Bollo auto: quando, come e quanto pagare

E' una delle tasse più odiate e fastidiose, ma il bollo auto va sempre pagato. Ecco quando, come e quanto pagare la tassa di possesso.

bollo auto 1

Il 31 marzo 2017 sarà l’ultima data utile per rinnovare il bollo auto scaduto lo scorso febbraio se non si vuole incorrere in sanzioni, in multe o nel ritiro della patente. Ma come si paga il bollo auto 2017? Innanzitutto bisogna calcolare la giusta cifra dovuta, una procedura che si può fare tranquillamente online sul sito dell’Agenzia delle Entrate che calcola il bollo in maniera automatica in base alla targa del veicolo.

Quando si deve pagare il bollo auto 2017


Il bollo auto va pagato una volta l’anno, entro l’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza indicata nella ricevuta di pagamento. Per calcolare la scadenza del pagamento del bollo si deve fare riferimento alla data di immatricolazione e al tipo di veicolo. Le principali scadenze di auto e moto si riferiscono ai mesi di aprile, agosto e dicembre per il bollo auto, gennaio e luglio per il bollo moto, gennaio, maggio e settembre per il bollo riservato ai veicoli commerciali adibiti al trasporto merci.

Bollo auto 2017, regole e scadenze


Il costo e i termini relativi al pagamento del primo bollo auto dipendono dal tipo di veicolo. L’importo del bollo auto viene calcolato in base alla potenza del motore espressa in Kw, dato riportato sul libretto di circolazione sommato ad un moltiplicatore differente da regione a regione stabilito anche in base alla categoria di emissioni a cui appartiene.

Se l’auto è nuova e si tratta del primo bollo auto, questo va pagato entro l’ultimo giorno del mese di immatricolazione. Se il veicolo è stato immatricolato negli ultimi giorni del mese, la scadenza verrà prorogata alla fine del mese successivo, ma il mese di immatricolazione dovrà essere versato per intero anche se l’auto è stata registrata a fine mese.

In caso di rinnovo, il pagamento del bollo auto prevede regole e scadenze differenti. Il pagamento viene scaglionato in diverse date fisse nel corso dell’anno e deve essere effettuato entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza del bollo precedente. Ad esempio, se il bollo scade a luglio dovrà essere pagato dal 1° al 31 agosto.

Dove e come pagare il bollo auto 2017


Il bollo auto può essere pagato presso le delegazioni ACI, nelle agenzie di pratiche automobilistiche, presso le banche abilitate allo sportello bancomat o tramite home banking, alla Posta e nelle tabaccherie convenzionate, dove è possibile farlo semplicemente comunicando il proprio numero di targa. Nel caso in cui i precedenti bolli non siano stati pagati è necessario rivolgersi all’ACI o ad un’agenzia specializzata di pratiche auto. E’ possibile pagare il bollo auto anche online con Carta di Credito utilizzando il sito dell’ACI grazie al servizio BolloNET, ma solo per le regioni che l’hanno adottato.

Ricevuta


Anche se non è più necessario avere con sé il tagliando che attesta il pagamento del bollo auto, obbligo rimasto solo per i ciclomotori quando circolano, è sempre opportuno conservare le ricevute di pagamento per almeno tre anni in caso di possibili verifiche e controlli.

Sanzioni


Le multe previste variano in base al tempo trascorso dal mancato pagamento secondo i termini previsti. In questo caso è opportuno accedere al ravvedimento operoso invece che aspettare la multa. Nel caso si continui a non pagare arriverà, prima o poi, una cartella esattoriale con indicati i nuovi termini di pagamento trascorsi i quali si rischia il fermo amministrativo del veicolo. Queste le sanzioni previste in caso di pagamento oltre i termini: da 15 a 30 giorni di ritardo +1,50% e o,2% di interessi, da 31 a 90 giorni +1,67% e 0,2% di interessi, da 91 giorni ad 1 anno +3,75% e 0,2% di interessi e, infine, oltre 1 anno +30% e 1% di interesse per ogni semestre.

  • shares
  • Mail