Bmw Efficient Dynamics: le future evoluzioni

Bmw Efficient Dynamics

La tecnologia Bmw Efficient Dynamics ha fino ad oggi consentito importanti miglioramenti nei consumi ed emissioni delle vetture tedesche, con una serie di interventi di natura meccanica ed elettronica che, complessivamente, hanno ridotto in media del 15% i valori. Un risultato importante, che abbiamo toccato con mano recentemente durante la 6 Ore Efficient Dynamics Award di Monza e che riserva ancora molte sorprese nel futuro.

Bmw ha infatti intenzione di introdurre ulteriori soluzioni, dedicate a vetture tradizionali ed ibride, al fine di ridurre di un ulteriore 15% consumi ed emissioni, utilizzando in questo senso le potenzialità del sistema Connected Drive. Fino ad oggi, secondo Bmw, il sistema è stato sfruttato solo in minima parte e la diffusione di una connessione a banda larga anche per l'uso in vettura aprirà nuovi orizzonti per gli sviluppatori.

La navigazione satellitare, ad esempio, si evolverà grazie alle maggiori informazioni fornite, come le variazioni altimetriche, lo stato del traffico nei percorsi prescelti, lo scambio di informazioni tra veicoli con il sistema AMULETT, le abitudini di guida ed una serie di parametri prestabiliti, forniti dal costruttore, in merito ai tempi medi di percorrenza delle aree più congestionate, ipotizzando persino la possibilità di gestire i tempi dei semafori per aiutare il guidatore a seguire "l'onda verde". Allo stesso modo, le prese d'aria attive saranno utilizzate in base alla tipologia di percorso per variare la temperatura di utilizzo del propulsore: conoscendo in anticipo la meta, il computer potrà ad esempio abbassare la temperatura poco prima dell'ingresso in autostrada, mentre in città terrà la meccanica più "calda", non prevedendo alti carichi e riducendo così gli attriti.

Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics

Future funzioni di autoapprendimento, valide per i percorsi ripetuti spesso dagli utenti, consentiranno al computer di conoscere in anticipo le abitudini del guidatore ed ottimizzare i parametri di funzionamento, anche senza richiedere ogni volta la collaborazione del guidatore. I prototipi, ad oggi, sono già in grado di effettuare previsioni con una precisione dell'80%. L'auto potrà dunque prepararsi al percorso, utilizzando al meglio le risorse disponibili e modificando autonomamente i sistemi di bordo. Un esempio: le ibride potranno sfruttare le discese per ricaricare le batterie o saranno caricate al massimo in previsione di un percorso cittadino.

Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics

L'integrazione della segnaletica consentirà inoltre di informare il guidatore, ma sopratutto aiuterà a predisporre particolari condizioni, come la "planata attiva", dove l'auto procederà scollegando la trasmissione al rilascio dell'acceleratore, dopo aver informato il conducente ed aver valutato la tipologia del percorso e le condizioni reali del traffico. Bmw ha calcolato che in questa modalità, con il motore al regime minimo, il consumo si attesa su una media 0,5 - 1 litri all'ora: il suo perfezionamento potrebbe portare a risparmi reali di carburante compresi tra il 2% ed il 10%, considerando sia la tipologia di percorso che la quantità di dati utilizzabili per la previsione d'uso ed il calcolo da parte della vettura.

Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics

L'utente, grazie al Green Driving Assistant, potrà anche scegliere di selezionare il percorso "ECO", oltre a quello più rapido o corto, all'interno delle opzioni della navigazione e verrà informato dei consumi stimati per il percorso prescelto: l'utente avrà così una visione completa sulle alternative disponibili e l'autovettura sarà impostata per ottimizzare la sua resa secondo le scelte del pilota, impostando ad esempio in modalità ECO una mappatura diversa per il propulsore, un programma specifico del cambio automatico ed una gestione specifica dell'acceleratore: al pilota verrà mostrata una specifica visualizzazione sulla percentuale di acceleratore utilizzata, con una colorazione blu utile a mantenere una guida accorta, inoltre fino al 70% di corsa saranno mantenute le impostazioni ECO, mentre a fondo corsa verranno fornite sempre e comunque le massime prestazioni per ragioni di sicurezza. Un algoritmo matematico si occuperà poi di apprendere lo stile di guida del conducente, dando così previsioni sempre più esatte sulle percorrenze reali e segnalando all'utente i "km bonus" accumulati grazie al programma ECO.

Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics

In tema di carburanti ed autonomia, Bmw lavorerà in futuro anche per integrare sistemi di comunicati per le vetture elettriche: la piattaforma My BMW Remote, già utilizzata per inviare alla vettura comandi remoti, sarà ulteriormente sviluppata e consentirà di visualizzare sul proprio smartphone informazioni circa l'autonomia, la climatizzazione e la posizione in un parcheggio. Durante il viaggio sarà poi il navigatore, eventualmente, ad inserire nel percorso una stazione di rifornimento, qualora l'autonomia non fosse sufficiente a raggiungere la meta prescelta.

Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics
Bmw Efficient Dynamics

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: