La Ford Mustang arriva a 600 cavalli con Roush

Ford Racing e Roush presentano la nuova Ford Mustang sovralimentata da 600 cavalli.

Dopo svariati decenni in cui Roush ha elaborato i motori per le competizioni e per l'utilizzo su strada delle varie generazioni della Ford Mustang, il marchio americano realizza una versione ufficiale della nuova Ford Mustang 2015 insieme a Ford Racing. La collaborazione tra i due marchio a Stelle e Strisce ha così portato alla nascita di una nuova Ford Mustang Roush che, grazie alla canonica sovralimentazione tramite compressore volumetrico, riesce ad esprimere una potenza massima di ben 600 cavalli. Questa nuova collaborazione ha permesso a Roush di utilizzare tecnologie che fino ad ora il marchio non aveva a disposizione: l'appoggio ufficiale a Ford Racing ha così garantito un livello qualitativo superiore rispetto al passato, per una nuova vettura in grado di arrivare a performance ai vertici del segmento delle muscle car sportive.

I tecnici Roush e Ford Racing hanno così lavorato insieme per creare un nuovo compressore volumetrico adatto all'otto cilindri da 5.0 litri della Ford Mustang GT. Questa unità, che in origine sviluppava 435 cavalli, ha guadagnato oltre 170 cavalli dimostrandosi capace, sul banco rulli, di oltre 600 cavalli. Tutto questo con un'elaborazione appoggiata dalla casa madre e quindi con tutte le garanzie ed il supporto del caso. Oltre alle modifiche tecniche, che ancora non sono state completamente rese pubbliche, così come i dati delle performance dinamiche, Roush e Ford Racing hanno anche aggiornato il look della coupé americana.


La Ford Mustang Roush dispone così di un nuovo body kit più aggressivo con spoiler vari ed una nuova presa d'aria per il raffreddamento del vano motore. Nuovi anche i cerchi in lega da 20 pollici, così come il sistema di scarico a quattro uscite. Per avere queste modifiche, ed installare il nuovo compressore volumetrico Roush sarà possibile recarsi dai vari distributori Ford Racing e Roush, ma anche direttamente in concessionaria a partide dalla fine di quest'anno. Non è tuttavia chiaro se questa modifica arriverà anche nel Vecchio Continente per la variante europea della Ford Mustang.

  • shares
  • Mail