Mercedes del 1942 trovata nel New Jersey: era di Hitler?

L’imprenditore statunitense Fred Daibes acquistò nei mesi scorsi una Mercedes 320 Cabriolet D risalente al 1942, formulando un’offerta da 175.000 dollari. L’auto versa in condizioni non certo ottimali e necessita perciò di un lungo restauro. Eppure Daibes ha già rifiutato un’offerta da ben 1.5 milioni di dollari. Per quale motivo? La 320 Cabriolet D è uno fra gli otto esemplari realizzati appositamente per altrettanti gerarchi nazisti vicini ad Hitler, tanto che alcune voci circolate (e poi smentite) la indicavano addirittura come automobile del Fuhrer.

La singolare vicenda è stata raccontata dalla WCBS 880. Daibes incaricò Zenop Tuncer di rintracciare una Mercedes-Benz 540K e procedere eventualmente con l’acquisto. Tuncer, titolare dell’officina Euro Tech Motors, non riuscì a trovare alcun esemplare della 540K e virò quindi sulla 320 Cabriolet D, vettura che Daibes accettò di comperare. Il reale valore dell’auto è rimasto nascosto fino a quando Tuncer non si è rivolto direttamente a Mercedes, chiedendo loro alcune componenti necessarie per il restauro. Solo il numero di telaio ha rivelato la vera identità della 320 Cabriolet D, che il proprietario ha deciso di mantenere originale per non pregiudicarne il significato storico.

Daibes non ha mutato le proprie convinzioni nemmeno quando Mercedes ha comunicato che la 320 Cabriolet D non è mai appartenuta ad Hitler, nonostante fosse munita di una bandiera, di una sirena e soprattutto delle quattro porte (di cui gli esemplari tradizionali erano privi). Peri suoi spostamenti Hitler utilizzava infatti una ben più prestigiosa Mercedes 770, vettura d’altissima gamma, mentre la 320 rappresentava al tempo niente più che un modello da “middle-class”. La CBS non riferisce purtroppo chi fosse il proprietario originale dell’automobile, che venne trasferita dalla Germania agli Stati Uniti semplicemente colorandola di nero e coprendo le varie svastiche.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: