Tesla Model 3 2022: nuova versione con più autonomia, ma meno prestazioni

Debutta una nuova versione entry-level che vanta maggiore autonomia ma offre un’accelerazione più lenta di mezzo secondo.

Tesla rimodella la gamma della sua Model 3 con una nuova versione entry-level che porta in dote inedite batterie litio-ferro-fosfato (Lfp) della Catl che nonostante le medesime dimensioni di quelle precedenti offrono una maggiore densità di energia elettrica.

Più autonomia ma calano le prestazioni

Secono i dati dichiarati dal Costruttore, l’autonomia WLTP aumenta da 448 a 491 km, ovvero 120 km in meno della più “generosa” Long Range. In compenso però, le prestazioni calano: l’attuale versione Standard Range Plus che sta per uscire di scena scatta da 0 a 100 km/h in soli 5,6 secondi, mentre la nuova variante dotata di trazione posteriore copre il medesimo scatto in 6,1 secondi. La velocità massima risulta pari a 225 km/h, mentre la potenza massima resta, come al solito, sconosciuta.

Aumentano listino e tempi di consegna

Secondo le stime di Tesla, i clienti che ordineranno oggi una Model 3 nuova riceveranno la vettura nel febbraio del 2022. Questo vuol dire che i tempi di consegna si sono allungati da poche settimane a ben 4 mesi. Anche il prezzo di listino risulta aumentato di circa 1.000 euro, la versione d’ingresso raggiunge infatti un prezzo di listino pari a 50.970 euro.

Ritorna la Long Range RWD?

Secondo indiscrezioni la gamma della Model 3 potrebbe allargarsi ulteriormente con il debutto di nuove versioni, i rumors parlano infatti del possibile ritorno della versione “Long Range RWD”, molto apprezzata dalla clientela del costruttore californiano.

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →