Porsche 718 GTS Boxster e Cayman: primo contatto

La casa di Stoccarda presenta in Sardegna le nuove due posti 718 Boxster GTS e 718 Cayman GTS.

La casa di Zuffenhausen presenta in Sardegna le nuove due posti 718 Boxster GTS e 718 Cayman GTS. La piccola sportiva a motore centrale ha abbandonato da ben due anni il motore sei cilindri aspirato optando per un quattro cilindri, sempre boxer, turbo. Una scelta anche criticata che però non ha stravolto l'architettura boxer con due gruppi di cilindri orizzontali e l'albero motore nel mezzo. Un vero dogma per lo storico marchio tedesco oltre che l'ideale per mantenere il baricentro basso dell'auto. I prezzi? In Italia, occorrono 81.498 euro per la 718 Boxster GTS e 79.424 euro per la 718 Cayman GTS.

Porsche 718 GTS Boxster e Cayman: il design, il propulsore e le performance



I nuovi modelli GTS si distinguono dagli altri modelli 718 non solo dal punto di vista tecnico, ma anche estetico. Nella parte anteriorepresentano un nuovo paraurti dal design sportivo con spoilerino nero. Completano il design del frontale i fari Bi-Xenon in tonalità scura e le luci anteriori oscurate. Come optional è disponibile il Porsche Dynamic Light System personalizzato, con luci diurne a 4 punti, luce in curva, impianto lavafari e regolazione dinamica della profondità d'illuminazione. Sempre su richiesta, i modelli GTS possono essere dotati di fari principali a LED con PDLS Plus. Al posteriore luci sempre oscurate e terminali di scarico sportivi centrali in colore nero. Infine, la parte inferiore posteriore è laccata in nero opaco come la scritta GTS sul paraurti posteriore.

La carrozzeria presenta dimensioni relativamente compatte: lunghezza 4.379 mm, larghezza 1.801 mm, altezza di 1.272 mm e un interasse di 2.475 mm. Grazie all'impiego di un condotto di aspirazione di nuova concezione e a un turbocompressore ottimizzato per il motore boxer a quattro cilindri da 2.5 litri la potenza delle due vetture è stata incrementata a 269 kw, 365 CV. Ora il propulsore è in grado di erogare 11 kW, 15 CV, di potenza in più rispetto al modello 718 S e fino a 26 kW, 35 CV, in più rispetto ai precedenti modelli GTS con motori ad aspirazione naturale. Le nuove vetture sportive con motore centrale sono disponibili con cambio manuale a sei rapporti o, a richiesta, con il Porsche Doppelkupplung, PDK. La dotazione standard dei modelli GTS consta di numerosi equipaggiamenti come il pacchetto Sport Chrono, il Porsche Torque Vectoring con blocco meccanico del differenziale posteriore e il sistema di ammortizzatori attivi PASM che abbassa la scocca di ben dieci millimetri. Come optional è possibile scegliere anche il telaio sportivo Porsche Active Suspension Management con assetto ribassato di 20 millimetri.

Disponibile fra 1.900 e 5.000 giri/min la coppia massima sviluppata di 430 Nm garantisce ottimi valori di accelerazione e flessibilità che, se abbinati al PDK e al pacchetto Sport Chrono, permettono una velocità massima di 290 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 4,1 secondi. Il pacchetto Sport Chrono comprende la possibilità di selezionare quattro diversi programmi di guida: Normal, Sport, Sport Plus e Individual. In modalità Sport la risposta del motore è ancora più immediata grazie al cambio a doppia frizione Porsche impostato per fornire tempi di innesto più brevi e punti di cambiata ottimali. Nella modalità Sport Plus queste caratteristiche sono ancora più marcate e volte al raggiungimento delle massime prestazioni con la funzione Launch Control che permette partenze veramente fulminee.

