Svelata definitivamente la Chevrolet Volt, il regalo per i 100 anni di GM

Chevrolet Volt

Le foto "vedo-non-vedo" che vi abbiamo mostrato settimana scorsa hanno lasciato un po' di amaro in bocca a chi attendeva l'arrivo definitivo dell'attesissima Chevrolet Volt, elettrica di General Motors dalla lunghissima gestazione.

Fortunatamente l'attesa per gli scatti che ci lasciano apprezzare la linea del modello senza interferenze è durata meno del previsto. Durante le celebrazioni in corso a Detroit per i cento anni dalla sua nascita, il colosso General Motors ha rivelato al mondo una delle sue creature più innovative.

Cosa ce ne pare? La prima impressione è che nel suo particolarissimo segmento, la Chevrolet Volt è riuscita a portare alcuni stilemi davvero moderni e gradevoli. Certo, la linea complessiva è molto originale, e in certi suoi aspetti può non piacere (si noti ad esempio la fascia nera lungo la linea di cintura al di sotto dei finestrini), ma non si può dire che la più affermata rivale giapponese faccia meglio in termini di design.

Chevrolet Volt

Chevrolet Volt
Chevrolet Volt
Chevrolet Volt

Chevrolet Volt
Chevrolet Volt
Chevrolet Volt

Discorso parecchio diverso per quanto riguarda gli interni. L'abitacolo è talmente riuscito da sembrare quello di una concept car. Molto gradevole in particolare la scelta cromatica del bianco per la console centrale e per i pannelli porta.

Chevrolet Volt
Chevrolet Volt
Chevrolet Volt

Insomma, con la Volt i desingers Chevrolet hanno apparentemente centrato l'obiettivo di creare un mezzo immediatamente riconoscibile senza ricorrere a soluzioni disarmoniche. Speriamo di avere con lei un contatto diretto a Parigi (la sua presenza non è ancora stata confermata) per potervene parlare più approfonditamente. Di seguito, il comunicato stampa ufficiale diramato da GM Italia.

Chevrolet Volt

Chevrolet Volt segna l’inizio del secondo secolo di General Motors

Detroit – General Motors ha cominciato il suo nuovo secolo di vita presentando l’attesissima versione di serie della Chevrolet Volt, un veicolo elettrico che percorre fino a 60 chilometri senza benzina e senza emissioni inquinanti, con la possibilità di prolungare l’autonomia di diverse centinaia di chilometri.

"La presentazione della versione di serie della Chevy Volt è il modo migliore per cominciare il nostro secondo secolo di vita" afferma Rick Wagoner, presidente ed amministratore delegato di GM. "Volt è il simbolo dell’impegno futuro di GM e concretizza appieno il tipo di innovazioni tecnologiche di cui ha bisogno il nostro settore per rispondere alle problematiche ambientali ed energetiche dei nostri giorni e degli anni a venire".

L’estetica si integra con la funzionalità

Il design della Chevrolet Volt di serie rappresenta l’evoluzione del prototipo originario presentato a Detroit in occasione del North American International Auto Show del 2007.

Dal momento che l’aerodinamica gioca un ruolo chiave sull’autonomia di percorrenza della vettura, per il modello di serie i progettisti GM hanno realizzato un design estremamente aerodinamico. Molte caratteristiche delle forme del prototipo si ritrovano anche nella Volt di serie, inclusa la griglia frontale chiusa, il senso di solidità, la linea posteriore, gli specchietti retrovisori esterni e altri particolari. Il profilo anteriore tondeggiante e privo di sporgenze della Volt, la griglia e gli angoli smussati hanno una valenza funzionale, migliorando la penetrazione nell’aria della vettura. Nella parte posteriore, gli spigoli decisi e uno spoiler dalla forma rigorosamente studiata garantiscono un deflusso rapido dell’aria. La notevole inclinazione del parabrezza e del lunotto posteriore favoriscono la riduzione delle turbolenze e della resistenza aerodinamica.

I designer e i progettisti hanno lavorato a stretto contatto con gli esperti GM in aerodinamica per dare forma alla Volt e hanno sviluppato uno dei veicoli più aerodinamici nella storia di GM. I progettisti hanno trascorso centinaia di ore di lavoro con la Volt nella galleria del vento di GM, effettuando ripetute prove con i componenti della vettura, ad esempio le pannellature dei quarti anteriore e posteriore, lo spoiler posteriore, le minigonne e gli specchietti laterali. Grazie alle migliorie aerodinamiche, GM ha raggiunto l’obiettivo di autonomia della Volt che consente di percorrere fino a 64 chilometri (ciclo urbano MVEG) senza utilizzo di carburante né produzione di emissioni.

Gli interni di Volt offrono spazio, comfort, praticità e caratteristiche di sicurezza che il cliente si aspetta da una berlina a quattro posti, disponibile in una vasta gamma di opzioni per quanto riguarda il colore, l’illuminazione e i rivestimenti, per un livello di personalizzazione mai raggiunto da una berlina Chevrolet. La strumentazione moderna e la bellezza dei materiali, due display informativi e il centro di infotainment dotato di un sistema di controllo a sfioramento con selettore integrato sono caratteristiche esclusive degli interni di Volt che non si trovano in altre vetture sul mercato.

Alcune caratteristiche tecnologiche degli interni della Volt:
Cruscotto a cristalli liquidi configurabile dal conducente
Display a sfioramento da 7 pollici di serie che fornisce informazioni sul veicolo
Comandi del centro di “infotainment” e dell'impianto di climatizzazione con schermo a sfioramento
Navigatore opzionale con disco fisso integrato per l’archiviazione di musica e mappe stradali
Bluetooth di serie per telefoni cellulari e USB/Bluetooth per streaming musicale

Una nuova era per il settore automobilistico

Chevrolet Volt si pone alla guida di una nuova era delle auto elettriche con la creazione di un’innovativa classe di veicoli ad ampia autonomia denominati E-REV (Extended-Range Electric Vehicle).

Le ruote della Volt sono sempre azionate dall’energia elettrica. Per spostamenti non superiori a 60 chilometri, la Volt è alimentata solo dell’energia elettrica immagazzinata in una batteria agli ioni di litio da 16 kWh. Quando l’energia elettrica della batteria si esaurisce, un generatore alimentato da un motore a benzina/etanolo fornisce senza soluzione di continuità l’energia per l’azionamento del motore elettrico, caricando simultaneamente la batteria. Questa modalità di funzionamento prolunga l’autonomia della Volt di diverse centinaia di chilometri, consentendo di ricaricare con comodo la batteria del veicolo. A differenza di un tradizionale veicolo elettrico a batteria, la Volt elimina “l’ansia da autonomia”, creando fiducia e tranquillità nel conducente, che non rimarrà mai a piedi perché la batteria è scarica.

Per essere caricata, Chevrolet Volt può essere collegata a una presa elettrica domestica standard a 220 V. La tecnologia di carica intelligente del veicolo consente di caricare la batteria della Volt in meno di tre ore, se collegata a una presa a 220 V. I tempi si riducono ulteriormente se la batteria non è totalmente scarica. GM prevede che la ricarica notturna completa per percorrere i 60 km costerà meno di un Euro ed ogni anno si consumerà un quantitativo di energia elettrica inferiore a quella necessaria per un frigorifero o un congelatore.

Il piacere di guida

Chevrolet Volt garantisce prestazioni vivaci e una silenziosità eccezionale. Oltre 220 celle agli ioni di litio contenute nella batteria della Volt forniscono potenza in abbondanza. Il motore elettrico della Volt eroga l’equivalente di 150 CV, con una coppia istantanea di 370 Nm e una velocità massima di oltre 160 km/h. L’assenza di emissioni acustiche del motore, abbinata a una speciale insonorizzazione dei materiali, rendono la guida della Chevrolet Volt estremamente silenziosa.

GM prevede che le spese di percorrenza della Volt saranno circa 2 centesimi di Euro al chilometro procedendo solo con l’energia fornita dalla batteria e circa 12 centesimi di Euro procedendo con l’ausilio della benzina (a un costo di 1,5 Euro/litro). Un conducente medio che percorre 60 chilometri al giorno (o 22.000 km all’anno) realizza un risparmio annuo di 2.200 Euro. GM prevede che la percorrenza di un chilometro con una Chevy Volt richiederà circa un sesto della spesa necessaria per un veicolo a benzina tradizionale. Il risparmio è persino maggiore se la ricarica viene effettuata durante orari (es. notturni) in cui le tariffe per l’energia elettrica sono più convenienti.

Si prevede che Chevrolet Volt sarà prodotta nello stabilimento GM di Hamtramck (Detroit), a seconda dell’esito delle trattative condotte da GM per la concessione di incentivi statali. L’inizio della produzione è programmato per la fine del 2010 per i modelli destinati agli Stati Uniti.

  • shares
  • Mail
53 commenti Aggiorna
Ordina: