Finisce in carcere per una foto scattata all'auto in sosta vietata

La notizia risale agli scorsi giorni e da allora non si hanno aggiornamenti: la ragazza è ancora detenuta.

Lo skyline di Abu Dhabi

I turisti sapranno che è opportuno informarsi su eventuali abitudini o comportamenti da cui stare alla larga quando si visita un paese estero: in Cina e Giappone è considerato offensivo indicare una persona, in Thailandia non viene ritenuto educato toccare la testa delle persone e nella maggior parte di Paesi anglofoni il gesto della vittoria va effettuato rigorosamente con il dorso della mano rivolto verso di noi.

Una turista australiana ha imparato a proprie spese che ad Abu Dhabi è meglio non rendere pubbliche fotografie imbarazzanti, visto che un’immagine all’apparenza innocua le è costata persino il carcere. I fatti risalgono a maggio e ci vengono raccontati dal The Telegraph.

Sfortunata protagonista è Jodi Magi, 39enne, colpevole di aver scattato una fotografia ad un’automobile mal parcheggiata (la vettura occupava due posti riservati ai disabili) e di averla poi caricata sulla propria pagina Facebook. Le autorità non hanno perdonato il gesto, accusando Magi di aver deriso una persona e trascinandola davanti ad una corte. Magi ha chiesto di poter abbandonare immediatamente il paese, ma tale proposta è stata rigettata. Ora si trova in stato di fermo.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: