Bmw: il mese di gennaio si chiude con un eloquente -24.2%

Forse l’Elica ha smesso di girare. O forse la crisi ne rallentato il moto rotatorio. Fatto sta che il Gruppo Bmw, nel mese di Gennaio, ha accusato un brusco rallentamento delle vendite: a livello globale, l’”Industria Motoristica Bavarese” registra un crollo delle immatricolazioni pari a 24.2 punti percentuali (70.405 vetture targate). Una flessione aggravata da

logo bmw

Forse l’Elica ha smesso di girare. O forse la crisi ne rallentato il moto rotatorio. Fatto sta che il Gruppo Bmw, nel mese di Gennaio, ha accusato un brusco rallentamento delle vendite: a livello globale, l’”Industria Motoristica Bavarese” registra un crollo delle immatricolazioni pari a 24.2 punti percentuali (70.405 vetture targate).

Una flessione aggravata da Mini, il cui tracollo (meno 34.5% a 15.457 unità) non verrà certo obnubilato dalla versione Cabrio, in rampa di lancio. Il brand Bmw, invece, decresce del 22.1%. Anche in questo caso, non sarà certo la Serie 7 a risollevare le vendite: è più sensato affidare alla Z4 le speranze di risalita. L’unica a sorridere è quindi Rolls Royce, le cui fiducie riposte nella RR4 potrebbero compensare il – 9.8% (37 vetture).
Via | CarScoop

I Video di Autoblog

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →