BMW serie 7: primi dettagli sul cambio a otto marce

Dopo il debutto dell’eccellente 7G-Tronic di Mercedes e quello della trasmissione automatica a otto marce di Lexus, BMW si è trovata in ritardo rispetto alle case rivali nel settore delle ammiraglie: la serie 7 attuale infatti, monta un “semplice” sei marce automatico, ma con la prossima generazione il gap con i due concorrenti verrà annullato,


Dopo il debutto dell’eccellente 7G-Tronic di Mercedes e quello della trasmissione automatica a otto marce di Lexus, BMW si è trovata in ritardo rispetto alle case rivali nel settore delle ammiraglie: la serie 7 attuale infatti, monta un “semplice” sei marce automatico, ma con la prossima generazione il gap con i due concorrenti verrà annullato, grazie all’arrivo di un nuovo automatico ad otto marce.

Questo cambio sarà molto interessante ed evoluto e si caratterizzerà per un ingombro uguale a quello dell’odierno sei marce, rispetto al quale nemmeno il numero di componenti utilizzato è aumentato. Miglioreranno invece la “souplesse” di marcia e l’efficienza: si parla di una riduzione di consumi nell’ordine del 6% a parità di motorizzazione. Grazie alle dimensioni relativamente compatte, anche lo spazio disponibile nell’abitacolo è fatto salvo.

BMW, come alcune case concorrenti, ha anche preso in considerazione alternative a 9 e 10 marce durante la progettazione, ma al momento attuale queste due soluzioni si sono rivelate meno efficienti, troppo pesanti e troppo ingombranti, motivi per cui la scelta è caduta sulla soluzione a otto marce. Il nuovo cambio potrà essere montato su tutte le versioni della serie 7, comprese l’ibrida e quelle a trazione integrale ed in seguito verrà offerto anche sulla prossima generazione della serie 5.

Via | BimmerFile

I Video di Autoblog