Fisker respinge le accuse di Tesla

Con un secco comunicato stampa, Fisker Automotive Inc. ha reso noto che commercializzerà la sua Karma a partire dalla fine del 2009, e che nel frattempo “si difenderà vigorosamente” dalle accuse mossegli contro da Tesla, che sostiene di essere stata defraudata, avendo subito un “furto” di materiale industriale e soprattutto progetti della futura Whitestar, usati


Con un secco comunicato stampa, Fisker Automotive Inc. ha reso noto che commercializzerà la sua Karma a partire dalla fine del 2009, e che nel frattempo “si difenderà vigorosamente” dalle accuse mossegli contro da Tesla, che sostiene di essere stata defraudata, avendo subito un “furto” di materiale industriale e soprattutto progetti della futura Whitestar, usati dall’ingegnere danese per realizzare il proprio modello.

A confermare la buona fede di Henrik Fisker, si aggiungono le dichiarazioni rilasciate da Alan Niedzwiecki, CEO di Quantum Technologies, la public company americana che ha realizzato la parte tecnica della ibrida plug-in. A questo punto risulta sempre più difficile capire chi dei due contendenti abbia ragione.

Certo, a malignare su un caso di spionaggio industriale sono tutti bravi, ma è altrettanto facile ipotizzare che il verde livore dell’invidia possa avere preso il sopravvento in Tesla, spingendo ad un’azione legale laddove non c’erano i presupposti. Continueremo a seguire la curiosa vicenda della “spy story elettrica”.

Fisker Karma a Ginevra 2008
Fisker Karma a Ginevra 2008
Fisker Karma a Ginevra 2008

Via | Autoblog.nl

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →