Tesla garantisce 3 mesi di stipendio ai dipendenti che combattono in Ucraina

GLi stipendi sarano elargiti alle persone provenienti da Europa, Medio Oriente e Africa che si arruoleranno nell’esercito ucraino.

Elon Musk che non ha mai nascosto il suo supporto all’Ucraina dopo l’invasione da parte della Russia, ha comunicato che garantirà tre mesi di stipendio pagato ai dipendenti Tesla che andranno a combattere in Ucraina per difendere il proprio paese.

La decisione è stata comunicata tramite una e-mail inviata ai dipendenti Tesla dislocati in Europa, Medio Oriente e Africa. La missiva, arrivata dopo circa due settimane dall’inizio della guerra scatenata dalla Russia in Ucraina, porta la firma di Axel Tangen, direttore di Tesla per il Nord Europa e sembra una chiara risposta alla richiesta del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy che ha invitato i propri connazionali a combattere in difesa del proprio paese.

Gli stipendi risulteranno garantiti almeno fino a fine maggio alle persone provenienti da Europa, Medio Oriente e Africa che si arruoleranno nell’esercito ucraino. Non è invece ancora chiaro se l’opzione sarà applicata anche ai dipendenti provenienti da altri continenti.

Ricordiamo che Musk si è subito dichiarato contrario alla guerra scatenata da Vladimir Putin dando immediatamente un aiuto logistico al paese dell’est Europa. Il colosso aerospaziale SpaceX, guidato sempre da Musk, ha deciso di offrire all’Ucraina il suo servizio internet satellitare denominato “Starlink”. Il supporto tecnologico è stato attivato immediatamente, infatti solo pochi giorni fa il vicepremier ucraino, Mykhailo Fedorov, aveva confermato di aver ricevuto anche la seconda spedizione di terminali satellitari Starlink.

 

 

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →