BMW Z4: cadono i primi veli e arriva il turbodiesel

bmw z4 2010

Alla BMW sembrano averci preso gusto con le grafiche psichedeliche. Dopo un primo prototipo di serie 7 in pieno stile "flower power" che poi è dilagato sui mascheramenti degli altri muletti, anche la piccola spider Z4 è stata contagiata dal fascino degli anni '60. Al di là delle considerazioni meno serie, la notizia è che il futuro roadster inizia a mostrarsi più scoperto davanti agli obiettivi dei fotografi, in questo caso quelli di LeftLane.

A prima vista, sembrano parzialmente accantonati certi azzardi stilistici della versione precedente, ma più evidenti risultano altri due aspetti. Il primo, è il nuovo muso che presenta evidenti reminiscenze del concept CS presentato a Shanghai 2007, mentre il secondo è il posteriore, dove pare di intuire linee imparentate con quelle della sorella maggiore serie 6, soprattutto nel taglio dei fari e nella volumetria del cofano bagagli, che ha perso nel profilo il rialzamento centrale.

Come avevamo anticipato, ci sarà la possibilità di scegliere tra hard-top e soft-top, mentre per quanto riguarda la gamma motori, c'è da aspettarsi le unità della serie 3, auto su cui questo roadster si basa. Non mancherà ovviamente la Z4 M, ma la vera "bomba" è la ventilata presenza di un turbodiesel su questa nuova generazione, che, lo ricordiamo, non verrà più costruita in USA, ma tornerà in Germania.

bmw z4 2010

  • shares
  • Mail
73 commenti Aggiorna
Ordina: