Renault Megane E-Tech Plug-In Hybrid: la prova su strada

Ibrida e alla spina, la Megane non rinuncia ad una mise sportiveggiante, ma il suo cuore batte per la sostenibilità.

Anche la compatta della Losanga monta un cuore ibrido ricaricabile per essere al passo con i tempi e rispondere puntualmente all’appuntamento con la sostenibilità. L’abbiamo provata per capire come va questa variante dall’animo green della Megane identificata dalla sigla E-Tech Plug-In Hybrid.

Esterno: con l’allestimento R.S. Line ammicca agli sportivi

La Megane nel 2020 è stata sottoposta ad un leggero restyling estetico e si evince dai nuovi gruppi ottici a LED con quelli posteriori che presentano anche gli indicatori di direzioni dinamici. Le modifiche hanno interessato elementi come la calandra, ma nel complesso le forme non sono state stravolte, visto che il design della compatta francese non aveva bisogno di interventi significativi.

La variante della nostra prova, la R.S. Line, è quella più sportiva, come sottolineano la lama aerodinamica anteriore e l’estrattore. Lo sportellino sul lato sinistro dell’auto ed i badge specifici invece ne svelano la natura ibrida ricaricabile.

Interno: comodo per 4 fa il pieno di tecnologia e perde 70 litri di bagagliaio

Si perdono circa 70 litri di bagagliaio per via della batteria alloggiata nella zona posteriore della vettura, e le informazioni del sistema ibrido possono essere tenute sotto controllo dalla strumentazione digitale da 10,2 pollici, e dal sistema di infotainment con schermo verticale da 9,3 pollici. Non manca l’head-up display a colori per non staccare gli occhi dalla strada, mentre i comandi del climatizzatore separati consentono di ridurre al minimo le distrazioni.

Nella parte bassa della plancia troviamo il pulsante per attivare la marcia in modalità puramente elettrica, denominata Pure sul display del sistema multimediale, mentre per aggiungere carica al pacco batterie prima di entrare in città, sul grande schermo si può selezionare la modalità E-Save.

In tutta questa modernità stride la presenza del satellite al di sotto del volante, precisamente nella parte destra, dedicato al sistema audio. Belli i sedili di stampo sportivo, con tanto di cuciture rosse, come la striscia che attraversa le cinture di sicurezza, che si sposano con altri elementi dall’aspetto dinamico quale il volante con tanto di logo R.S. La Megane a 5 porte è comoda per 4 persone, mentre il passeggero centrale risente della presenza del tunnel, ma chi siede dietro può beneficiare della presenza di bocchette della climatizzazione dedicate.

Al volante: sicura, comoda, e capace di viaggiare fino a 65 km in elettrico

Rispetto alla power unit ibrida senza spina, quella da 140 CV, su questa proposta ricaricabile del sistema ibrido Renault la potenza complessiva cresce a 160 CV ed il cuore sostenibile sfrutta una batteria da 10,4 kWh. In questo modo si può arrivare a percorrere fino a 65 km ad impatto zero, ma in caso si rimanga sprovvisti di carica e non si ha il tempo di fermarsi ad una colonnina, con la modalità E-Save si può sfruttare l’unità termica 1.6 a 4 cilindri per recuperare 20 km di percorrenza in elettrico.

La guida rimane fluida, proprio come abbiamo verificato su altri modelli Renault ibridi, la ripresa è pronta perché la trasmissione a 4 rapporti più altri 2 azionati dalla componente elettrica, priva di frizione e sincronizzatori, funziona bene e non presenta strappi, almeno fino a quando non si pretende una condotta dal piglio sportivo solleticata dall’assetto morbido ma preciso in curva e solido negli appoggi. Niente a che vedere con l’effetto scooter di altre proposte ibride, ma anche la Megane E-Tech Plug-In Hybrid è più indicata per viaggi comodi e per una condotta fluida piuttosto che per una guida spigliata.

Le specifiche R.S. Line la rendono più affilata delle sorelle convenzionali ma per spingere tra le curve bisogna rivolgersi alla R.S. originale, quella che brucia tutti i record in pista. In ogni caso, guidando con attenzione si ottengono medie di circa 23 km/l, per cui è bene tenerla in carica appena possibile, considerando che a casa il tempo per fare il pieno d’energia è di 5 ore, mentre nelle colonnine a corrente alternata si scende a 3 ore.

Prezzo: 39.150 euro

La tecnologia ibrida plug-in Renault forte di ben 150 brevetti, una dotazione completa ed un allestimento che soddisfa, in parte, anche gli sportivi, giustifica un listino di 39.150 euro, ma bisogna considerare gli incentivi governativi per questo genere di auto e lo sconto derivante dall’avere un’auto da rottamare.

Ultime notizie su Renault

Renault viene fondata nel 1899 e la sua storia inizia da una banalissima festa. Louis Renault e suo fratello Marcel partecipano ad un evento sulle colline [...]

Tutto su Renault →