Per Clarkson, May e Hammond un mega-contratto per 36 episodi?

Il contratto sarebbe il più ricco mai sottoscritto da un'azienda nel settore dello streaming digitale.

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:48:"Clarkson, Hammond e May hanno firmato per Amazon";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:1609:" Un primo piano di Jeremy Clarkson

Avevamo interpretato una frase pronunciata da Clarkson (“Mi sembra di essere sceso da un biplano e di essere salito a bordo di un'astronave”) come una sorta di frecciatina nei riguardi del suo vecchio datore di lavoro. Restiamo convinti della nostra supposizione, ma quella frase assume un significato diverso leggendo quanto riportato dal Financial Times: Jezza e soci avrebbero firmato un accordo da complessivi 250 milioni di dollari (226 milioni di euro), grazie ai quali Amazon Video si è aggiudicata i tre conduttori per un totale di tre anni e 36 episodi.

La trasmissione continuerà ad essere prodotta da Andy Wilman, autore di Top Gear fra il 2002 ed il 2015. Il quotidiano economico della City rivela che nessun altro player digitale aveva mai sborsato una cifra tanto elevata per assicurarsi una trasmissione: Amazon pare abbia infranto il record stabilito da Netflix, disposta a spendere 100 milioni di dollari per garantirsi l’esclusiva su due stagioni di House of Cards.

L’azienda di Seattle non potrà comunque utilizzare alcun riferimento a Top Gear, programma che il FT stima generi ricavi annui superiori ai 150 milioni di sterline. Amazon spera in tal modo di ridurre il proprio svantaggio nei confronti di Netflix ed aumentare la propria influenza nel settore della tv on demand: nel Regno Unito solo il 4% delle famiglie hanno un abbonamento ad Amazon Prime, contro il 16% di Netflix.

";i:2;s:3391:"


Clarkson, Hammond e May hanno firmato per Amazon

La prima immagine pubblicata da Amazon

Sarà la piattaforma Amazon Video a trasmettere il nuovo programma di Jeremy Clarkson, Richard Hammond e James May, dal titolo ancora sconosciuto ed i cui primi episodi verranno trasmessi nel 2016.

Lo ha annunciato direttamente la società di Seattle. “Mi sembra di essere sceso da un biplano e di essere salito a bordo di un'astronave” ha spiegato Clarkson, lanciando in tal modo un’evidente frecciatina alla BBC.

Al momento non vi sono ulteriori dettagli, ma sembra – così scrive il The Telegraph – che la trasmissione verrà riservata agli abbonati di Amazon Prime: il servizio prevede un abbonamento mensile e dà accesso all’intero catalogo di film e serie tv, secondo un meccanismo paragonabile a quello di Netflix. Il trio verrà accompagnato dallo storico produttore Andy Wilman.

Come i tre conduttori hanno dato la notizia...




... e come lo ha fatto l'azienda


";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: