Accordo Fiat-Opel, Marchionne: la capacità degli stabilimenti dovrà essere ridotta del 20%

Sergio Marchionne

«Dovremo ridurre del 20% la capacità produttiva». Sergio Marchionne, amministratore delegato del brand Fiat, ha reso noto il principale focus da raggiungere per garantire la redditività del gruppo Fiat-Gm Europe. Questo ridimensionamento post-integrazione, come si è premurato di sottolineare lo stesso ad, non presuppone un contestuale calo della forza produttiva.

Intervistato dall’edizione on-line del quotidiano tedesco Der Spiegel, Marchionne ha poi sottolineato che il Lingotto dovrà coprire tutti gli oneri pensionistici della filiale europea di General Motors, per oltre 4 miliardi di Euro.
Via | Borsaitaliana (Grazie al nostro lettore “Alfista allo stato puro” per la segnalazione)

  • shares
  • Mail
70 commenti Aggiorna
Ordina: