Pagani Zonda F: 7'27" al Nurburgring

Pagani Zonda F: 7'27


Il 4 Agosto 1957, con un ritardo di 45 secondi e 10 giri rimasti, Juan Manuel Fangio sulla sua Maserati 250 F durante il G.P. di Germania sul circuito del Nurburgring ha iniziato una straordinaria rimonta: ha battuto costantemente il record negli ultimi giri attorno al Nordschleife e guadagnato la prima posizione nell'ultimo giro. Ancora oggi, quella straordinaria impresa è ricordata da molti come il miglior gran premio nella storia dell’automobilismo sportivo.

La Pagani Zonda F Clubsport interpreta lo spirito di Fangio: è stata quindi una scelta naturale quella di celebrare il campione al Nordschleife. Alle 7:28 di sera, con 10°C di temperatura sul diabolico tracciato di 20,6 km e 73 curve, la Zonda ha oltrepassato la linea del traguardo piazzando un tempo di 7:27:82, stabilendo così un nuovo record per le vetture di produzione.

La Zonda F è prodotta con ammortizzatori completamente regolabili: è stato perciò facile al pilota Marc Basseng trovare il setup adatto, così come viene fatto dalla Pagani per ogni cliente. Al Nurburgring Nordschleife l’aerodinamica viene messa molto in evidenza. L'efficienza aerodinamica della Zonda F ha permesso di raggiungere una forza laterale di 1,5 G, valore impressionante per una vettura stradale.

C'è ora da chiedersi cosa farà Porsche, che ha sbandierato in tutti e quattro gli angoli della terra il suo primato di 7"32.

Pagani Zonda F: 7'27" al Nurburgring

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
74 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO