Volkswagen T-Roc R VS Hyundai Kona N: SUV contro SUV

La Volkswagen T-Roc R è più potente e si avvantaggia nelle prestazioni ma la Hyundai Kona N ha un costo nettamente inferiore.

La Volkswagen T-Roc è stata migliorata con il restyling ma, fortunatamente, è rimasta in gamma la cattivissima R che, nel nostro SUV contro SUV, trova un’avversaria degna di nota nella Hyundai Kona N.

SUV contro SUV: estetica più aggressiva per la Kona N

Se la Volkswagen T-Roc R del nostro SUV contro SUV conserva una certa eleganza di fondo, e svela la sua natura solamente attraverso dei particolari, la Hyundai Kona N urla tutta la sua potenza. Infatti, i quattro terminali di scarico e lo spoiler posteriore, oltre alla lettera R, fanno intuire che non si tratta di una T-Roc convenzionale, ma il listello cromato sulla calandra confonde.

Gli accenti rossi su splitter, minigonne e diffusore, il doppio spoiler posteriore e le pinze dei freni rosso fuoco, indicano chiaramente che la Kona N è la sorella cattiva del SUV coreano. Le proporzioni sono simili, tra di loro balla solamente 1 cm in lunghezza, ma l’impatto estetico è completamente diverso.

SUV contro SUV: nell’abitacolo i ruoli si invertono

Se la T-Roc R appare meno estrema nell’estetica rispetto alla Hyundai Kona N, dentro le parti si invertono. Infatti, il SUV teutonico presenta una plancia con una parte centrale di colore differente che spezza la monocromia. Inoltre, con il Digital Cockpit Pro nello schermo centrale rialzato offre una grafica specifica, e non mancano all’appello il volante con il logo R, dei paddle più importanti e la pedaliera sportiva.

Quest’ultima è ripresa anche dalla Kona N che, come la sua rivale, offre sedute sportive. La vettura coreana presenta anche dei comandi azzurri sotto le razze del volante per selezionare le modalità più sportive. In generale però, la Hyundai offre un’immagine meno audace nell’abitacolo, dove si discosta meno dalle varianti convenzionali.

Motori: la T-Roc R offre 20 CV in più

Ma veniamo al punto cruciale di questo confronto, quello relativo ai motori. Ebbene, in entrambe i casi si tratta di un 4 cilindri 2 litri sovralimentato. Roba che di questi tempi colmi di ibride ed elettriche c’è da rimanere commossi. La potenza è simile, con la T-Roc R capace di erogare 300 CV e 400 Nm di coppia massima, e la Hyundai Kona N che segue a quota 280 CV e 392 Nm.

A livello di prestazioni la tedesca si avvantaggia con uno scatto da 0 a 100 km/h coperto in 4,9 secondi, contro i 5,5 secondi necessari alla coreana. Ma in questo caso entra in gioco anche la trazione integrale, che ha la meglio su quella anteriore, nonostante la presenza del differenziale autobloccante meccanico sulla Kona N. La velocità massima vede la T-Roc R ancora avanti di 10 km/h, con 250 km/h contro i 240 km/h della Kona N. Sportive e automatiche a doppia frizione le trasmissioni, che sono a 7 rapporti per la Volkswagen, e ad 8 marce per la Hyundai.

Prezzo: con la Kona N si risparmiano oltre 7.000 euro

Se la T-Roc R vince nelle prestazioni assolute, la Kona N offre un prezzo decisamente più conveniente, visto che il costo è di 42.800 euro e la dotazione non necessita di integrazioni. La Volkswagen offre accessori raffinati, come lo scarico griffato Akrapovic, ma il prezzo iniziale è di ben 50.000 euro. Comunque il SUV teutonico offre il plus della trazione integrale che ha un certo peso anche nel listino. 

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →