Le 5 Supercar più belle degli anni '60

Quali sono le cinque supercar più belle degli anni sessanta? Ecco la nostra lista con modelli sportivi provenienti da tutto il Mondo.

a:2:{s:5:"pages";a:6:{i:1;s:0:"";i:2;s:10:"Ford GT 40";i:3;s:11:"Porsche 911";i:4;s:12:"Shelby Cobra";i:5;s:17:"Lamborghini Miura";i:6;s:15:"Ferrari 250 GTO";}s:7:"content";a:6:{i:1;s:930:"

Le 5 Supercar più belle degli anni '60

Gli anni sessanta sono stati un periodo d'oro per lo stile, l'eleganza ed il design automobilistico. Per celebrare alcune delle più belle vetture al Mondo abbiamo deciso di creare questa lista delle cinque supercar più belle degli anni sessanta, dove è impossibile non citare alcuni capolavori assoluti dell'automobilismo italiano, ma nella quale vanno inserite anche alcune automobili d'oltreoceano, che forse non vengono immediatamente in mente quando si pensa alle supercar degli anni sessanta, ma che hanno fatto la storia per le loro performance e per il loro stile. Non è stata di certo una scelta facile vista la presenza di decine di modelli candidabili, ma ecco, secondo noi, quali sono le cinque Supercar più belle degli anni sessanta.

";i:2;s:936:"

Ford GT 40

Le 5 Supercar più belle degli anni '60

Certo negli anni sessanta la Ford GT 40 era ancora un modello riservato praticamente solo alle corse, ma è in quel periodo che nacque questo mito americano. Ford decise infatti di sviluppare, insieme a Carroll Shelby, una sportiva in grado di battere le Ferrari come risposta al tentativo, respinto da parte di Enzo Ferrari, di acquistare la Scuderia del Cavallino Ramapante. Il motore era un V8 da 4.2 litri, poi aumentato di cilindrata fino a 7.0 litri, per un peso complessivo di 1.000 chilogrammi che permise, una volta riprogettata l'aerodinamica, di dominare la 24 Ore di Le Mans del 1966, vincendo in seguito numerose altre competizioni. Un quinto posto più che meritato per la Ford GT 40.

";i:3;s:616:"

Porsche 911

Le 5 Supercar più belle degli anni '60

Era il 1963 quando Porsche presentò la 911, una vettura destinata a cambiare la storia del costruttore di Zuffenhausen che si guadagna il quarto posto nella nostra classifica. Dalla strada alle competizioni le Porsche 911 erano apprezzatissime dagli appassionati e introdussero un'impostazione a quattro posti con motore posteriore a sbalzo ancora utilizzata oggi dalle moderne Porsche 911.

";i:4;s:664:"

Shelby Cobra

Le 5 Supercar più belle degli anni '60

Una delle menti più brillanti della storia dell'Automobilismo americano, Carroll Shelby, diede vita, nel 1963, a quella che probabilmente è l'automobile americana più bella di tutti i tempi. La Shelby Cobra univa un telaio superleggero firmato dall'inglese AC, ad un potentissimo V8 americano che poteva arrivare fino a 500 cavalli nella sua variante da 427 pollici cubi, ovvero 7.0 litri. La Shelby Cobra è così sul gradino più basso del nostro podio.

";i:5;s:812:"

Lamborghini Miura

Le 5 Supercar più belle degli anni '60

Nel 1966 Lamborghini lanciò la Lamborghini Miura, una delle migliori automobili mai prodotte dal marchio di Sant'Agata Bolognese. Motore e trazione posteriore abbinate a grande leggerezza costruttiva (in alcune versioni l'auto pesava meno di una tonnellata) imposero immediatamente la Lamborghini Miura come una delle regine del segmento delle super sportive. Il motore 12 cilindri da 4.0 litri erogava 350 cavalli, ma nelle varianti SV arrivava fino a 385 cavalli. Un secondo posto che vale quasi come un primo vista la vincitrice della nostra classifica delle Supercar più belle degli anni sessanta.

";i:6;s:756:"

Ferrari 250 GTO

Le 5 Supercar più belle degli anni '60

La vincitrice, incontrastata, della nostra classifica delle più belle supercar degli anni sessanta è la Ferrari 250 GTO. Un'auto da corsa portata in strada e realizzata in soli 39 esemplari: la Ferrari 250 GTO è ambitissima dai collezionisti che, in alcuni casi, sono arrivati a pagare quasi 40 milioni di euro per averla. La Gran Turismo Omologata montava il V12 3.0 litri della Ferrari 250 Testa Rossa da 300 cavalli e 295 Nm abbinato ad un peso di 1.043 chilogrammi garantiva prestazioni velocistiche, e di handling, da vera automobile da corsa.

";}}

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: