Prokhorov: accordo con Bollorè per l’auto elettrica EREV russa

L’auto elettrica russa, voluta dal governo insieme all’ìmprenditore Mikhail Prokhorov sarà realizzata nel 2012 in collaborazione con Vincent Bollorè, già noto per la sua collaborazione con Pininfarina. A confermarlo è stato lo stesso Prokhorov in una intervista al quotidiano francese La Tribune, dove ha anche rilevato altri dettagli del progetto: saranno infatti 3 i modelli

di Ruggeri


L’auto elettrica russa, voluta dal governo insieme all’ìmprenditore Mikhail Prokhorov sarà realizzata nel 2012 in collaborazione con Vincent Bollorè, già noto per la sua collaborazione con Pininfarina. A confermarlo è stato lo stesso Prokhorov in una intervista al quotidiano francese La Tribune, dove ha anche rilevato altri dettagli del progetto: saranno infatti 3 i modelli disponibili, con prezzi a partire da circa 10.000 Dollari, pari a circa 7650 Euro al cambio attuale. La produzione prevista è di 10.000 esemplari annui ed il progetto è noto al momento con la denominazione “Auto del popolo”, anche se nell’estate era trapelata la denominazione Onexim city Car, dal nome dell’azienda energetica di Prokhorov.

Secondo le informazioni già raccolte in procedenza, l’utilitaria russa proporrà una piattaforma ibrida composta da batterie al litio, motore elettrico da circa 50 kW e schema EREV con un piccolo motore endotermico da 0,6 litri alimentato a metano, così da portare l’autonomia totale a circa 400 kk, con 120 km/h di velocità massima. La linea della vettura, basandosi su precedenti dichiarazioni dello stesso Prokhorov, potrebbe essere frutto della collaborazione con la russa Yarovit Motors, che ha diffuso alcuni bozzetti di varianti hatchback e coupè compatibili con i teaser presentati nell’estate scorsa, che vi riproponiamo.

Onexim
Onexim
Onexim City Car
Onexim City Car

Onexim City Car
Onexim City Car
Onexim City Car
Onexim City Car

Ultime notizie su Ibride/elettriche

Tutto su Ibride/elettriche →