Peugeot 3008: indiscrezioni su restyling e nuova generazione

La SUV compatta Peugeot 3008 sarà sottoposta presto al restyling di metà carriera, ma è già prevista la nuova generazione entro il 2023


Il prossimo 7 ottobre 2020 sarà svelata la versione restyling della SUV compatta Peugeot 3008, il cui debutto sul mercato europeo è previsto nel corso del 2021. L'aggiornamento estetico, in linea con gli ultimi modelli 208, 2008 e 508 della Casa del Leone, riguarderà anche la più grande Peugeot 5008 che rappresenta la variante a sette posti. Tra le altre novità, invece, figurerà il nuovo display touch screen centrale da 10,0 pollici. Inoltre, la gamma dovrebbe essere ampliata alla sportiva declinazione PSE a propulsione ibrida Plug-In da 350 CV di potenza complessiva e 500 Nm di coppia massima, grazie all'abbinamento tra il motore a benzina 1.6 PureTech da 200 CV e il doppio propulsore elettrico.

Nel corso del 2023, invece, è in programma l'introduzione della terza generazione della Peugeot 3008, al momento nota come modello P64. Destinata ad essere prodotta nell'impianto francese di Sochaux, porterà al debutto la nuova piattaforma modulare EMP2 V4. Lunga all'incirca 450 centimetri, sarà riconoscibile per lo stile da SUV coupé della carrozzeria, in linea con la concept car Peugeot Quartz esposta al Salone di Shangai del 2015. Parallelamente, debutterà anche la nuova generazione della Peugeot 5008, nota come modello P74 e caratterizzata dalla forma meno squadrata della carrozzeria. Per quanto riguarda le motorizzazioni, la nuova Peugeot 3008 sarà proposta solo con il propulsore a benzina 1.2 PureTech ed il motore diesel 1.5 BlueHDi, anche nella configurazione 'mild hybrid' da 48V esclusivamente in abbinamento al cambio automatico a doppia frizione e-DCT a sette rapporti.

In arrivo anche l'elettrica Peugeot e-3008


Tuttavia, la principale novità della prossima Peugeot 3008 sarà la versione a propulsione elettrica, denominata e-3008 e dotata della specifica piattaforma modulare eVMP. La relativa gamma comprenderà la declinazione base a trazione anteriore con il motore elettrico da 136 CV di potenza e la batteria da 60 kWh che garantirà almeno 400 km di autonomia massima, nonché la versione sportiva a trazione integrale con il doppio propulsore elettrico da 340 CV di potenza complessiva e la batteria da 100 kWh per almeno 650 km di autonomia massima. Infine, non è esclusa anche la declinazione intermedia, sia a livello di potenza che per quanto concerne l'autonomia massima.

  • shares
  • Mail