Tutti i segreti della nuova Ford Mondeo. C'è anche ibrida

E' finalmente arrivato il momento della nuova Ford Mondeo. La segmento D ha dalla sua una nuova motorizzazione ibrida, soluzioni tecniche di prim'ordine e l'ecologico motore tre cilindri EcoBoost.

Ford Mondeo 2015

Era il settembre 2012 quando Ford presentò la Mondeo di nuova generazione. L’auto sarebbe dovuta arrivare nelle concessionarie del Vecchio Continente qualche mese più tardi, ma la quasi contemporanea chiusura dello stabilimento belga di Genk ha obbligato l’Ovale Blu a riallocare la produzione (finita poi a Valencia). Queste vicissitudini sono un ricordo del passato: la media Ford è pronta al debutto e verrà esposta durante il salone di Parigi (4-19 ottobre), in versione berlina quattro/cinque porte e station wagon. La Mondeo porta all’esordio numerose novità, fra cui ad esempio la piattaforma modulare destinata a tutte le Ford di segmento C o D: aumenta la rigidità strutturale (+10%) e viene lanciata la sospensione posteriore di tipo Integral Link, mentre alcune soluzioni concorrono a ridurre il peso complessivo. Un esempio?

Il rivestimento fono-assorbente all’interno del vano motore non è più in fibra di vetro ma in schiuma, accorgimento che da solo permette di risparmiare 1.5 chili. Il montante B si rivela inoltre più leggero di 6 chili, mentre la versione con motore 1.5 EcoBoost pesa 115 chili meno della precedente Mondeo più leggera. I tecnici Ford hanno poi curato l’isolamento acustico e la resa dell’impianto frenante, ora capace di far risparmiare un metro nella classica prova 100-0 km/h. La gamma motori sarà inizialmente composta dai benzina 1.5 EcoBoost (160 CV) e 2.0 EcoBoost (203 CV o 240 CV), a cui si aggiunge la novità del 1.0 EcoBoost: il tre cilindri viene ora destinato anche ad una vettura di taglia superiore alla media ed è qui disponibile nella declinazione da 125 CV (arriverà ad inizio 2015), che secondo l’Ovale emette appena 119 grammi di anidride carbonica al chilometro.

Gli amanti del gasolio possono optare invece per il 1.6 EcoNetic (94 g/km di CO2) e per il 2.0 TDCi, offerto nelle varianti a turbina singola (150 CV e 180 CV) o biturbo: quest’ultimo verrà lanciato ad inizio 2015 e sviluppa 210 CV/450 Nm. A queste si affianca la Mondeo Hybrid, ovvero la prima ibrida Ford per il mercato europeo. La sua piattaforma è composta dal benzina 2.0 e da una coppia di motori elettrici, uno che provvede alla trazione (solo anteriore) e l’altro alla ricarica delle batterie (agli ioni di litio). Le emissioni di CO2 saranno limitate a 99 g/km. La Ford Mondeo è configurata nelle varianti a trazione o integrale e prevede i più recenti dispositivi a vantaggio della massima efficienza energetica, come ad esempio lo Start&stop, il sistema di recupero dell'energia e l’Active Grille Shutter.

In tema di assistenza alla guida segnaliamo ad esempio il Lane Keeping Aid con sterzata automatica, il Distance Indication, il Traffic Sign Recognition e l’Active Cruise Control, in aggiunta al Pre-Collision Assist con Pedestrian Detection: questo dispositivo mitiga i danni causati da tutti gli incidenti a velocità inferiori gli 80 km/h e si abbina all’Active City Stop, che arresta completamente il veicolo quando si muove a non più di 40 km/h. La Ford Mondeo introduce anche gli airbag nelle cinture posteriori, offre il rinnovato Active Park Assist (entra in funzione anche nei posteggi in perpendicolare) e monta gruppi ottici a Led di tipo adattivo, il cui fascio di luce può essere regolato in funzione del traffico.

Il sistema d’intrattenimento Sync 2 si interfaccia con uno schermo da 8 pollici e permette di svolgere più funzioni rispetto al modello precedente, mentre la Ford MyKey autorizza un genitore premuroso ad impostare alcune limitazioni a cui il figlio patentato dovrà piegarsi: in questo caso il conducente non potrà alzare il volume dell’autoradio oltre una certa soglia, ricevere chiamate telefoniche o disattivare i sistemi di sicurezza.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: