Peugeot: la 208 sarà più piccola e ricca della 207

logo_peugeot La prossima Peugeot 208 segnerà la fine del boom dimensionale delle utilitarie: l'erede della 207, modello che come altri ha partecipato al festival del centimetro superfluo, farà marcia indietro tornando sotto la soglia fatidica dei quattro metri di lunghezza complessiva.

Attenzione però: come dimostrato da alcuni modelli di segmento B, primo fra tutti la Toyota Yaris, le dimensioni contenute non sono il presupposto necessario di un abitacolo angusto. E proprio a questa disequazione intende adeguarsi Peugeot con la prossima generazione della sua piccola, che sarà più spaziosa della 207.

La 208 inoltre, si rafforzerà rispetto alla progenitrice sotto due aspetti, la dinamica di guida e la qualità percepita, pur senza incrementi sostanziali dei listini. "Le eredi di 207 e 407 sintetizzeranno il cambiamento di Peugeot e la strada che la casa prenderà negli anni venturi" ha dichiarato Jean-Marc Gales, direttore generale di PSA Peugeot-Citroën.

Se la 208 è attesa nel 2012, la 408 è più vicina di un anno al momento del suo debutto: l'erede della media del Leone crescerà in larghezza (ma forse non in lunghezza), andando a sostituire anche la 607. Prima di queste due però, saranno lanciate in rapida successione 5008, RCZ e iOn, tutte l'anno prossimo. Insomma, i francesi si stanno preparando per un triennio senza soste...

Via | WhatCar

  • shares
  • Mail
34 commenti Aggiorna
Ordina: