Speciale Lancia Delta: la tecnologia

lancia delta

E' ancora la Delta a monopolizzare i nostri pixel "notturni", in questo insolito speciale per il suo debutto che tanto significa per il marchio Lancia, davanti ad un momento cruciale per il suo futuro.

E dal momento che il futuro non si costruisce solo con le matite (o i mouse, se volete) dei designers, anche la tecnologia di un'auto è una componente fondamentale per decretare il successo di un modello. Come si posiziona la nuova Delta in termini di soluzioni e dispositivi rispetto alla difficile concorrenza che ha di fronte?

Lancia Delta
Lancia Delta
Lancia Delta

Lancia Delta
Lancia Delta
Lancia Delta

Sistemi e tecnologie dell’ultima generazione

Nel pieno rispetto della tradizione Lancia, il nuovo modello Delta compie un significativo balzo avanti nel campo dell’innovazione tecnologica applicata alla dinamica di guida, alla sicurezza e al comfort di viaggio. Ne è il migliore esempio l’adozione di sistemi e dispositivi dell’ultima generazione - alcuni introdotti per la prima volta nel segmento – capaci di trasformare anche il più breve dei trasferimenti in un piacevole viaggio.

Dinamica di guida e sicurezza ai massimi livelli

Lancia Delta è stata progettata per ottenere il massimo punteggio nei test di sicurezza passiva ed attiva, grazie all’adozione di 6 airbag (anteriori, window-bag e bag laterali, tutti di serie sull’intera gamma), di cinture a tre punti con pretensionatori e limitatori di carico. Inoltre il nuovo modello si avvale dei più sofisticati sistemi elettronici di controllo del comportamento dinamico del veicolo quali l’ABS completo di EBD, oltre all’evoluzione del sistema ESP (denominato Absolute Handling System) e dello “ sterzo elettronico attivo” (DST).

Absolute Handling System e lo sterzo DST (Drive Steering Torque)

Per garantire un perfetto controllo della vettura da parte del guidatore, Lancia Delta adotta “Absolute Handling System” - l’evoluzione dell’ESP (Electronic Stability Program) - il sistema che interviene nelle condizioni prossime al limite, quando è a rischio la stabilità della vettura, e aiuta il guidatore a controllare l’auto. In più, sono abbinati all’Absolute Handling System: il sistema Hill Holder, che assiste il guidatore nelle partenze in salita; il sistema antislittamento ASR (Anti Slip Regulation) che provvede a qualsiasi velocità, con l’ausilio di freni e del controllo motore, ad ottimizzare la trazione; e il sistema MSR (Motor Schleppmoment Regelung) che interviene in caso di cambio brusco di marcia durante la scalata, ridando coppia al motore.

Ma l’Absolute Handling System di Lancia Delta è di tipo “evoluto” in quanto introduce alcune importantissime funzioni quali, per esempio, il LTF (Linearization Torque Feedback) e il TTC (Torque Transfer Control). Inoltre, il nuovo sistema di controllo interviene sempre in modo “discreto” grazie all’abbinamento con il DST (Drive Steering Torque), lo “sterzo elettronico attivo” che effettua già automaticamente le correzioni e controlla anche il sovrasterzo su fondi a bassa aderenza.

Lancia Delta
Lancia Delta
Lancia Delta

In dettaglio, il DST (Drive Steering Torque) è l’innovativo sistema che migliora sia la sicurezza di marcia sia le prestazioni di handling. Infatti, in ogni condizione di guida, lo sterzo elettronico suggerisce al guidatore le corrette manovre da eseguire, consentendo ottime performance di tenuta e infondendo un grande senso di sicurezza. Merito della continua interazione tra il servosterzo elettrico (che genera una coppia al volante) e il controllo elettronico della dinamica (Absolute Handling System). In dettaglio, il DST effettua automaticamente le correzioni, aiuta a mantenere il controllo del veicolo e rende più “discreto” l’intervento dell’Absolute Handling System.

Sono tre le condizioni in cui il sistema DST si rivela particolarmente utile:
- In caso di sovrasterzo il sistema agevola la manovra più appropriata per mantenere il controllo della vettura in ogni condizione
- la funzione MCF (Mu-Split control function) interviene in caso di marcia sui fondi ad aderenza differenziata (per esempio, accade spesso in inverno che due ruote siano sul ghiaccio mentre le altre due siano sull’asfalto). In questo particolare caso il sistema DST permette un controsterzo automatico che consente di controllare la vettura (evitando un testacoda) e nel contempo di fermarsi nel minor spazio possibile (lo spazio di frenata si riduce del 10%)
- LTF (Linearization Torque Feedback): in caso di una guida sportiva, se il sistema rileva una maggiore accelerazione laterale (a partire da 0,6 g) interviene fornendo un incremento di coppia resistente al volante. In questo modo migliora decisamente la sensazione di dominio della vettura in curva, soprattutto alle alte velocità.

Infine, Lancia Delta propone il nuovo sistema TTC (Torque Transfer Control) che migliora il trasferimento della coppia motore alle ruote e, in particolare, garantisce un ottimo comportamento della vettura in curva rendendola così più sicura e divertente nella guida sportiva o in condizioni di scarsa aderenza. In dettaglio, il sistema TTC si basa sullo sfruttamento dell’impianto frenante che, comandato in modo opportuno dalla centralina dell’Absolute Handling System, crea un comportamento molto simile ad un differenziale a slittamento limitato (in altre parole il sistema TTC simula elettronicamente la presenza di un differenziale autobloccante). In particolare, l’impianto frenante anteriore, in condizioni di accelerazione in curva, agisce opportunamente sulla ruota interna, incrementando così la motricità della ruota esterna (più caricata), e quindi ripartendo la coppia tra le ruote motrici anteriori in modo dinamico e continuo secondo le condizioni di guida e del fondo stradale.

Lancia Delta
Lancia Delta
Lancia Delta

Sospensioni elettroniche a smorzamento variabile (Reactive Suspension System)

Lo schema delle sospensioni adottato da Lancia Delta si avvale di un’architettura consolidata ma anche ottimizzata per il comfort e per la leggerezza: all’anteriore è di tipo MacPherson con traversa di meccanica e bracci oscillanti ottimizzati per le nuove condizioni di carico; al retrotreno è stata scelta una soluzione di ponte torcente e barra antirollio al fine di ottenere ottime prestazioni di guidabilità.

Ma vera grande novità del modello è l’introduzione di un contenuto realizzato in collaborazione con Magneti Marelli: l’innovativo sistema di smorzamento delle oscillazioni (Reactive Suspension System) finora riservato alle più recenti vetture di segmenti superiori e applicato per la prima volta dal Gruppo Fiat su una vettura del segmento medio. In dettaglio, il Reactive Suspension System - tramite il controllo elettronico in tempo reale degli ammortizzatori - permette di ridurre le oscillazioni del corpo vettura in tutte le condizioni di guida, garantendo così i più alti livelli di sicurezza, comfort e guidabilità. In dettaglio, grazie ad alcuni sensori, il sistema identifica lo scenario di guida e le condizioni del fondo stradale e di scegliere quindi le leggi di controllo più appropriate. Tra queste, la funzione denominata “Sky-Hook” (letteralmente “gancio al cielo”) che permette di isolare l’abitacolo rendendolo idealmente fermo rispetto ai disturbi esterni.

Inoltre, grazie all’elevata capacità di calcolo della centralina elettronica e alla risposta istantanea di precise elettro-valvole, il sistema neutralizza sul nascere le perturbazioni provenienti dal fondo stradale irregolare e consente un ottimo controllo dinamico anche nella guida sportiva (selezionabile) aumentando la maneggevolezza e la precisione di manovra.
Non ultimo, il contenuto “Reactive Suspension System” riduce lo spazio d’arresto della vettura (circa il 5% grazie al perfetto contatto tra ruota e suolo) e garantisce un intervento tempestivo nel caso di manovre di emergenza con conseguente recupero agevole delle condizioni di sicurezza.

Lancia Delta
Lancia Delta
Lancia Delta

“Driving Advisor”

Un attimo di distrazione o un colpo di sonno: due delle situazioni che rappresentano un potenziale pericolo di uscita di strada per il guidatore. Per ridurre questo rischio, Lancia Delta propone il sistema “Driving Advisor” un importante contenuto di sicurezza preventiva che avvisa il guidatore dell’avvicinamento involontario al bordo della corsia. Attivo quando la vettura viaggia ad una velocità compresa tra 65 e 135 Km/h, il sistema invia una coppia al volante (4 Nm su striscia continua, 2 Nm su linea tratteggiata) attirando in questo modo l’attenzione del guidatore che ha superato la linea di demarcazione.

In dettaglio, un primo elemento del “Driving Advisor” è un sistema di visione composto da una telecamera, con associato un software di elaborazione dell’immagine, che invia i dati relativi alla geometria stradale davanti al veicolo durante la marcia (fino a 20 metri davanti alla vettura). Infatti, il dispositivo di visione riconosce le linee che delimitano la corsia e fornisce una misura di posizione del veicolo, sia in termini di spostamento dal centro corsia sia in termini di orientamento.

Il secondo elemento chiave del “Driving Advisor” è una centralina di elaborazione, con strategie di controllo proprietarie, che estrapola la traiettoria del veicolo e valuta se un’uscita dalla corsia possa essere imminente; questa previsione viene svolta basandosi sui dati del sistema di visione e anche dei sensori dinamici standard presenti a bordo.

La centralina definisce poi il comando di attuazione da applicare sul sistema sterzo; così viene trasmessa - attraverso una coppia percepita al volante - una sensazione di resistenza che si oppone leggermente all’attraversamento del bordo corsia.
Quindi, il terzo elemento del sistema è lo sterzo elettrico, con il relativo motore di attuazione e con sensori di coppia e angolo volante necessari al corretto funzionamento: è questo il dispositivo che attua la richiesta di coppia proveniente dalle strategie di controllo.

Alcune caratteristiche dell’attuazione rendono l’interazione con il guidatore efficace ed intuitiva. Fino a quando il veicolo procede lontano dai bordi della corsia, la normale percezione al volante non viene modificata. Inoltre, il sistema non interviene se è stato azionato l’indicatore di direzione, indice della volontà del guidatore di effettuare la manovra di uscita dalla corsia. Nel caso in cui una coppia viene generata sul volante, questa fornisce un’indicazione dell’azione sterzante da intraprendere per riportare il veicolo all’interno della corsia.

Dunque, il sistema “Driving Advisor” intende prevenire situazioni dovute alla distrazione del guidatore. L’aspetto chiave del sistema è un’interazione naturale e intuitiva, con informazioni che risultano immediatamente interpretabili e comprensibili, senza necessità di elaborati ragionamenti, a tutto vantaggio della rapidità di risposta e della riduzione del carico cognitivo. Non ultimo, la coppia prodotta sul volante non solo si oppone all’attraversamento delle linee laterali, ma fornisce allo stesso tempo un’indicazione dell’azione sterzante da eseguire per riportare il veicolo al centro corsia, ottenendo quindi un intervento correttivo sulla traiettoria di marcia. Il guidatore, tuttavia, mantiene il pieno controllo della guida e ha sempre la possibilità di opporsi alla coppia sul volante nel caso lo reputi opportuno.

Comfort di viaggio e benessere a bordo

Lancia Delta diventa vettore di nuova tecnologia non solo nell’ambito motoristico ma anche nell’elettronica al servizio del comfort e del benessere a bordo. Ne è il migliore esempio la nuova generazione del sistema “Blue&MeTM” che debutta proprio con il modello Lancia aggiungendo importanti novità nella fruizione della musica. Inoltre, il cliente può equipaggiare la propria Delta con il “Blue&MeTM Nav”, un efficacissimo sistema di navigazione a pittogrammi che, tra l’altro, consente l’accesso a una serie di servizi telematici semplici, utili e al prezzo migliore sul mercato (Lancia Delta è la prima vettura del Gruppo Fiat ad offrire questi servizi dal lancio). In più sono disponibili altri importanti dispositivi e sistemi destinati al massimo del piacere di guida: dal nuovo navigatore satellitare “Instant Nav” al sistema Easy Parking, fino ai nuovi gruppi ottici anteriori e posteriori.

Blue&Me e Blue&Me Nav

Lancia Delta propone il Blue&Me (anche in versione Nav), l’innovativo sistema nato dalla collaborazione tra Fiat Group Automobiles e Microsoft, che cambia i paradigmi di comunicazione, informazione ed intrattenimento in auto migliorando il comfort e la qualità del tempo trascorso a bordo.

Caratterizzato dalla semplicità d’uso, il dispositivo permette di fare/ricevere telefonate ed ascoltare musica in modo semplice e sicuro, mentre si guida e grazie alla tecnologia Bluetooth®, consente di comunicare dalla vettura con il mondo esterno attraverso i propri dispositivi personali quali telefoni cellulari e palmari.

Inoltre, il dispositivo Blue&MeTM si fonda su un sistema aperto sempre al passo con i tempi, aggiornabile, flessibile e modulabile nei contenuti. Infatti, Fiat Group Automobiles e Microsoft, con il supporto di Magneti Marelli, offrono una piattaforma adattabile alla maggior parte di telefoni cellulari, lettori musicali o altri dispositivi personali, che sostituisce gli attuali hardware costosi e rigidi, con il grande beneficio di poter seguire costantemente le innovazioni del mercato e mantenere la perfetta integrazione con l’auto. Il tutto ad un prezzo accessibile. In più il Blue&MeTM garantisce la massima sicurezza e semplicità d’uso. Infatti, il sistema di comando vocale, la sua completa integrazione con i tasti al volante e con le informazioni sul display della strumentazione consentono al cliente, dotato di un cellulare Bluetooth®, di utilizzarlo anche se è nella tasca di una giacca o in una borsa, senza mai spostare la mani dal volante. Senza contare che il “riconoscimento vocale evoluto”, consente un’interattività immediata - non occorre alcuna fase di apprendimento della voce - e permette anche di interpretare ad alta voce gli SMS in arrivo.

Da sottolineare che proprio con la nuova Delta il sistema Blue&MeTM compie un ulteriore passo avanti aggiungendo nuove funzionalità che confermano la grande flessibilità della piattaforma. Infatti, collegando un dispositivo digitale alla porta USB è possibile ascoltare ore e ore di musica digitale in formato MP3, WMA e WAV registrata sul cellulare, sui lettori MP3 e sulle penne USB. Inoltre, per una maggiore compatibilità con il proprio i-Pod, da oggi su Lancia Delta è possibile ascoltare – oltre ai formati succitati – anche i brani musicali con estensione AAC purché siano liberi da diritti digitali (DRM) e salvati in modalità Hard Disk Drive. Non solo. Per un maggior comfort del passeggero il sistema Blue&MeTM di Lancia Delta visualizza le informazioni sui brani musicali sul display della radio (finora erano disponibili sul quadro di bordo).

Lancia Delta
Lancia Delta
Lancia Delta

Il cliente di Lancia Delta può anche scegliere di equipaggiare la propria vettura con il Blue&MeTM Nav che prevede un “kit di navigazione” composto da una penna USB con la mappa memorizzata ed un CD di back up che può essere utilizzato per trasferire la mappa sui lettori MP3 personali.

Il tasto Nav permette la connessione diretta al menu di navigazione, al quale si può accedere anche attraverso i comandi al volante e vocali. Inserendo la chiave USB è possibile iniziare la navigazione. La destinazione viene inserita selezionando con i tasti al volante le lettere iniziali dell’indirizzo che può essere completato con i comandi vocali.

Come le altre informazioni, anche i dettagli della navigazione sono disponibili sul quadro di bordo vettura: indirizzo della destinazione, i pittogrammi della direzione da seguire, le informazioni all’arrivo, i punti di interesse insieme al tradizionale ausilio vocale delle indicazioni alla svolta riprodotto attraverso gli altoparlanti. Inoltre, contrariamente ai comuni dispostivi (che non consentono di navigare e contemporaneamente di ascoltare i CD musicali, se non in presenza del CD changer) con Blue&MeTM Nav è possibile con la massima facilità navigare ed ascoltare la musica presenti nel proprio mediaplayer, restando sempre connessi al proprio cellulare.

Utilizzando il programma di navigazione su un Personal Computer con l’ausilio del CD di back up è possibile salvare sulla penna USB le mappe di più Nazioni acquistate in post vendita. Sarà quindi possibile selezionare l’intera Nazione (per esempio Italia, Francia, Germania, etc.), o una parte predefinita (per esempio Italia del Nord/Centro/Sud) o ancora una regione che raggruppi più mappe appartenenti a diverse Nazioni (per esempio Nord Italia e Svizzera, Austria e Sud Germania).

I nuovi servizi disponibili con Blue&MeTM NAV

Primo tra i nuovi modelli del Gruppo Fiat, su Lancia Delta sono disponibili i servizi infotelematici realizzati in partnership con Telecom Italia e disponibili sul sistema Blue&MeTM Nav (SOS Emergency, Info Service e Drive Me e Servizi assicurazioni telematiche) che potranno essere attivati in completa libertà da parte del cliente.

“SOS Emergency”: disponibile 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, il servizio SOS Emergency viene attivato premendo l’apposito tasto SOS: in questo modo verrà inoltrata alla centrale operativa una chiamata e un sms con la posizione della vettura. Da sottolineare che, qualunque sia il Paese in cui si sta viaggiando, l’operatore del call center metterà a proprio agio il cliente rispondendo nella sua stessa lingua.

Il servizio si attiverà in automatico anche nel caso in cui avvenga lo scoppio di un airbag. Il veicolo verrà tempestivamente localizzato e si potrà usufruire dell’assistenza stradale e sanitaria. Il tasto SOS si potrà utilizzare anche in caso di malori o di pericolo. Questi servizi saranno gratuiti durante il periodo di garanzia della vettura (successivamente sarà disponibile attraverso un abbonamento annuale).

“Info Service e Drive Me”: l’informazione al servizio dell’automobilista. Dovunque si vada sarà sempre facile avere assistenza e informazioni aggiornate su eventi, viabilità, ristoranti, cinema, locali e molto altro in ben cinque Paesi europei: Italia, Francia, Gran Bretagna, Germania e Spagna.

Basta premere il tasto INFO per parlare con un operatore dedicato che soddisferà ogni curiosità o, se l’utente preferisce, invierà direttamente al navigatore le coordinate della destinazione scelta (a questo punto il dispositivo calcolerà automaticamente la rotta).

I servizi INFO saranno “pay per use” (il costo si basa sui secondi di conversazione con il Centro Servizi) e, importante peculiarità di questo sistema, non è previsto alcun abbonamento annuale: infatti, il costo è di 2,4 centesimi di euro al secondo (1,44 euro/ min), cui sommare 30 centesimi per lo “scatto alla risposta”.

“Servizi assicurazioni telematiche”: grazie al sistema di localizzazione satellitare e ad accordi con la maggioranza delle compagnie assicurative, si avrà la possibilità di usufruire di sconti sull’assicurazione RC (fino al 20%) e sul furto e incendio (fino al 50%). Infatti, in caso di furto sarà possibile, grazie al tracking, rintracciare la vettura. Inoltre, sarà possibile anche stabilire quanti chilometri siano effettuati dalla vettura e, in base a questi, stipulare delle polizze assicurative ad hoc, quindi più vantaggiose perché stabilite sulle abitudini ed esigenze reali del cliente.

Lancia Delta
Lancia Delta
Lancia Delta

Instant Nav”: il nuovo navigatore satellitare a mappe

A richiesta Lancia Delta può essere equipaggiata con “Instant Nav”, un innovativo sistema infotelematico di ultima generazione che in un unico dispositivo integrato in plancia, accoglie un navigatore satellitare a mappe, un radioricevitore dual tuner ed un lettore CD Mp3; essendo inoltre compatibile con Blue&Me è, in sua presenza, in grado di disporre anche delle funzionalità di lettore Mediaplayer, tramite connessione di pen drive, iPod, eccetera su porta USB e di vivavoce Bluetooth per il telefono cellulare personale.

Realizzato da Magneti Marelli, il dispositivo è posto al centro della plancia ed è dotato di uno schermo a colori da 6,5 pollici in formato 16:9 con livelli di brillantezza e nitidezza tali da consentirne la visibilità nelle diverse condizioni di luminosità.Grazie all’ampiezza del display e all’area dedicata allo “zoom” degli incroci, il radionavigatore semplifica la comprensione delle più complesse indicazioni di guida agevolando notevolmente il guidatore.

“Instant Nav” è la soluzione telematica ideata per mettere la tecnologia a servizio di chi guida, tramite la facile interazione con i comandi e le funzioni, per rendere ancora più comoda e facile la vita a bordo durante il tragitto verso la destinazione, come dimostra una nuova interfaccia grafica molto gradevole e facilmente leggibile. In più, gli algoritmi di calcolo del percorso sono stati ottimizzati sfruttando la velocità di accesso al database cartografico, ora memorizzato su una SD card (Secure Digital) inserita nell’apposito slot.

Inoltre, altra peculiarità del sistema è l’adozione di un doppio tuner con tecnologia “diversity” per la sintonizzazione ottimale delle stazioni e per la ricezione delle informazioni di Traffico sul canale RDS-TMC (Traffic message Channel). Infine ordinando “Instant Nav” insieme a Blue&Me, grazie all’integrazione funzionale realizzata, è possibile visualizzare sul display a colori i riferimenti relativi ad una chiamata in arrivo o in uscita (inclusi gli SMS), come il numero telefonico ed il nome ad esso associato in rubrica, così come i riferimenti del telefono correntemente collegato via Bluetooth.

Il livello di integrazione raggiunto permette quindi anche al passeggero di gestire alcune funzionalità telefoniche e quelle relative al Mediaplayer, consentendo la visualizzazione sul display a colori delle informazioni relative alle tracce audio presenti sul supporto elettronico collegato alla presa USB, come titolo, autore eccetera, e la gestione della loro riproduzione.

Sistema di ausilio al parcheggio

La ricerca di un’area di parcheggio adeguata è spesso un’operazione difficile nelle città con alta densità di traffico. Senza contare che una volta trovata, causa la ristrettezza degli spazi a disposizione, la manovra può risultare piuttosto impegnativa.
Per questo Lancia Delta adotta un innovativo sistema di ausilio al parcheggio che aiuta il guidatore sia a riconoscere se un’area di sosta ha dimensioni adeguate, sia ad effettuare la vera e propria manovra di inserimento. Infatti, in una prima fase il sistema misura la lunghezza dello spazio libero, segnalando se questo è sufficiente per la propria auto. Successivamente, il sistema effettua automaticamente la sterzata del veicolo durante la retromarcia, lasciando al guidatore il solo compito di regolare la velocità tramite acceleratore e freno.

In una sola manovra, il veicolo si posiziona correttamente in un parcheggio parallelo, ottimizzando l’inserimento nello spazio libero disponibile al fine di limitare il numero delle successive manovre di allineamento del veicolo da parte del guidatore. Ovviamente, quest’ultimo ha il pieno controllo dell’intera operazione agendo sui pedali, e può disattivare il sistema intervenendo sul volante o disinserendo la retromarcia, o in alternativa premendo il pulsante dedicato.

