Suzuki S-Cross Hybrid 2022: prova, prezzi, allestimenti

Abbiamo provato in anteprima la nuova Suzuki S-Cross, la seconda generazione del SUV di segmento C, disponibile con motore benzina e sistema ibrido da 48V.

E’ arrivato il momento di dare il benvenuto alla seconda generazione di Suzuki S-Cross, dopo la prima lanciata nel 2013. Questo SUV di segmento C nasce sulla stessa piattaforma del modello prossimo alla “pensione”, ma cambia in gran parte dei suoi contenuti, a cominciare dal design – rivisto in ogni suo aspetto -, passando per la tecnologia a bordo (multimedialità e ADAS), nonché per il motore, disponibile in una unica versione: il 1,4 litri Boosterjet da 129 CV, naturalmente ibrido.

Lo stile prima di tutto

Per vincere la sfida del mercato e per raccogliere l’eredità di un modello che, con la sua prima generazione, ha venduto oltre 650.000 unità nel mondo (delle quali 25.000 soltanto in Italia), è necessario avere uno stile personale e convincente. La missione sembra riuscita, perché la nuova Suzuki S-Cross ha un abito che le calza a pennello, grazie specialmente al lavoro svolto nel centro stile Suzuki di Torino, che è stato quello che ha ideato il design vincente.

Un bel pizzico di stile italiano per il SUV giapponese, anche se la fedeltà a un design tipicamente orientale rimane evidente a ogni angolatura. I punti salienti sono: i fari a LED allungati, la mascherina frontale verticale in piano-black con una striscia cromata che sottolinea la S di Suzuki nel centro della calandra, i passaruota squadrati, skid plate silver nei paraurti e un posteriore rialzato sempre con fari a LED. A tutto questo elenco va aggiunto un cofano a conchiglia che strizza l’occhio alla tradizione di Hamamatsu, in special modo alla Vitara che aveva incantato negli anni ’80.

Tanto spazio

A prima vista qualcuno potrebbe pensare a una vettura che sacrifica un po’ di spazio a bordo, visti i 4,30 metri di lunghezza. Niente di più sbagliato, nell’abitacolo si sta comodi in cinque persone, compresi gli occupanti dei posti dietro, i quali hanno sufficiente spazio per le gambe e soprattutto per la testa. La capienza del bagagliaio ha una capacità minima di 430 litri, che arriva a un massimo di 1.265 litri una volta abbattuto il divano posteriore. Non è un record per la categoria, ma quanto basta per poter inserire al suo interno tutto ciò che serve. Per chi vuole conoscere le altre dimensioni, questi sono i risultati: larghezza 1,78 metri, altezza 1,58 metripasso di 2,60 metri. 

Qualità interna

La S-Cross ha un abitacolo all’insegna della praticità e della tradizione. Tutto è funzionale e pragmatico, con un buon mix di parti in plastica dura (specie nella parte alta) e di materiali morbidi (soprattutto nel mezzo). Resistono imperturbabili gli ottimi tasti fisici per il controllo del climatizzatore automatico bi-zona, mentre è stato introdotto al centro della plancia un intuitivo sistema di infotainment, manovrabile attraverso il touchscreen a sbalzo da 9 pollici.

Completano il pacchetto la radio DAB, il navigatore e la connettività wireless per gli smartphone con Apple CarPlay. La strumentazione possiede un tachimetro e un contachilometri analogici mentre nel mezzo c’è uno schermo digitale da 4,5 pollici, che funge da computer di bordo. Nel tunnel centrale troviamo dietro alla leva del cambio il selettore del sistema 4×4 AllGrip, mentre la leva del freno a mano continua a essere manuale.

Unico motore

Massima attenzione su ciò che risiede sotto al cofano della nuova S-Cross, ovvero l’unico motore disponibile in gamma: il 1,4 turbo benzina Boosterjet con sistema mild-hybrid da 48V. La potenza complessiva è di 129 CV con 235 Nm di coppia (disponibile fra 2-3.00 giri al minuto), con 13,5 CV donati dalla batteria agli ioni di litio da 48V, che ha anche la funzione di: starter, alternatore e ovviamente motore elettrico. La trazione può essere anteriore o 4WD con sistema AllGrip, mentre la trasmissione manuale a 6 marce o automatica a 6 velocità con convertitore di coppia.

Come va su strada

Abbiamo avuto modo di provare la Suzuki S-Cross nel suo allestimento top di gamma – quindi con trazione 4WD e cambio automatico – su strade tortuose e in alcuni passaggi su sterrato e fango. Il comportamento è risultato sincero con una manovrabilità sempre efficace. Gran parte del merito va dato al suo motore, che ha un ottimo spunto soprattutto nelle ripartenze da fermo, ma che dimostra di essere buono anche per consumi ed emissioni.

Il dato omologato nel ciclo misto WLTP è di 6,3 litri per 100 km per la versione 4WD con cambio automatico, ma alla fine della nostra prova il computer di bordo ci segnalava un risultato ancora più lusinghiero. Tornando alle proprietà di guida, eccellente è la fluidità di marcia grazie al dialogo tra il sistema ibrido leggero, il cambio automatico e la trazione integrale AllGrip. Proprio quest’ultima è un sistema a controllo elettronico che suddivide la coppia sui due assi, intervenendo anche sui freni e sulla gestione dell’ESP. Le modalità di guida selezionabili con il “manettino” sul tunnel centrale sono 4: Auto, Sport, Snow e Lock (che ripartisce al 50:50 la coppia tra i due assi).

Listino prezzi

Il listino prezzi della Suzuki S-Cross 2022 parte da 28.890 euro per la Top+ 2WD con cambio manuale. Gli allestimenti sono soltanto due, ma l’entry level Top+ offre tutto di serie, a parte il cambio automatico e il tetto apribile, che fanno parte della versione Starview. La dotazione di serie è comprensiva di: climatizzatore automatico bi-zona, console al tetto con luci di cortesia, vano porta-occhiali, console frontale con presa USB,  poggiabraccio centrale con vano portaoggetti, display touchscreen da 9 pollici, fari full LED, sensori di parcheggio ant. e post., telecamere ant. post. e 360°, Apple Carplay wireless, sensori crepuscolare e pioggia, keyless, cruise control adattivo e tutti gli ADAS per la guida autonoma di livello 2.

Il listino prezzi della nuova S-Cross, è così formato:

  • Suzuki S-Cross Top+ 2WD MT: 28.890 euro
  • Starview 2WD AT: 31.190 euro
  • Top+ 4WD MT: 31.390 euro
  • Starview 4WD AT: 33.690 euro

Il porte aperte in concessionario è previsto a fine gennaio 2022, con il prezzo della Suzuki S-Cross che scende a 25.890 euro, grazie a uno sconto di 3.000 euro (2.000 euro di bonus + 1.000 euro in caso di permuta/rottamazione) su tutte le versioni fino al 31 gennaio 2022. Ci sono a disposizione anche delle soluzioni finanziarie o di noleggio per la S-Cross che viene proposta al prezzo di 199 euro al mese (36 rate) in entrambi i casi (Suzuki Solutions e Suzuki Rent), con anticipi di diversa entità e vari servizi inclusi.

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →