Peugeot 208 Rally 4: esordio con vittoria in gara

La nuova 208 è stata la più veloce fra le 2RM in tutte le nove prove speciali del Rally de Castelo Branco ed ha concluso nella top ten assoluta

Esordio coi fiocchi per la nuova Peugeot 208 Rally 4, che ha fatto il suo debutto lo scorso fine settimana al Rally de Castelo Branco, in Portogallo, vincendo nella categoria due ruote motrici, dove ha dettato il passo in tutte le nove prove speciali, con Pedro Antures al volante e Pedro Alves alle note. 

Dopo questo battesimo trionfale, la vettura è attesa come protagonista al Rally di Roma, prova di apertura del Campionato Europeo e del Campionato Italiano Rally 2020. Nella sfida capitolina, in programma a fine luglio, parecchi team entreranno in scena con la vettura da gara della casa francese.

Quest'ultima si basa sulla Peugeot 208 di nuova generazione e prende a prestito le sue recenti innovazioni tecnologiche. Visto il successo della precedente auto, gli ingegneri di Peugeot Sport hanno cercato di mantenerne gli aspetti più luminosi, come il fatto di essere affidabile, accessibile e prestazionale.

Ovviamente, in questa tela di fondo, sono stati affinati diversi aspetti, con un lungo lavoro di sviluppo e di messa a punto, che ha portato a intensi cicli di collaudo su tutti i terreni e nelle condizioni più estreme, con il supporto di piloti esperti, che ne hanno convalidato il pacchetto.

Il risultato è un bolide da gara dalle prestazioni ancor più elevate e con un feeling di guida inedito per questa categoria. In sostanza la Peugeot 208 Rally 4 è una vettura completamente nuova sulla quale i tecnici e gli ingegneri di Peugeot Sport hanno lavorato attivamente sin dall'inizio dell'estate 2018.

Il modello gode della spinta di un nuovo propulsore 3 cilindri sovralimentato da 1.2 litri di cilindrata, che sfrutta l'ultima tecnologia PureTech. Una base motoristica particolarmente prestazionale di serie, adattata alle competizioni dagli ingegneri del reparto corse. Anche grazie alla presenza di un turbo più grande la potenza tocca quota 208 cavalli. Tanta energia si giova di una gestione elettronica racing Magneti Marelli e di un cambio SADEV che permette di scaricare a terra tutto il vigore.

Peugeot 208 Rally 4: informazioni tecniche

-Motore: tre cilindri, turbo, 1.199 cm3
-Potenza massima: 208 CV a 5.450 giri/min.
-Coppia massima: 290 Nm a 3.000 giri/min.
-Cambio: SADEV, sequenziale a cinque velocità
-Differenziale: meccanico a slittamento limitato
-Freni anteriori: dischi ventilati (setup asfalto: 330 mm/setup terra: 283 mm)
-Freni posteriori: dischi da 290 mm
-Sospensioni regolabili a tre vie (estensione, compressione a bassa e alta velocità)
-Peso minimo: 1.080 kg (1.250 kg con equipaggio a bordo)

Prezzi (IVA esclusa)

-Auto assemblata (specifica asfalto o terra): € 66.000
-Kit asfalto o terra: € 8.990
-Kit di installazione (asfalto o terra): € 3.490, incluso set di molle, barre antirollio anteriore e posteriore, 12 ruote, set di barre di zavorra)
-Kit di equipaggiamento: € 3.990 (compresi rete per casco, interfono, Tripmaster, poggiapiedi per navigatore, light pod, sistema jack, supporto e cinghia per la seconda ruota di scorta)
-Acquisizione dati: € 270
-Costi di gestione stimati per chilometro (esclusi i fluidi): € 11,73

  • shares
  • Mail