Porsche Mission R, l’auto da corsa 100% elettrica svelata a Monaco

La Casa di Zuffenhausen anticipa la sua futura vettura da corsa 100% elettrica che darà vita ad un nuovo campionato monomarca a zero emissioni.

La mobilità a zero emissioni di Porsche si allarga dalla strada alla pista: sotto i riflettori del Salone di Monaco, la Casa di Zuffenhausen ha infatti svelato la Mission R, concept da corsa che prefigura il modello di serie sviluppato anche per gareggiare in specifici campionati monomarca.

Monoscocca in carbonio e materiali green

Questo prototipo, che anticipa il futuro delle competizioni, sfrutta una monoscocca in fibra di carbonio e vanta un’aerodinamica particolarmente curata che ha come obiettivo quello di ottimizzare le prestazioni offerte dal powertrain elettrico, inoltre i materiali utilizzati risultano eco-sostenibili, come ad esempio splitter, diffusore, minigonne e sedile, realizzati anche con parti di fibre naturali, tra cui quelle derivate dal lino.

Look tipicamente Porsche

Il look della Mission R ha un forte carattere “racing” e richiama alcuni elementi di design visti sulle più apprezzate vetture Porsche. I proiettori anteriori a LED richiamano quelli della “famiglia” di vetture elettriche Taycan, mentre la striscia orizzontale posteriore con effetto 3D è un chiaro omaggio all’iconica 911. L’effetto scenico viene completato dalle vistose appendici aerodinamiche, come l’enorme ala posteriore, e dai larghi passaruota che ospitano pneumatici slick con cerchi monodado.

Tecnologia al servizio delle corse

Anche l’abitacolo è stato studiato per affrontare le competizioni: il volante – uno dei centri di comando della vettura – permette di controllare la telemetria, mentre il display posizionato davanti il guidatore permette di visualizzare le immagini delle telecamere esterne, posizionate ai lati e sul posteriore dell’auto. In opzione è possibile installare un ulteriore schermo per controllare le informazioni biometriche del guidatore.

Powertrain da 1.088 CV

La Porsche Mission R risulta equipaggiati con due motori elettrici, il primo da 435 CV installato sull’asse anteriore e il secondo da 653 CV sul posteriore. La potenza complessiva erogata raggiunge quota 1.088 CV e permette – secondo i dati dichiarati dal costruttore – di far superare alla vettura il muro dei 300 km/h e di permetterle di bruciare lo scatto da 0 a 100 km/h in meno di 2,5 secondi.

La vettura può girare in “modalità Gara” sfruttando “solo” 680 CV, mentre se si opta per la “modalità Qualifica” si può attingere alla massima potenza (ovviamente a scapito dell’affidabilità). Per quanto riguarda i tempi di ricarica, sfruttando la tecnologia Porsche Turbo Charging e una rete da 340 kW, la Mission R può essere ricaricata dal 5 all’80% della capacità della batteria in soli 15 minuti.

Ultime notizie su Porsche

Porsche viene fondata nel 1931 ed è la principale realtà tedesca specializzata nella produzione di automobili sportive. Inizia la propria attività con l’obiettivo di vendere su piccola [...]

Tutto su Porsche →