Volkswagen: le strategie post dieselgate

Il CEO Herbert Diess ha sottolineato: “Il brand Volkswagen si sta riposizionando per il futuro". La volontà è quella di massimizzare l'efficienza e riconsiderare per intero la gamma di prodotti e le tecnologie applicate.

Volkswagen

Il neoformato Consiglio di Amministrazione della Volkswagen ha preso ulteriori decisioni strategiche nel corso dell’ultima riunione straordinaria post dieselgate. Si tratta in particolare di un riorientamento della strategia Diesel con le tecnologie più avanzate, dello sviluppo di un’architettura elettrica standardizzata per vetture e veicoli commerciali leggeri e di un nuovo approccio per la progettazione della nuova Phaeton. Gli investimenti saranno ridotti di circa un miliardo di Euro all’anno, mentre il “programma di efficienza verrà” accelerato. Ecco i punti fondamentali per il futuro di VW:

Riorientamento della strategia Diesel

È stato deciso di passare il prima possibile all’installazione di sole unità Diesel con SCR (riduzione selettiva catalitica) e tecnologia AdBlue in Europa e in Nord America. I veicoli Diesel saranno equipaggiati soltanto con sistemi di scarico delle emissioni che utilizzano la migliore tecnologia ambientale.

Ulteriore sviluppo sistematico del pianale modulare MQB

volkswagen_mqb_08jpg

Ci sarà un impulso rilevante allo sviluppo del pianale modulare MQB: verrà infatti accelerato l’implementazione della tecnologia ibrida plug-in per proporre veicoli dotati di una maggiore autonomia; l’MQB farà inoltre da base costruttiva ad auto elettriche con autonomia fino a 300 km, e verrà promosso un sistema di alimentazione mild-hybrid a 48 Volt. Continuerà invece lo sviluppo di propulsori endotermici diesel, benzina e metano ancora più efficienti e verrà contemporaneamente definito un nuovo standard relativo alla connettività e ai sistemi di assistenza alla guida.

Pianale elettrico MEB

2015-vw-e-golf-rear.jpg

Sulla base dell’esperienza acquisita con le architetture dei veicoli esistenti, sarà sviluppato un pianale per veicoli elettrici compattiMEB: una piattaforma multibrand adatta sia alle vetture, sia ai veicoli commerciali leggeri; il MEB favorirà quindi sinergie per altri progetti di veicoli elettrici all’interno del Gruppo. Questo sistema standardizzato sarà progettato per tutti i tipi di carrozzeria e di modelli, permettendo anche la realizzazione di modello più emozionali; consentirà inoltre un’autonomia 100% elettrica da 250 a 500 chilometri.

Phaeton ridefinita: il futuro è elettrico

volkswagen_phaeton_restyling_21jpg

La futura generazione della Phaeton è stata completamente ridefinita: le caratteristiche principali della futura ammiraglia VW saranno la trazione 100% elettrica con possibilità di percorrere lunghe distanze, connettività, sistemi di assistenza di prossima generazione ed un design emozionale.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 46 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO