Che cos'è la linea di mezzeria: il significato delle strisce longitudinali sulla carreggiata

Probabilmente molti non sanno che la striscia longitudinale che divide le corsie della carreggiata si chiama "linea di mezzeria". Ecco quindi un piccolo ripasso sul significato dei vari tratti e cosa prevede il Codice della Strada.

linea-di-mezzeria-significato-tratteggiata.jpg

Che cos'è la linea di mezzeria? Qualche volta sarà capitato di aver posto o sentito questa domanda, o forse state preparando l'esame teorico della patente B ed è bene sapere quale sia il significato di questo nome. La definizione è molto semplice: si tratta della striscia longitudinale che divide le corsie della carreggiata. Può essere continua, tratteggiata o discontinua, o in taluni casi può anche essere assente: vediamo come comportarsi in base alle strisce della strada.

Le strisce longitudinali: continua, discontinua, doppia e affiancata

La linea di mezzeria, o striscia longitudinale, divide la carreggiata in corsie nelle quali possono circolare le vetture. Normalmente queste strisce sono bianche, ma nel caso in cui vi troviate davanti a strisce gialle vuol dire che sono in corso dei lavori e si tratta di linee di mezzeria provvisorie.

Come previsto dall'art. 40 del Codice della strada, la striscia longitudinale può essere:

  • striscia discontinua o tratteggiata, e serve semplicemente a delimitare la corsia. Può essere oltrepassata durante un sorpasso o un semplice cambio di corsia;

  • striscia continua, e indica che il limite della corsia è invalicabile e quindi non si possono effettuare né sorpassi né cambi di corsia.

Questi due tipi di tratteggio possono anche trovarsi affiancati:

  • la doppia striscia bianca continua divide i sensi di marcia nelle strade a doppio senso di circolazione e non permette né di effettuare una inversione, né di svoltare a sinistra;

  • la striscia continua affiancata alla striscia tratteggiata indica che vi è una differenza di uso della strada tra i due sensi di marcia in base a quale striscia è di vostra pertinenza. Se state procedendo su una strada con questo tipo di tratteggio e la striscia più vicina a voi è continua, non potrete attraversare la linea di mezzeria, ma se invece la striscia più vicina a voi è quella tratteggiata, allora potrete attraversarla. Solitamente questo tipo di tratteggio si trova prima o dopo una curva.

La linea di mezzeria e gli incidenti

La posizione dei veicoli rispetto alla linea di mezzeria può indicare la responsabilità o meno in caso di incidente stradale per invasione della carreggiata. Tuttavia può capitare che l'urto sia tale da non rendere possibile stabilire quale delle due automobili abbia effettivamente invaso la carreggiata dall'altra, e in questi casi è possibile che scatti una responsabilità dal 50%.

Per questo motivo quindi bisogna porre particolare attenzione al tratteggio della linea di mezzeria quando si intende effettuare un sorpasso: se la striscia è continua vuol dire che il superamento della striscia longitudinale può essere un ostacolo alla sicurezza stradale.

Le sanzioni per il superamento della linea di mezzeria continua

L'art. 146 del Codice della Strada indica quali sono le sanzioni per chi viola la segnaletica stradale, di cui fanno parte anche le linee di mezzeria. Chi circolerà a a cavallo delle strisce longitudinali o attraverserà una striscia continua singola o doppia dovrà pagare una multa da 41 euro a 168 euro e subirà un decurtamento di 2 punti sulla patente.

  • shares
  • Mail