Home » Notizie » ZTL sui passi delle Dolomiti dal 2024: in auto su prenotazione

ZTL sui passi delle Dolomiti dal 2024: in auto su prenotazione

In un futuro non troppo lontano, per accedere ai valichi delle Dolomiti, bisognerà seguire modalità diverse, ecco i dettagli della ZTL prevista nell’area.

Anche sui passi veneti delle Dolomiti, dal 2024, entrerà in esercizio una sorta di ZTL. Per raggiungere i valichi più gettonati di queste perle montane occorrerà prenotarsi prima su un’apposita piattaforma, che concederà la possibilità di accedervi entro un certo quantitativo, tenendo conto, in modo attivo, di diversi fattori, come i livelli di traffico o la disponibilità di posti nei parcheggi. Si tratta di un provvedimento per la viabilità sostenibile nell’area, battezzato “Dolomiti Low Emission Zone“.

La struttura di massima è stata definita

Il progetto prenderà forma in modo più dettagliato nei prossimi mesi. La Giunta regionale del Veneto ha già approvato lo schema di protocollo di intesa con i Ministeri delle Infrastrutture e dell’Innovazione tecnologica, le province autonome di Bolzano e Trento e la provincia di Belluno. Lo scopo è quello di evitare l’intasamento di queste perle montane e la riduzione delle emissioni di CO2, in coerenza con gli obiettivi nazionali di contenimento delle stesse entro il 2030.

ZTL intelligente sui passi montani

Nell’ambito dell’iniziativa, verranno implementate una serie di attività complementari, per agevolare gli utenti, come il potenziamento del trasporto pubblico. Il tutto per ridurre la mobilità tradizionale. Saranno coinvolti nel progetto “Dolomiti Low Emission Zone”, in particolare, i comuni dell’area intorno al gruppo del Sella. Queste le parole di Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, riferendosi alla nota catena montuosa:

“Ci stiamo ponendo l’obiettivo di risolvere o quanto meno ridurre il problema dell’inquinamento nell’area senza pensare a una chiusura dei passi dolomitici che sono storicamente dei ponti tra le valli alpine. Con le nuove tecnologie è possibile monitorare e programmare, mettendo insieme tutta una serie di dinamiche a cominciare dalla possibile prenotazione”.

Una ricca articolazione di azioni

Il progetto “ZTL” prevede: la regolamentazione del traffico con sistema digitale; la creazione e digitalizzazione di aree di parcheggio di interscambio; il rafforzamento del trasporto pubblico locale; l’incentivazione degli impianti di risalita; l’incentivazione della mobilità attiva; il miglioramento della qualità della vita e dell’esperienza turistica. L’area interessata sarà quella dei passi Gardena, Pordoi, Sella e Campolongo.

Ultime notizie su Notizie

Tutto su Notizie →