BMW Serie 4 Cabrio: informazioni, prezzi e prova

BMW Serie 4 Cabrio: la nuova cabriolet dell'Elica è disponibile in tre motorizzazioni, con prezzi a partire da 52.100 euro. Scopritela meglio insieme a noi...

a:2:{s:5:"pages";a:6:{i:1;s:0:"";i:2;s:36:"BMW Serie 4 Cabrio: design e interni";i:3;s:29:"BMW Serie 4 Cabrio: su strada";i:4;s:34:"BMW Serie 4 Cabrio: listino prezzi";i:5;s:34:"BMW Serie 4 Cabrio: scheda tecnica";i:6;s:37:"BMW Serie 4 Cabrio: tutte le immagini";}s:7:"content";a:6:{i:1;s:2489:"

Il lungo inverno piovoso è passato e con l’arrivo della primavera, finalmente, si possono assaporare delle stupende giornate soleggiate con temperature miti. L’habitat ideale per testare la BMW Serie 4 Cabrio nelle sue varie configurazioni. La nuova cabriolet dell’Elica sfoggia un’affascinante look, elegante e di forte personalità, sia a tetto aperto sia a tetto chiuso. L’abitacolo, curato in ogni minimo particolare, oltre ad essere realizzato con materiali di alta qualità risulta confortevole e tecnologico.

In termini di misure è doveroso sottolineare che rispetto alla BMW Serie 3 Cabrio aumentano le dimensioni. La Serie 4 Cabrio misura infatti 4638 millimetri (+ 26 millimetri), 1825 millimetri (+ 43 millimetri) e ha una passo di 2810 millimetri (+50 millimetri). Lievitata anche la carreggiata anteriore di 45 millimetri, 1545 millimetri, e quella posteriore di 81 millimetri, 1594 millimetri. L’altezza di 1372 millimetri corrisponde invece a un aumento di 10 millimetri rispetto alla sorella Coupé. Numerosi i sistemi di assistenza al servizio del conducente: Driving Assistant Plus, Active Cruise Control, Lane Change Waring e Lane Departure Waring, Hig Beam Assistant a led non abbagliante, Active Protection, Active Cruise Control e Real Time Traffic Information.

Il nuovo modello della casa bavarese è disponibile in tre motorizzazioni, di cui due benzina e un diesel. Nello specifico il cliente potrà scegliere il propulsore quattro cilindri da 2.0 litri della 428i (245 cavalli), il sei cilindri in linea da 3.0 litri della 435i (306 cavalli) oppure il 2.0 litri a gasolio della 420d (184 cavalli). La trasmissione di potenza alle ruote posteriori avviene attraverso un cambio manuale a sei marce. In alternativa, su richiesta, si può optare per il cambio sportivo automatico a otto rapporti.

In Italia la BMW Serie 4 Cabrio è commercializzata in cinque differenti allestimenti (base, sport line, luxury line, modern line e pacchetto M sport) con prezzi che variano dai 52.100 euro della Serie 4 Cabrio 428i ai 64.080 euro della Serie 4 Cabrio 435i Msport.

QUI TUTTE LE NEWS SU BMW SERIE 4 CABRIO

";i:2;s:4623:"

BMW Serie 4 Cabrio: design e interni

BMW Serie 4 Cabrio

Fin dal primo sguardo la BMW Serie 4 Cabrio, come anticipato in apertura, trasmette una forte personalità. L’anteriore caratterizzato dal doppio rene e dai doppi proiettori a forma esagonale chiarisce subito la provenienza dell’auto: da questa prospettiva si può inoltre notare la generosa presa d’aria inferiore e le piccole aperture aerodinamiche delle Air Curtain ai lati. Le fiancate evidenziano marcate linee caratteristiche e le Air Breather, situate dietro i passaruota. Un tocco di eleganza in più è dato dal listello inserito al punto di contatto tra il tetto metallico tripartito e la carrozzeria.

