Le 10 gomme invernali migliori per l'inverno 2018-19

Non farti sorprendere da ghiaccio e neve: leggi la comparativa di Autoblog.it sulle migliori gomme invernali per rapporto prezzo-prestazioni.

gomme invernali

Siamo in periodo di cambio gomme invernali. Com'è noto, dal 15 novembre al 15 aprile nella maggior parte del territorio italiano sottoposto a condizioni meteo particolarmente rigide gli enti proprietari delle strade possono attivare delle ordinanze che impongono ai veicoli di essere equipaggiati in modo adeguato ad affrontare neve e ghiaccio, secondo l'articolo 6 del Codice della strada.

Parliamo sempre di gomme auto invernali, anche dette gomme termiche, perché la circolazione di moto e ciclomotori è vietata quando ci sono nevicate in corso; invece non esistono gomme invernali per i mezzi pesanti, poiché la massa di questi veicoli, la costruzione e le pressioni operative dei loro pneumatici sono tali da renderle superflue.

Per essere in regola con la legge è sufficiente trasportare delle catene nel bagagliaio (e montarle quando le strade sono piene di neve). Ma la soluzione più adatta per affrontare le diverse condizioni climatiche è il montaggio di pneumatici invernali, contraddistinti dalla sigla obbligatoria M+S.

Chi viaggia nelle zone dove nevica spesso e molto, può anche utilizzare gomme da neve. Oltre alla sigla M+S aggiungono il simbolo grafico delle tre cime di montagna con un fiocco; significa che quei pneumatici hanno superato test appositi per le prestazioni su fondo innevato.

Senza quel simbolo si tratta di normali pneumatici M+S ma non di pneumatici da neve specifici.

I prezzi delle gomme invernali sono indicativi e rappresentano una media del mercato. Ogni rivenditore applica dei prezzi differenti, ai quali va sempre aggiunto il costo del montaggio dal gommista, anch'esso molto variabile.

Sebbene la questione monetaria sia sempre molto importante, sui pneumatici non si deve scherzare, perché da essi dipende in modo fondamentale la sicurezza di guida, soprattutto in inverno quando le strade sono più spesso in condizioni pericolose.

Quindi è vivamente consigliabile stare alla larga dalle gomme termiche economiche, i cosiddetti pneumatici low cost. Le gomme devono essere di buona qualità.

Proprio per questo abbiamo stilato la lista dei migliori pneumatici invernali.

Già, ma come si fa a saperlo? I dati sull'etichetta UE ci dicono qualcosa ma da soli non bastano. Allora per selezionare le nostre 10 migliori gomme invernali abbiamo approfittato dei test indipendenti che il Touring Club Svizzero e l'ADAC (l'ente tedesco corrispondente all'ACI italiano) eseguono ogni anno.

gomme invernali

Gli esperti dei due prestigiosi organismi europei hanno messo a dura prova in test specifici un ampio numero di pneumatici invernali attualmente in commercio sui mercati continentali, segnalando punti di forza e punti deboli e assegnando loro dei punteggi e giudizi sintetici. Abbiamo scelto per l'appunto i 10 pneumatici invernali migliori risultanti da queste prove.

Tutti i pneumatici inclusi nella nostra lista hanno ricevuto dal TCS come minimo il giudizio "consigliato", alcuni anche "molto consigliato". Sono quindi sempre prodotti di buona qualità.

Le prove 2018 sono state condotte sulla misura 205/55/R16 con codice di velocità e carico 91H, oltre ad una dimensione minore. Tuttavia al TCS sottolineano che il comportamento dello stesso modello di gomma non varia tra misure vicine. Quindi le valutazioni rimangono le stesse anche per dimensioni differenti.

Ma prima di scegliere quale pneumatico termico acquistare, è necessario imparare a leggere l'Etichetta Europea che li accompagna.

Etichetta UE pneumatici invernali: come leggerla


gomme invernali

Un buon criterio preliminare nella scelta delle gomme è consultare l'etichetta UE.

Dalla fine del 2012 ogni pneumatico nuovo venduto nell'Unione Europea deve obbligatoriamente esporre un'etichetta che ne sintetizza le prestazioni su tre parametri importanti: l'aderenza sul bagnato, il consumo di carburante (cioè la resistenza al rotolamento) e la rumorosità.

I primi due valori sono espressi con una lettera da A a G, essendo A la migliore e G la peggiore. La rumorosità è invece espressa in decibel e valutata tramite tre barre nere: meno barre, meno rumore.

L'etichetta invece non tiene conto di altri fattori ugualmente importanti, come ad esempio l'aderenza in curva e sull'asciutto oppure la durata.

E ora leggete la nostra lista delle 10 migliori gomme invernali. Ordine alfabetico per marca.

 

Gomme invernali: Bridgestone Blizzak LM 001 Evo


gomme invernali

Il Bridgestone Blizzak LM 001 Evo ha un ottimo punto di forza sulla durata, è infatti risultato il migliore nel test di usura tra i pneumatici provati dal TCS nel 2018.

Ha ottenuto buone valutazioni anche per la tenuta su asciutto, bagnato e ghiaccio; buono anche il consumo di carburante, nel senso che la sua resistenza al rotolamento.

Il suo maggiore punto debole è invece il rumore, dove ha ottenuto il punteggio più basso. Il TCS segnala anche lievi debolezze sulla neve.

Misura testata: 205/55 R16 91H. Prezzo indicativo: 76 euro (304 per 4 gomme).


  • Etichetta pneumatici UE - C/B/72

  • Carreggiata asciutta - 68%

  • Carreggiata bagnata - 62%

  • Neve - 52%

  • Ghiaccio - 64%

  • Comfort/rumore - 38%

  • Consumo carburante - 72%

  • Usura - 90%

  • Voto globale - 52%

  • Recensione a stelle - 3

  • Giudizio del TCS - Consigliato


 

Gomme invernali: Continental WinterContact TS860


gomme invernali

Il pneumatico Continental WinterContact TS860 ha ricevuto la migliore valutazione complessiva fra quelli testati dal TCS.

Punti di forza segnalati: miglior voto su bagnato, consumo carburante e rumore, ottimo equilibrio generale.

Misura testata: 205/55 R16 91H. Prezzo indicativo: 86 euro (344 per 4 gomme).


  • Etichetta pneumatici UE - C/B/72

  • Carreggiata asciutta - 60%

  • Carreggiata bagnata - 68%

  • Neve - 72%

  • Ghiaccio - 60%

  • Comfort/rumore - 50%

  • Consumo carburante - 76%

  • Usura - 70%

  • Voto globale - 66%

  • Recensione a stelle - 4

  • Giudizio del TCS - Molto consigliato


 

Gomme invernali: Dunlop Winter Sport 5


gomme invernali

Anche il Dunlop Winter Sport 5 ha ottenuto una delle migliori valutazioni complessive nei test del Touring Club Svizzero.

Buono su asciutto e bagnato, neve e ghiaccio e per consumo di carburante e usura.

Misura testata: 205/55 R16 91H. Prezzo indicativo: 82 euro (328 per 4 gomme).


  • Etichetta pneumatici UE - C/B/69

  • Carreggiata asciutta - 64%

  • Carreggiata bagnata - 64%

  • Neve - 72%

  • Ghiaccio - 60%

  • Comfort/rumore - 44%

  • Consumo carburante - 68%

  • Usura - 70%

  • Voto globale - 64%

  • Recensione a stelle - 4

  • Giudizio del TCS - Molto consigliato


 

Gomme invernali: Goodyear UltraGrip 9


gomme invernali

Punteggio complessivo elevato anche per il Goodyear UltraGrip 9. Viene giudicato molto equilibrato.

Ha riportato il miglior voto in assoluto per l'aderenza sul bagnato; giudicato buono anche su neve e ghiaccio, buono inoltre per consumo di carburante e usura.

Misura testata: 205/55 R16 91H. Prezzo indicativo: 82 euro (328 per 4 gomme).


  • Etichetta pneumatici UE - C/C/69

  • Carreggiata asciutta - 64%

  • Carreggiata bagnata - 68%

  • Neve - 70%

  • Ghiaccio - 60%

  • Comfort/rumore - 44%

  • Consumo carburante - 74%

  • Usura - 70%

  • Voto globale - 66%

  • Recensione a stelle - 4

  • Giudizio del TCS - Molto consigliato


 

Gomme invernali: Hankook i*cept RS 2 W452


gomme invernali

Il test sul pneumatico Hankook i*cept RS 2 W452 è stato effettuato dal TCS nel 2017. Ha riportato il miglior voto sull'asciutto. E' risultato ottimo per usura, buono su neve e ghiaccio, buono per consumo di carburante. Riscontrate debolezze sul bagnato e rumore.

Misura testata: 215/65 R16 98H. Prezzo indicativo: Prezzo indicativo: 90 euro (360 per 4 gomme).


  • Etichetta pneumatici UE - E/C/72

  • Carreggiata asciutta - 70%

  • Carreggiata bagnata - 44%

  • Neve - 68%

  • Ghiaccio - 60%

  • Comfort/rumore - 38%

  • Consumo carburante - 68%

  • Usura - 80%

  • Voto globale - 44%

  • Recensione a stelle - 3

  • Giudizio del TCS - Consigliato


 

Gomme invernali: Kleber Krisalp HP 3


gomme invernali

La gomma Kleber Krisalp HP 3 è stata testata dal TCS nel 2018.

E' stata giudicata buona su asciutto, neve e ghiaccio; buona anche per consumo di carburante e usura. Riscontrate invece lievi debolezze sul bagnato.

Misura testata: 205/55 R16 91H. Prezzo indicativo: 74 euro (296 per 4 gomme).


  • Etichetta pneumatici UE - E/B/69

  • Carreggiata asciutta - 62%

  • Carreggiata bagnata - 58%

  • Neve - 72%

  • Ghiaccio - 64%

  • Comfort/rumore - 48%

  • Consumo carburante - 70%

  • Usura - 70%

  • Voto globale - 58%

  • Recensione a stelle - 3

  • Giudizio del TCS - Consigliato


 

Gomme invernali: Michelin Alpin 5


gomme invernali

La gomma Michelin Alpin 5 ha ottenuto nei test il miglior voto in assoluto nella tenuta su asciutto e il migliore per l'usura. Giudicata buona sul bagnato e per consumo di carburante. Riscontrate lievi debolezze sulla neve; rumorosa.

Misura testata: 205/55 R16 91H. Prezzo indicativo: 90 euro (360 per 4 gomme).

 


  • Etichetta pneumatici UE - E/B/68

  • Carreggiata asciutta - 70%

  • Carreggiata bagnata - 62%

  • Neve - 56%

  • Ghiaccio - 60%

  • Comfort/rumore - 38%

  • Consumo carburante - 62%

  • Usura - 90%

  • Voto globale - 56%

  • Recensione a stelle - 3

  • Giudizio del TCS - Consigliato


Questo modello viene affiancato sul mercato dal suo successore, Alpin 6, di caratteristiche e prezzo similari ma di una categoria superiore nell'etichetta UE per consumo di carburante.

Gomme invernali: Nokian WR D4


gomme invernali

Il pneumatico Nokian WR D4 ha riportato nei testi del Touring Club Svizzero il miglior voto in assoluto nelle prestazioni sulla neve e per il consumo di carburante.

E' stato giudicato buono sul ghiaccio.

Riscontrate lievi debolezze sul bagnato e per l'usura.

Misura testata: 205/55 R16 91H. Prezzo indicativo: 79 euro (316 per 4 gomme).


  • Etichetta pneumatici UE - C/A/69

  • Carreggiata asciutta - 60%

  • Carreggiata bagnata - 52%

  • Neve - 74%

  • Ghiaccio - 60%

  • Comfort/rumore - 42%

  • Consumo carburante - 76%

  • Usura - 50%

  • Voto globale - 50%

  • Recensione a stelle - 3

  • Giudizio del TCS - Consigliato


 

Gomme invernali: Pirelli Cinturato Winter


gomme invernali

Il pneumatico Pirelli Cinturato Winter, nei test 2018 del TCS, è stato giudicato buono sul bagnato, su neve e ghiaccio; queste gomme invernali Pirelli sono risultate buone anche per consumo di carburante e usura.

Registrate lievi debolezze sull'asciutto.

Misura testata: 205/55 R16 91H. Prezzo indicativo: 95 euro (380 per 4 gomme).


  • Etichetta pneumatici UE - E/B/66

  • Carreggiata asciutta - 40%

  • Carreggiata bagnata - 66%

  • Neve - 68%

  • Ghiaccio - 64%

  • Comfort/rumore - 46%

  • Consumo carburante - 66%

  • Usura - 60%

  • Voto globale - 40%

  • Recensione a stelle - 3

  • Giudizio del TCS - Consigliato


 

Gomme invernali: Yokohama BluEarth Winter V905


gomme invernali

La gomma Yokohama BluEarth Winter V905 è stata giudicata dai test del TCS buona su bagnato, ghiaccio, per consumo di carburante e per usura.

Lievi debolezze invece su asciutto e sulla neve.

Misura testata: 205/55 R16 91H. Prezzo indicativo: 65 euro (260 per 4 gomme).


  • Etichetta pneumatici UE - E/C/72

  • Carreggiata asciutta - 52%

  • Carreggiata bagnata - 60%

  • Neve - 48%

  • Ghiaccio - 60%

  • Comfort/rumore - 42%

  • Consumo carburante - 70%

  • Usura - 70%

  • Voto globale - 48%

  • Recensione a stelle - 3

  • Giudizio del TCS - Consigliato

  • shares
  • +1
  • Mail