Kortezh: la nuova auto presidenziale di Putin

La nuovissima ammiraglia russa manda in pensione la vecchia Mercedes-Benz Classe S.

kortezh.jpg

Il leader del Cremlino, Vladimir Putin, da poco eletto per il quarto mandato, ha ricevuto in consegna l’auto che lo accompagnerà durante le uscite ufficiali: si tratta della Kortezh. Finalmente, dopo più di vent’anni, un presidente russo torna a viaggiare su una vettura progettata e costruita nel proprio paese.

La nuova ammiraglia, infatti, è stata sviluppata dall’ente statale Nami Research Institute, con l’aiuto dell’azienda militare Rostec e della Sollers JSC. Inoltre, grazie ai freni Brembo e alla verniciatura Blowtherm, sulla Kortezh c’è anche un po’ di Italia. La creazione della limousine ha richiesto tempo (circa 6 anni) e denaro, molto denaro: ben 200 milioni di dollari.

Gli interni, neanche a dirlo, sprizzano lusso e fastosità, merito delle poltrone di pelle bianca e dell’uso copioso della radica. Ancora non si conoscono, invece, le caratteristiche della blindatura, anche se la precedente Mercedes-Benz S 600 Pullman Guard era in grado di resistere anche agli esplosivi…

Al contrario di quanto accade solitamente, l’auto sarà declinata in altre quattro varianti. Quest’ultime saranno messe in vendita per facoltosi clienti che cercano un veicolo in grado di offrire la massima sicurezza durante gli spostamenti. Non resta altro che aspettare di vedere la risposta, tutta stelle e strisce, del presidente americano Donald Trump: la sua Cadillac, soprannominata “The Beast”, farà il suo debutto a breve.

  • shares
  • Mail