Mercato dell’auto francese: il 2009 sarà il migliore degli ultimi otto anni

Con un totale di immatricolazioni che supererà i 2.250.000 esemplari, il 2009 che sta per chiudersi sarà il migliore anno per il mercato dell’auto in Francia dal 2001. Il merito ovviamente è del vasto programma di incentivi all’acquisto di auto nuove varato dal governo di Parigi. I provvedimenti per il rilancio del settore hanno comportato

Con un totale di immatricolazioni che supererà i 2.250.000 esemplari, il 2009 che sta per chiudersi sarà il migliore anno per il mercato dell’auto in Francia dal 2001. Il merito ovviamente è del vasto programma di incentivi all’acquisto di auto nuove varato dal governo di Parigi.

I provvedimenti per il rilancio del settore hanno comportato una crescita del +7,6% per quanto riguarda i primi 11 mesi dell’anno rispetto al 2008 (a novembre l’incremento è stato addirittura del +48,4%). Gli incentivi hanno fatto bene soprattutto ai tre marchi nazionali, Renault, Peugeot e Citroën, che sono cresciuti del 12% o, se preferite, di una percentuale pressoché doppia rispetto alle case straniere.

Se da un lato è vero che le case francesi sono uscite tonificate dagli incentivi, va detto d’altro canto che molti dei loro modelli più aiutati dagli incentivi non vengono prodotti sul territorio nazionale: in altri termini, gli stabilimenti d’Oltralpe ed i loro livelli produttivi ed occupazionali non hanno visto migliorare significativamente le proprie condizioni nel corso del 2009.

Peugeot 207 Economique
Peugeot 207 Economique
Peugeot 207 Economique
Peugeot 207 Economique

I Video di Autoblog