Abbassando la capote –bastano meno di 20 secondi e si può fare anche in marcia, fino a una velocità di 18 km/h- la linea laterale si presenta slanciata, senza venire interrotta né dal sistema di roll-bar, che adesso sparisce completamente dietro i poggiatesta posteriori, né da antenne per la ricezione radio. Al posteriore l’andamento fortemente orizzontale e le larghe luci a L mettono invece in risalto passaruota muscolosi e una careggiata larga.

Il design degli interni è elegante e al tempo stesso fedele alla tradizione sportiva del brand, evocata dalla plancia rivolta al guidatore. Quest’ultimo diventa ancora una volta il protagonista principale di un abitacolo costruito a regola d’arte, dove spiccano gli originali accostamenti cromatici dei pellami e delle plastiche di elevata qualità: la cura del dettaglio e degli assemblaggi spiazzerebbe anche il più pignolo degli osservatori.

I sedili del guidatore e del passeggero, sviluppati completamente ex novo, sono dotati di una guida integrata della cintura e su richiesta possono essere equipaggiati con il sistema scaldacollo. Grazie alle molteplici regolazioni trovare la propria seduta ottimale è un gioco da ragazzi. I due sedili sagomati vengono separati uno dall’altro dal Cup Holder di serie e da una piccola vaschetta per la minuteria.

Le sensazioni sono positive anche quando si è chiamati a fare i passeggeri posteriori: si è circondati in un nido elegantemente rifinito e spazioso. Qui i poggiatesta non vengono limitati più dal roll-bar e sono estraibili; l’efficienza del sistema di roll-bar è assicurata da due massicci elementi in alluminio che in caso di attivazione fuoriescono dalla coda della vettura in meno di 200 millisecondi. Veniamo ora a un elemento caratteristico delle auto cabrio, il frangivento: rivisitato e allargato alle due estremità quando non serve si può depositare in un apposito spazio, ricavato dietro al divanetto posteriore.

Il bagagliaio a tetto chiuso ha una capacità di 370 litri (+ 20 litri rispetto alla Serie 3 Cabrio) e dispone anche di due scomparti, a destra e a sinistra, per alloggiare piccoli oggetti. Abbassando la capote il volume di carico scende a 220 litri, anche se l’accesso al bagaglio è agevolato da un assistente di carico elettroidraulico che in caso di necessità solleva il tetto piegato all’interno della coda.

A livello tecnologico bisogna segnalare l’adozione della nuova generazione del sistema di navigazione Professional: la guida del menu è stata conservata, ma completata con delle funzioni nuove, mentre l’interfaccia utente è stata completamente ridisegnata. L’Head-Up Display d’ultima generazione proietta invece le principali informazioni nel campo visivo diretto del guidatore; a seconda dell’equipaggiamento della vettura, oltre alla velocità vengono visualizzati anche i limiti di velocità e i divieti di sorpasso.

Fanno parte della completa dotazione di serie l’Esay loading system (sollevamento elettronico dell’hard top a capote aperta, per facilitare le operazioni di carico), la radio BMW Professional (monitor a colori da 6.5 pollici, lettore CD/MP3, sei altoparlanti e iDrive), il climatizzatore automatico bizona con microfiltro e bocchette centrali d’aerazione per i sedili posteriori, il volante sportivo in pelle con comandi multifunzione, le cinture di sicurezza integrate nei sedili anteriori e gli specchietti retrovisori riscaldabili e regolabili elettricamente. Il cliente può arricchire e personalizzare ulteriormente la propria auto attraverso l’equipaggiamento sport line, luxury line, modern line oppure con il pacchetto M Sport.

";i:3;s:4720:"

BMW Serie 4 Cabrio: su strada

BMW Serie 4 Cabrio

I primi chilometri del nostro test li abbiamo percorsi a bordo di una BMW Serie 4 Cabrio 420d con cambio automatico a otto rapporti. Questo modello utilizza un propulsore 2.0 litri quattro cilindri capace di erogare una potenza di 184 cavalli (135 kW), una coppia massima di 380 Nm tra i 1750 e i 2750 giri/minuto, accelerare da 0 a 100 km/h in circa otto secondi, raggiungere una velocità massima di 235 km/h, ottenere un consumo nel ciclo combinato di 5.1-5.3 litri per 100 chilometri ed emissioni di Co2 pari a 133-138 grammi per chilometro.

