La Batmobile non potrà più essere copiata

La replica non sarà autorizzata nemmeno qualora l'auto sia priva di armi ed ammenicoli.

Una Batmobile a Madrid

Un tribunale d’appello statunitense ha inserito la Batmobile fra gli oggetti non riproducibili senza il consenso dell’azienda che ne possiede il copyright, ovvero la DC Comics. Da ora in poi sarà pertanto necessario rivolgersi alla società per vedersi concesso il benestare a produrre una replica.

La sentenza è stata formulata dal giudice Sandra Ikuta, appartenente al 9th U.S. Circuit Court of Appeals di San Francisco, secondo cui – citiamo il Detroit News – “come Batman diceva saggiamente a Robin, nella nostra società ben ordinata la difesa della proprietà privata va considerata essenziale”. Il caso è legato all’attività dell’azienda fondata dall’imprenditore Mark Towle, che ha venduto per anni repliche delle batmobili più note. Il suo avvocato ha basato la strategia difensiva sostenendo che Towle avesse copiato lo stile dell’auto, che non può essere sottoposto a copyright. “I personaggi esistono nei fumetti, nei film e degli show televisivi – sostiene il legale –. Non esistono nel modo nel reale. Nel mondo reale la batmobile va considerata una semplice automobile”.

Il legale di Towle sosteneva inoltre che le reliche fossero prive delle armi e di tutti gli ammennicoli previsti sulla Batmobile originale, ma il giudice ha ribattuto nella sentenza che sarebbe come se James Bond sventisse lo smoking in favore di un costume da bagno: non variano le caratteristiche sostanziali della vettura.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: