Volvo S100: il render del nostro lettore Claudio Piccioli

Prefigura la futura ammiraglia di casa Volvo

Il nostro lettore Claudio Piccioli ci invia la sua proposta di stile per un’ipotetica Volvo S100, realizzata col programma CATIA V5 Generative Shape Design, ed ispirata alla nuova XC90

Sono un progettista meccanico, designer e insegnante di disegno CAD. La passione per il marchio scandinavo, le numerose visite alla città di Göteborg dove si trova il quartier generale della Volvo, la passione per il design e la progettazione meccanica mi hanno spinto a disegnare un nuovo modello Volvo. L’idea di disegnare proprio la S100, nasce a seguito delle indiscrezioni riguardanti il lancio di una futura ammiraglia Volvo in grado di competere con le tedesche BMW serie 7, Mercedes serie S e Audi A8 ma anche con Jaguar XJ, Lexus LS e Infiniti Q70.

Dopo l’acquisizione del brand Volvo da parte del gruppo Cinese GEELY nel 2009, la casa svedese non esitò a presentare al salone di Francoforte del 2011 un prototipo di auto di lusso denominata YOU. Infatti è già noto che la futura ammiraglia sarà prodotta in nuovo stabilimento cinese. Il mio progetto pertanto non si propone come uno studio di una nuova concept car, piuttosto come una interpretazione della futura S100 che Volvo ha già in cantiere da tempo.

Questa interpretazione si ispira agli ultimi splendidi Concept Coupé, Estate e XC Coupé presentati lo scorso anno ad opera dello centro stile Volvo guidato dal designer tedesco Thomas Ingenlath oltre che naturalmente alla nuova XC90. Inoltre vorrei puntualizzare che il nuovo stile Volvo ha ripreso alcuni elementi stilistici della storica P1800 di cui un mio amico ha uno bellissimo esemplare bianco che ho analizzato con cura. Mi piace molto disegnare a mano ma in questo caso ho deciso di iniziare da subito con la modellazione 3D avendo l’idea in testa molto chiara. Con l’occasione ho voluto studiare e utilizzare il software CATIA V5 che è lo stesso software che utilizzano i progettisti Volvo per lo sviluppo di tutte le componenti meccaniche e di carrozzeria.

La vettura ha le dimensioni tipiche delle altre ammiraglie: Passo 2997 mm, Lunghezza 5150 mm Larghezza 1970 mm Altezza 1460 mm. Come motorizzazione di punta ho previsto l’insolito ma probabile motore 2 litri 4 cilindri T8 twin engine ibrido da 400 CV circa complessivi (316 termico + 80 elettrico) che fa capire anche come Volvo punti ad una clientela particolare che cerca si il comfort e il lusso ma senza il bisogno di ostentare cilindrate da record e con una sensibilità verso la salvaguardia dell’ambiente.

Il design della vettura ripropone quindi i fari con elementi a T, la calandra e prese d’aria riprese in parte dalla XC90. Inoltre il segno della fiancata che corre lungo la maniglia posteriore, scende in corrispondenza della maniglia anteriore e quest’ultima si ispira direttamente alla maniglia della P1800. Il posteriore riprende invece lo stile della Concept Coupé con i fari a C. Inoltre ho applicato numerosi elementi cromati in linea con la classe della vettura. Non è un caso che la vettura abbia lo sportello carburante su entrambi i lati. Lo sportello sul lato sinistro viene utilizzato per la ricarica delle batterie. I cerchi in lega sono a 7 razze in parte verniciati in nero e anche loro sono in linea con l’attuale stile Volvo. Ho impiegato circa 2 mesi per portare a termine questo progetto lavorandoci la sera. Ogni volta che rivedo il modello vorrei sempre migliorarlo ma preferisco fare tesoro dell’esperienza e pensare al prossimo concept che è già in cantiere..

Ultime notizie su Berline

Le auto berline: notizie sulle auto con carrozzeria (tipicamente) a 3 volumi e 4 porte, con le novità, le prove su strada, i prezzi, le schede tecniche e le guide d'acquisto.

Tutto su Berline →