Stati Uniti: cala il prezzo della benzina e i pick-up superano di nuovo le auto in dicembre

ford f-series 2008

E' un mercato dell'auto pazzo, che cambia rotta nel giro di pochi mesi, quello di questi ultimi tempi. Soprattutto negli Stati Uniti, e fondamentalmente per l'andamento del prezzo del petrolio. Prima, il picco del barile di greggio ha affossato pick-up e grossi SUV (e indirettamente ha accelerato la crisi delle Big Three). Ora l'oro nero costa pochissimo e gli americani tornano a comprare grosso: a dicembre le auto saranno superate nelle immatricolazioni da pick-up e grossi SUV.

Oggi come oggi infatti, fare il pieno ai bestioni yankee non costa più uno sproposito e, un po' perché le abitudini sono dure a morire, un po' perché chi ha effettivamente bisogno di questi mezzi può comprarseli senza tanti grattacapi, ecco che tutte le chiacchiere sulle auto più piccole sono andate in fumo, almeno stando ai numeri.

Non solo le vendite dei pick-up mostrano il segno più, ma quelle delle ibride, all'esatto opposto confermano una nostra osservazione risalente a più di un mese fa, calando in maniera molto più vistosa rispetto alle auto più tradizionali. Solo un sussulto passeggero o qualcosa di più?

Via | Autoblog.com

  • shares
  • Mail
52 commenti Aggiorna
Ordina: