Renault Megane E-Tech Plug-in berlina: prova, autonomia, allestimenti, prezzi

La compatta Renault sposa la tecnologia ibrida da F1 che si abbina al design rivisto ed alla praticità della soluzione plug-in

Continua ad ampliarsi la gamma ibrida Renault, che spazia in diversi segmenti, e con la Megane offre la possibilità di avere anche la 5 porte con l’elettrificazione plug-in. L’aggravio di peso è di 105 kg, la capacità del bagagliaio scende a 308 litri, ma si può viaggiare in elettrico per 50 km ed i consumi dichiarati sono bassissimi.

Business o R.S. Line a partire da 36.400 euro

La hatchback della Losanga ha una gamma che comprende due versioni:

  • Business, con prezzo da 36.400 euro;
  • R.S. Line, con prezzo da 39.150 euro.

La carrozzeria beneficia del recente restyling che ha interessato principalmente i gruppi ottici ed i paraurti; l’allestimento più dinamico spicca per gli accenti sportivi a livello di finiture nella zona bassa del paraurti anteriore, per l’estrattore posteriore ed il disegno specifico dei cerchi in lega.

Oltre ai badge che sottolineano la natura ibrida dell’auto, la R.S. Line presenta le sigle identificative che la inseriscono di diritto nella famiglia delle Renault dagli accenti dinamici. Comunque, per entrambe troviamo lo schermo della strumentazione digitale da 10,2 pollici ampiamente personalizzabile, il Multi-Sense per impostare la modalità di guida, ed il pulsante EV per viaggiare esclusivamente in elettrico, oltre al cavo per la ricarica domestica.

Una power-unit da F1 che consente di viaggiare per 50 km in elettrico

Forte di una power unit ispirata a quella della Alpine di F1, e per questo dotata di 150 brevetti, la Megane E-Tech Plug-in presenta un 1.6 a benzina che lavora con 2 motori elettrici, per una potenza di sistema di 160 CV e, grazie ad una batteria da 10,4 kWh, consente di viaggiare in modalità elettrica per 50 km fino ad una velocità di 135 km/h. Sfruttando tutti i motori invece, il consumo dichiarato è di soli 1,3l/100 km, mentre le emissioni di Co2 si attestano in appena 29 g/km. Particolare il cambio privo di frizione e sincronizzatori con la prima e la retromarcia azionate dal motore elettrico principale ed i passaggi di marcia agevolati dall’unità elettrica più piccola.

Al volante: il brio non le manca ma il comfort è assoluto

Questa soluzione motoristica per la Megane si affianca al 1.3 turbo benzina da 140 CV ed al 1.5 turbodiesel da 115 CV e, con i suoi 160 CV, permette di viaggiare con un certo brio quando si schiaccia il pedale dell’acceleratore, anche per via di un assetto riuscito e di uno sterzo che comunica con la giusta tempestività. Nella guida di tutti i giorni comunque sorprende per il grande comfort, visto che l’insonorizzazione è notevole, e che i cambi marcia sono morbidi e fluidi.

Nel momento in cui la trasmissione viene impegnata in maniera più importante evidenzia qualche ritardo nei passaggi di rapporto più rapidi, ma in ogni caso rifugge dal temuto effetto scooter. Non male la percorrenza in elettrico, e la capacità di sfruttare i motori ad impatto zero con una certa frequenza anche quando si utilizza il sistema ibrido. Il consiglio è quello di ricaricare ogni sera la batteria, visto che da una presa domestica sono sufficienti 5 ore per riavere tutti i 10,4 kWh. Con una wallbox da 7,4 kW invece bastano appena 3 ore per fare il pieno d’energia.

Ultime notizie su Ibride/elettriche

Tutto su Ibride/elettriche →