In dettaglio, il cuore del sistema è un sensore radar installato sul lato destro del veicolo, all’interno del paraurti anteriore. Il fascio radar viene inviato nello spazio verso destra e gli echi sono rilevati dal sensore, che ricostruisce una mappa della zona tra le auto parcheggiate, “vede” gli spazi liberi e individua altri eventuali ostacoli. In parallelo, sulla base delle informazioni provenienti dalla misura delle velocità delle ruote, il sistema è in grado di misurare la lunghezza delle aree libere.

Il guidatore viene informato della presenza di un parcheggio adeguato qualora la lunghezza misurata sia compatibile con le dimensioni del veicolo (deve essere almeno 5,30 metri): un segnale acustico segnala l’avvenuto riconoscimento di uno spazio idoneo, mentre sul display viene indicato se la manovra di parcheggio può essere compiuta in un’unica o in più fasi.
Se il guidatore ritiene lecita l’area di parcheggio individuata e inserisce la retromarcia, il sistema è in grado di controllare la dinamica laterale del veicolo tramite lo sterzo elettrico, consentendo al guidatore di togliere le mani dal volante e di comandare esclusivamente il movimento del veicolo con i pedali dell’acceleratore e del freno: in questa fase la velocità massima consentita è di 7 km/h mentre, se si vuole interrompere l’intervento del sistema, è sufficiente riprendere il controllo del volante.

Lancia Delta
Lancia Delta
Lancia Delta

Gruppi ottici di ultima generazione

Realizzati da Magneti Marelli Automotive Lighting, i proiettori anteriori e posteriori di Delta si contraddistinguono per un elevato contenuto tecnologico unito al design innovativo e, al tempo stesso, ispirato alla secolare tradizione Lancia. Entrambi i dispositivi adottano i LED che, rispetto alle lampade tradizionali, offrono una maggiore intensità luminosa per una maggiore sicurezza unita ad un’estetica caratterizzante: infatti, da spenti appaiono monocromatici, mentre accesi assumono i colori delle diverse funzioni che si devono direttamente all’emissione luminosa dei LED.

In particolare, il proiettore anteriore propone la funzione “luce diurna” (Adaptive Daytime Led) che, alla messa in moto della vettura, automaticamente accende le luci di posizione: da sottolineare che questa funzione risponde ad una precisa normativa europea che entrerà in vigore nel 2012.

Eleganti e tecnologicamente all’avanguardia, i proiettori anteriori di Lancia Delta sono disponibili in due versioni: la prima con lampade alogene, la seconda con Xenon e funzione “Adaptive Xenon Light”. In quest’ultima versione il fascio di luce anabbagliante/abbagliante è frutto di un dispositivo che si basa sulla tecnologia Xenon ed è dotato di correzione automatica verticale, per evitare abbagliamenti, e rotazione orizzontale durante le curve. L’orientamento adattivo delle luci in curva - funzione denominata “Adaptive Xenon Light” - è realizzato tramite un sistema di controllo elettronico all’avanguardia, completamente integrato nella rete C-CAN. Il fascio di luce segue i comandi impartiti dallo sterzo realizzando una rotazione proporzionale al raggio di curvatura fino ad un massimo di 15° e conferendo al veicolo una sicurezza di marcia dinamica all’avanguardia.

Infine, i fendinebbia anteriori di Lancia Delta sono dotati di una funzione aggiuntiva “fog-cornering”. In dettaglio, la parabola di luce è estesa fino a 70° consentendo una visibilità ottimale soprattutto in curva: in questo caso, alle basse velocità, superato un determinato angolo di sterzata, il fendinebbia posto nella direzione della curva si accende automaticamente, attivato dalla centralina elettronica della vettura. Inoltre la lente tersa e il riflettore di alta brillantezza contribuiscono all’aspetto di preziosità del fendinebbia.

Lancia Delta
Lancia Delta
Lancia Delta

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: