Citroen Dyane compie 50 anni!

Citroen celebra il 50° anniversario della Dyane, l'erede della 2CV.

Correva l'anno 1967, l'Italia era in pieno boom economico e dalla Francia arrivò un modello destinato a tenere testa alla già popolarissima Fiat 500, la Citroen Dyane, che in agosto festeggia i 50 anni dall'avvio della produzione. Progettata da Citroen per venire incontro alle esigenze della clientela che desiderava una versione ancora più pratica e moderna della popolare 2CV, sul mercato dal 1948.

All'inizio ricevette un'accoglienza piuttosto fredda perchè secondo la stampa francese non offriva sufficienti motivi per giustificarne l’acquisto al posto della gloriosa 2CV, ormai diventata una sorta di “monumento nazionale” all’automobile francese. A favorirne il successo fu l'intuizione della filiale italiana del Marchio, quella di dotare la Dyane di un motore più performante. Si trattava sempre di un bicilindrico ma di 602 cc, contro i 425 cc del motore originale. La potenza (inizialmente 28 CV, poi 35 CV già nel 1969) spingeva la vettura a sfiorare i 120 chilometri all’ora, che si raggiungevano in quarta marcia ben al di sotto del regime massimo di rotazione del motore.

Leggermente più squadrata della 2CV, la Dyane offriva quattro posti su sedili molto confortevoli, tanto spazio per le gambe ed una buona visibilità. La sua altezza da terra, insieme alla morbidezza delle sospensioni ne permettevano l’utilizzo anche su strade dissestate o addirittura laddove le strade non esistevano proprio.

Come sulla 2CV, in caso d’emergenza era possibile avviare il motore con una manovella esterna, da inserire nell’apposito foro sulla mascherina anteriore. Piaceva a tutti: alle donne perchè pratica, innovativa e colorata, mentre gli uomini ne apprezzavano la resistenza e la versatilità.

  • shares
  • Mail