La Serie 420d Cabrio, pur avendo qualche cavallo in meno e un allungo logicamente inferiore rispetto alle sorelle a benzina, può contare su una grande rapidità di risposta sin dai bassi regimi e su una coppia motrice decisamente strabordante che dona all’auto un carattere brioso e scattante. La trazione posteriore poi facilita il gioco, ben assecondata da un telaio rigido e molto preciso che si lascia guidare con facilità anche su fondi sconnessi o a bassa aderenza. La 4 Cabrio a differenza di alcune sue concorrenti lascia inoltre ampio margine anche al divertimento di guida e a quel feeling sportivo tipico del brand, dimostrandosi reattiva nei tratti più guidati, solida nello sterzo e rapida nei cambi di direzione.

Il cliente a seconda delle proprie esigenze, proprio come per gli altri modelli della Casa, può selezionare attraverso l’apposito comando le varie impostazioni di marcia (Eco Pro, Comfort, Sport e Sport+) dell’auto. Vista la mia passione per la guida, e il poco tempo a disposizione, ho deciso di concentrare l’attenzione sulla più sportiva che regala uno sterzo e un motore molto reattivi, un assetto rigido e ben tarato e un buon livello di libertà del posteriore.

Utilizzando la vettura in questa modalità si può entrate in curva molto decisi, con l’anteriore che chiude al meglio la traiettoria, per poi riaffondare sul pedale del gas in uscita con rapidità. Tutto ciò è possibile anche grazie all’elettronica che lascia un buon margine, se ci sai fare, prima di riallineare l’auto: è quindi possibile chiudere la curva in leggera sbandata, senza mai rischiare di incorrere in inaspettate perdite di aderenza o testacoda.

Detto questo, merita un elogio il cambio automatico sportivo a otto rapporti: al top per rapidità della risposta, spaziatura dei rapporti e comodità di azionamento. Buona anche l’impressione data dall’impianto frenante, sempre all’altezza della situazione, e dal comfort di bordo; a tetto chiuso i passeggeri godono di un’atmosfera ovattata e priva di rumori maligni, ai vertici della categoria. Per un approfondimento delle doti dinamico-comportamentali e un’analisi scrupolosa dei consumi aspettiamo di provare la BMW Serie 4 Cabrio durante un test drive con una durata maggiore.

Veniamo ora ai vari sistemi di assistenza al servizio del conducente. La BMW Serie 4 Cabrio può essere equipaggiata con l’Hig Beam Assistant non abbagliante, l’Active Cruise Control con funzione stop&go, il sistema Speed Limit Info e l’Active Protection per monitorare il comportamento di guida del conducente. Disponibili anche il Lane Change Warning e il Lane Departure Warning: i sistemi funzionano con l’aiuto di sensori radar e telecamere e avvertono il guidatore durante il cambio di corsia o in caso di abbandono involontario della rotta di rischio di collisione; inoltre lo avvisano quando la distanza rispetto alla vettura che precede è insufficiente.

In aggiunta alla telecamera di retromarcia e al Park Distance Control sono disponibili (su richiesta) anche le funzioni Surround View con Side View e Top View, che visualizzano la BMW Serie 4 Cabrio e la zona circostante dall’alto. Quando la vettura avanza a una velocità inferiore ai 20 km/h il guidatore può attivare la funzione Side View che gli permette di osservare anche il traffico trasversale. Non manca poi la possibilità di usufruire del Park Assistant, progettato per supportare il conducente nella selezione e nell’utilizzo di parcheggi paralleli alla strada: il sistema riconosce dei posti liberi adeguati e, qualora desiderato, esegue le manovre di parcheggio.

";i:4;s:63:"

BMW Serie 4 Cabrio: listino prezzi

";i:5;s:61:"

BMW Serie 4 Cabrio: scheda tecnica

";i:6;s:756:"

BMW Serie 4 Cabrio: tutte le immagini

BMW Serie 4 Cabrio


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. È disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

";}}

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: