Dakar Rally 2018: MINI John Cooper Works Buggy e MINI John Cooper Works Rally

Svelata la nuova vettura a trazione posteriore progettata da MINI e dal Team X-raid per affrontare il Rally più estenuante del mondo.


Parigi, Montparnasse, MINI e il Team X-raid svelano ufficialmente la nuova vettura che affiancherà la MINI John Cooper Works Rally a trazione integrale reduce di tre piazzamenti nei primi dieci posti nel 2017, nonché sesta assoluta. Si tratta della MINI John Cooper Works Buggy a trazione posteriore.

Sarà la prima volta in cui MINI e X-raid affronteranno il rally più impegnativo del mondo sulla lunga distanza utilizzando due tipi di trazione diversa. Due vetture per bissare i successi delle quattro vittorie assolute consecutive dal 2012 al 2015.

Come dichiarato da Sebastian Mackensen, Senior Vice President di MINI:

“Con queste due auto abbiamo la più potente famiglia MINI di sempre che abbia mai corso al Rally Dakar”.

Le attuali regole del Rally Dakar riservano alcuni vantaggi alle auto a due ruote motrici, ragione per cui anche MINI e X-raid hanno deciso di creare una seconda vettura per affrontare la celebre gara. Come ricordato dal Manager del Team X-raid, Sven Quandt, lo sviluppo della MINI John Cooper Works Buggy è iniziato nel febbraio del 2017:

“È stato finora il progetto più grande nella storia della nostra azienda e ci siamo impegnati moltissimo nel suo sviluppo”.

La MINI John Cooper Works Buggy è equipaggiata con un motore diesel da tre litri con 6 cilindri in linea in grado di sviluppare una potenza di 250 kW/340 CV ed una coppia massima di 800 Nm. La trasmissione e il propulsore, insieme alla tecnologia di sovralimentazione del motore è basata sulla tecnologia TwinPower Turbo di BMW e sono stati completamente realizzati di recente.

La MINI John Cooper Works Rally utilizza lo stesso motore. Telaio tubolare in acciaio e una carrozzeria realizzata appositamente in plastica rinforzata con fibre di carbonio (CFRP) e Kevlar, mentre l’aspetto tipicamente Buggy è stato progettato in stretta collaborazione con MINI Design e ottimizzato dal punto di vista aerodinamico.

Poche le differenze tecniche tra le due vetture. Prima di tutto il peso, la versione Buggy è più leggera di 150 Kg, usa un cambio Xtrac 6-speed shift invece del Sadev Sequential 6 speed. Stessa frizione e stesso differenziale, ma diverso impianto frenante. La Buggy monta dei dischi Brembo da 355x32 mm, mentre la versione Rally monta dei dischi AP da 320x32 mm ventilati all’anteriore e raffreddati a liquido al posteriore. Ultima differenza le misure, le due macchine, seppur di poco hanno più o meno la stesse dimensioni.

La 40^ edizione del rally più duro del mondo partirà il 6 gennaio 2018 da Lima, in Perù. Il Team X-raid schiererà ben sette vetture ed un team esperto di piloti e co-piloti. Le tre MINI John Cooper Works Buggy saranno pilotate da Mikko Hirvonen, Bryce Menzies e Yazeed Ali-Rajhi. Al volante delle MINI John Cooper Works Rally ci saranno Orlando Terranova, Jakub Przygonski, Joan “Nani” Roma e Boris Garafulic.

Quest’anno il Rally Dakar avrà luogo in Sud America per la decima volta, con un tragitto attraverso il Perù, l’Argentina e la Bolivia. Estenuanti tappe desertiche, sterrati e tratti rocciosi, fino ad un’altitudine di 4.000 metri sulle Ande per arrivare alla tappa finale prevista per il 30 gennaio 2018 a Córdoba, in Argentina.

  • shares
  • Mail