Il sistema frenante è composto da dischi forati e autoventilanti del diametro di 330 mm all’avantreno e 299 mm al retrotreno abbinati a pinze fisse monoblocco in alluminio a quattro pistoncini verniciate di rosso. Su richiesta è disponibile l’impianto con dischi carboceramici con pinze anteriori a sei pompanti e quattro per i posteriori verniciate di giallo. Cerchi in lega con disegno a 10 razze e finitura nera da 20” montati su pneumatico 235/35 ZR 20 all'anteriore e 265/35 ZR 20 al posteriore.

Porsche 718 GTS Boxster e Cayman: gli interni


Anche gli interni presentano i tratti distintivi della gamma GTS. I sedili lato guidatore e passeggero dal profilo sportivo con una fascia centrale in Alcantara, mentre i sedili sportivi Plus con logo GTS sul poggiatesta sono dotati di regolazione elettronica a due vie. Anche il volante è rivestito in Alcantara come la console centrale e i braccioli con il cronometro del pacchetto Sport Chrono, di serie, integrato nel quadro strumenti.

Al centro della plancia lo schermo tattile da 7 pollici ad alta risoluzione del sistema di infotainment Porsche Communication Management di serie con l'integrazione di Apple CarPlay, ma non Android Auto. Su richiesta la funzione navigatore con comandi vocali. Impianto audio Sound Package Plus da 110 W con 6 altoparlanti sempre di serie, da 150 W a 8 altoparlanti per la Cayman, ma che possono essere sostituiti dal Bose da 505 W con subwoofer da 100 watt e 10 diffusori, oppure dal Burmester da 821 W con subwoofer da 300 e 12 altoparlanti. Numerose poi le possibilità di personalizzazione come programma Porsche Exclusive Manufaktur che prevedono anche l’impiego di materiali pregiati come pelle, fibra di carbonio, alluminio e legno di mogano.

La versione coupé dispone di un bagagliaio utile per una vacanza per due persone con una capacità di carico di 425 litri tra cofano anteriore e posteriore. La roadster è invece dotata di una capote in tela che si apre e chiude in soli 12 secondi. In più una vera e propria chicca, per gli appassionati della guida sportiva c'è la possibilità di registrare in automatico, visualizzare e analizzare i dati di guida sullo smartphone grazie all’app Porsche Track Precision.

Porsche 718 GTS Boxster e Cayman: come va



Le Porsche 718 GTS sono facili, tanta confidenza, immediate e prevedibili nelle reazioni grazie alla distribuzione del peso derivata dall’alloggiamento del motore. Molto precise, con il beccheggio più limitato ed il baricentro più spostato in avanti per un comportamento neutro veramente al limite. Il motore si fa sentire già al di sotto dei 2000 giri ed in maniera più energica rispetto al sei cilindri aspirato della precedente GTS da 330 CV. Su strada l'assetto sportivo delle 718 GTS è piuttosto rigido, ma grande la sensazione di stabilità, le ruote sono veramente incollate all’asfalto. Anche lo sterzo dotato di servoassistenza elettrica contribuisce alla facilità di guida, molto rapido e sempre preciso. Infine infaticabili, come vuole la tradizione Porsche, i freni da 330 mm all'anteriore e da 299 mm al posteriore.

Porsche 718 GTS Boxster e Cayman: sistemi di sicurezza


Numerosi sistemi di sicurezza come il freno multicollisione. Si tratta di un dispositivo che può ridurre le conseguenze di un impatto che permette dopo la prima collisione alla vettura di rallentrea automaticamente la corsa. Il Porsche Stability Management (PSM) che garantisce il massimo controllo anche in condizioni limite. Disponibile poi come optional il Tempostat che permette di frenare moderatamente quando la vettura supera la velocità impostata in discesa. Il sistema adattivo di regolazione della velocità ACC che offre una funzione "veleggiamento" in combinazione con il cambio a doppia frizione Porsche. Infine, l'assistente di cambio corsia e il monitoraggio dell'angolo cieco a partire dai 15 km/h.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO