Renault Arkana TCe 140 EDC: la prova su strada

Abbiamo guidato il SUV coupé Renault con il 1.3 TCe da 140 CV e sistema mild hybrid che risulta agile nella guida e comodo nei viaggi.

Un brand come Renault, che negli anni ‘80 esplorò per primo il segmento delle coupé a gasolio con la Fuego, non poteva non proporre un SUV coupé nella sua gamma a ruote alte, e così è arrivata l’Arkana a dare man forte alle varie Captur, Kadjar e Koleos. L’abbiamo provata nella variante R.S. Line spinta dal 1.3 TCe mild hybrid da 140 CV.

Esterni: stile accattivante

Con la variante R.S. Line l’Arkana trova la sua caratterizzazione ideale, visto che gli accenti sportivi la rendono ancora più accattivante. Infatti, la lama nella zona inferiore del parurti anteriore ed i cerchi da 18 pollici con elementi rossi si abbinano alla perfezione con il cofano ricco di nervature, con i fari a LED dalla forma a C, e con i montanti posteriori che slanciano la vista laterale.

Completano il quadro le protezioni nella parte bassa della vettura, lungo i passaruota, e l’accenno di spoiler alla base del lunotto. Con i suoi 4,57 metri di lunghezza ed un’altezza di 1,57 metri ha una presenza su strada notevole, e la livrea nera la rende più intrigante.

Interni: stile Captur e spazio per passeggeri e bagagli

Iniziamo con il bagagliaio, il vano di carico è ampio, con ben 518 litri utili, e sfoggia un doppio fondo notevole. Mentre l’abitacolo, confortevole per 4 persone, a livello di plancia richiama quello della Captur, il che non è male considerando la qualità del B-SUV della Losanga.

Infatti, ritroviamo il grande schermo che si sviluppa in verticale per il sistema d’infotainment e la strumentazione digitale; il tocco racing è rappresentato dagli elementi rossi sulla plancia e nei sedili, dove spiccano le cuciture del medesimo colore. Come sulla captur non manca il vano per riporre lo smartphone con sistema di ricarica ad induzione. La particolare forma della carrozzeria limita la visibilità posteriore, ma è un dazio che bisogna pagare al design per avere un SUV in formato coupé.

Al volante: agile in curva e poco assetata

Il 1.3 a 4 cilindri sovralimentato ha il supporto di un alternatore/starter da 12 volt che sfrutta una batteria agli ioni di litio che alloggia sotto il sedile del passeggero. La potenza è di 140 CV mentre la coppia massima arriva a 260 Nm, ed è più che sufficiente a regalare brio nella guida grazie all’apporto del cambio automatico a doppia frizione a 7 marce. Volendo, quest’ultimo si può utilizzare anche con i paddle dietro il volante, ed è un’opzione apprezzabile con questa carrozzeria, ma poco congeniale ad una trasmissione che predilige un’azione fluida.

Grazie ad un peso di circa 1.300 kg la coupé a ruote alte della Losanga risulta agile tra le curve, mentre la posizione di guida non eccessivamente rialzata aiuta il guidatore a sentirsi più coinvolto nell’azione dinamica, così come lo sterzo preciso e progressivo. Buono l’assorbimento delle sospensioni per via di un assetto forte di una taratura che rappresenta un giusto compresso tra comfort e dinamica di guida. Il contributo offerto dal sistema ibrido si riflette sui consumi che gravitano su una media di 14-15 km/l.

Prezzo: 33.150 euro

Il prezzo di listino dell’Arkana con il 1.3 TCe da 140 CV in allestimento R.S. Line è di 33.150 euro, ma, volendo, se si preferisce una vettura meno caratterizzata a livello dinamico, c’è la variante Intens dal costo di 30.350 euro.

Ultime notizie su Renault

Renault viene fondata nel 1899 e la sua storia inizia da una banalissima festa. Louis Renault e suo fratello Marcel partecipano ad un evento sulle colline [...]

Tutto su Renault →