La patente B e i quiz ministeriali: la simulazione d'esame online e le app

Prima di conseguire la patente B bisogna superare i quiz ministeriali per l'esame teorico: ecco tutto quello che c'è da sapere e come fare le simulazioni d'esame online e tramite le app sullo smartphone.

patente-b-quiz-ministeriali.jpg

L'esame per la patente B è diviso in due parti: la parte teorica con i quiz ministeriali da superare e la parte pratica con il foglio rosa per esercitarsi alla guida. Prima di arrivare a mettere le mani sul volante, bisogna però essere ben preparati ed esercitarsi tantissimo nei quiz ministeriali, in modo da superare l'esame teorico il prima possibile. Ecco quindi come affrontare questo test, quali sono le app migliori da scaricare sullo smartphone e i consigli da seguire.

L'esame teorico per la patente B: come si svolge

L'esame teorico per la patente B si svolge presso la Motorizzazione Civile, secondo un calendario che viene comunicato dall'autoscuola presso la quale si sta svolgendo tutto l'iter per il conseguimento della licenza di guida, oppure dalla Motorizzazione stessa.

Dal 2011 l'esame si volge in maniera informatizzata attraverso l'uso di una smartcard per ogni candidato, e bisogna seguire alcune regole:

  • il tempo a disposizione per completare l'esame è di 30 minuti, sarà l'esaminatore a dare il via;

  • bisogna rispondere a 40 domande poste come una proposizione da identificare come vera o falsa;

  • si può fare una revisione finale dell'esame, navigando tra le risposte già date ed eventualmente cambiando le risposte in dubbio, prima di inviare la scheda per la convalida dell'esame;

  • non si può rimuovere la smartcard o spegnere il pc.

Una volta terminata la sessione, vi verrà comunicato in breve tempo se avrete superato l'esame teorico o meno: si potranno fare al massimo quattro errori, al quinto errore si è già bocciati.

In alcuni casi è previsto che i quiz ministeriali siano dotati di una traccia audio:

  • se il candidato è affetto da patologie che non consentono di comprendere i testi scritti;

  • se il candidato è privo di licenza di terza media;

  • nel caso delle comunità dell'Alto Adige e della Val d'Aosta è disponibile la traccia audio dell'esame in tedesco e francese.

Nel caso in cui invece il candidato è affetto da sordomutismo, si potrà sostenere l'esame orale con l'aiuto di un interprete e l'esaminatore leggerà le domande e chiarirà quanto esposto a voce.

Gli argomenti dei quiz ministeriali per la patente B

Le 40 domande dell'esame teorico della patente B si dividono in 25 argomenti, ripartiti in 15 argomenti dedicati alla sicurezza stradale verranno affrontati con 2 domande per argomento, per un totale di 30 quiz, e 10 argomenti di valenza minore con 1 domanda per argomento, per un totale di 10 quiz.

I 15 argomenti dedicati alla sicurezza stradale sono:

  • Segnali di pericolo;

  • Segnali di divieto;

  • Segnali di obbligo;

  • Segnali di precedenza;

  • Segnaletica orizzontale;

  • Segnalazioni semaforiche e degli agenti del traffico;

  • Limiti di velocità, passaggio a livello, intralcio alla circolazione;

  • Distanze di sicurezza;

  • Norme sulla circolazione dei veicoli, svolta, cambio direzione, rischi legati alla guida di diversi tipi di veicoli;

  • Precedenza e comportamento agli incroci;

  • Sorpasso;

  • Ingombro, veicolo fermo, circolazione su autostrada, pannelli sui veicoli con rimorchio;

  • Dispositivi di equipaggiamento, cinture di sicurezza, casco protettivo;

  • Comportamenti in caso di incidenti stradali;

  • Primo soccorso e guida in relazione ad alcol, droga e farmaci.

I 10 argomenti che prevedono soltanto 1 domanda per argomento sono:

  • Definizioni stradali e classificazioni di veicoli, doveri del conducente;

  • Segnali di indicazione;

  • Segnali complementari, temporanei e di cantiere;

  • Pannelli integrativi dei segnali;

  • Fermata, sosta, arresto e partenza;

  • Uso delle luci, dispositivi acustici, spie e simboli;

  • Patenti di guida, documenti di circolazione, targa, patente a punti, uso di lenti;

  • Responsabilità civile, penale e amministrativa, assicurazione RCA, altre assicurazioni;

  • Limitazione dei consumi e rispetto dell'ambiente;

  • Elementi costitutivi del veicolo, manutenzione e comportamenti di guida.

Come esercitarsi: i quiz online e le app, i consigli

Prima di andare a fare l'esame di guida occorre quindi esercitarsi quanto più possibile con le simulazioni d'esame, in modo da capire quali sono i propri errori più frequenti e cosa ripassare dalla teoria. Esistono diversi siti online che offrono una buona alternativa per la simulazione d'esame: qui ad esempio potete provare una simulazione d'esame teorico dei quiz ministeriali per la patente B estremamente simile a quanto realmente avverrà in sede d'esame.

Esistono anche diverse app sia per Android che per iPhone che consentono di provare i quiz ministeriali e avere immediatamente le soluzioni con la spiegazione dell'errore. Ne abbiamo selezionate alcune di cui fare il download:

Un ultimo consiglio che possiamo darvi è quello di non avere fretta di terminare l'esame il prima possibile, ma di prendere tutto il tempo a disposizione: rileggete bene le domande, fate attenzione a che non sia nascosto un trabocchetto nella formulazione del quiz e, nella schermata finale, controllate bene di aver effettivamente risposto a tutte le domande, senza averne saltata nessuna.

  • shares
  • Mail