Con il terzo Beetle VW torna al motore posteriore ?

Operazione nostalgia parte II: ritorno alle origini. Non è il titolo di un b-movie, ma il modo in cui Volkswagen potrebbe affrontare la realizzazione del terzo Beetle, secondo la rivista american Automobile. Dopo il mezzo insuccesso dell’attuale reincarnazione del mitico Maggiolone, a Wolfsburg avrebbero deciso di cambiare target, offrendo un prodotto molto più in sintonia


Operazione nostalgia parte II: ritorno alle origini. Non è il titolo di un b-movie, ma il modo in cui Volkswagen potrebbe affrontare la realizzazione del terzo Beetle, secondo la rivista american Automobile. Dopo il mezzo insuccesso dell’attuale reincarnazione del mitico Maggiolone, a Wolfsburg avrebbero deciso di cambiare target, offrendo un prodotto molto più in sintonia con quanto creato da Ferdinand Porche: tanta sostanza poco prezzo.

Ecco quindi il ritorno alla trazione e al motore posteriore, con quest’ultimo raffreddato ad acqua tramite un radiatore montato anteriormente. I motori non avrebbero nessun richiamo con la tradizione, dato che sarebbero due fiori all’occhiello della tecnologia Volkswagen: un benzina TSI tre cilindri e un diesel monocilindrico, probabilmente il tanto fantasticato “1 liter” (1 litro per cento chilometri) attualmente in sperimentazione.

Molto originale anche la soluzione della “vettura componibile”, vista la presenza di tre passi e due carrozzerie: una, dalla classica forma a goccia, destinata ai mercati convenzionali, un’altra, a tre volumi, per i mercati emergenti.

Il prezzo sarebbe in linea con la concorrenza (Fiat 500 e le varie 107, Aygo e C1), mentre le dotazione comprenderebbe le più moderne tecnologie.

Via | German Car Blog

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →