Land Rover: la prossima Defender sarà costruita in India

Land rover DC100 e DC100 Sport - Salone di Los Angeles 2011

Secondo un'importante anticipazione lanciata oggi da Autocar, la prossima generazione della Land Rover Defender potrebbe essere prodotta in India. La casa britannica, controllata proprio dall'indiana Tata Motors, sta concretamente valutando questa ipotesi. Lo stabilimento prescelto per ospitare le linee di montaggio del nuovo fuoristrada sarebbe quello di Pune, cuore pulsante della produzione indiana Tata. Va sottolineato che non tutte le fasi produttive, secondo le indiscrezioni, si svolgeranno a Pune: l'assemblaggio finale potrebbe avvenire in Gran Bretagna.

Il vantaggio di spostare la produzione nel continente asiatico sarebbe doppio: da un lato c'è la riduzione dei costi, dall'altro l'avvicinamento geografico ai mercati della regione Asia-Pacifico, dai quali ci si aspetta una forte domanda. Il nuovo Defender debutterà nel 2015 e manterrà la caratteristica impostazione a telaio e carrozzeria separati, contrariamente a molti offroad convertitisi più o meno recentemente alla monoscocca portante.

Ad avvicinarlo alla produzione più moderna ci sarà la versione aggiornata e alleggerita dei gruppi sospensioni T5, che oggi equipaggiano Discovery e Range Sport. Sul piano del design la prossima Defender sarà molto vicina alle due concept DC100 presentate durante l'anno passato, fatti salvi ovviamente i tipici dettagli dei prototipi che rimangono lontani dalla produzione.

Qualora dovesse andare in porto l'operazione-Pune, la nuova Defender avrà molto a che spartire anche con la futura Tata Aria, fuoristrada indiano che debutterà fra un paio d'anni. Molte componenti saranno condivise tra i due modelli, i quali soprattutto saranno vicini in termini di dimensioni esterne: lo scopo è quello di omologare quanto più possibile fra loro i processi produttivi delle due vetture.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: