Peugeot 308 1.2 PureTech: la prova su strada

Il piccolo 3 cilindri della Peugeot 308 non delude grazie all’accoppiata con il cambio automatico.

La Peugeot 308 è cambiata, a partire dalle forme esterne, adesso molto più grintose, e presenta una gamma di motorizzazioni completa. L’abbiamo provata con il 1.2 PureTech a 3 cilindri che offre un giusto compromesso tra brillantezza di marcia e consumi.

Peugeot 308: look più affilato

La Peugeot 308 è più lunga di 12 cm e più larga di 5 cm, e questo ne rafforza l’immagine, insieme alle linee più tormentate ed elaborate. Non è un caso se il nuovo logo della Casa del Leone ha debuttato su questa vettura al centro della nuova calandra. In questa variante, inoltre, troviamo un effetto tridimensionale nella grande apertura anteriore. Non mancano i fari a LED e le firme luminose che si estendono nella parte bassa del frontale. Anche la vista posteriore mette in evidenza i gruppi ottici a LED di nuovo disegno, insieme ad un lunotto circondato da elementi aerodinamici. Gli accenti neri contrastano bene con la livrea verde di lancio che si sposa alla perfezione con le linee. Dinamica la fiancata, dove i passaruota sono messi in risalto, e spiccano i giochi di luce.

Interno: materiali e finiture di pregio

L’abitacolo della Peugeot 308 è spazioso, con un bagagliaio da 412 litri che soddisfa benissimo le esigenze di una famiglia. Il vano nascosto però, nel caso della vettura in prova, ospita il sub woofer dell’impianto audio Focal. La plancia mette in evidenza delle finiture premium, e l’effetto cockpit futuristico è servito dalle bocchette d’areazione poste ai lati della strumentazione digitale. Quest’ultima ha una grafica 3D innovativa e d’effetto, ma viene parzialmente occultata dalla parte alta del piccolo volante, soprattutto quando alla guida non ci sono conducenti di alta statura. Lo schermo dell’infotainment, personalizzabile, è più in basso rispetto al quadro strumenti, presenta diverse voci, ed è rivolto verso il guidatore.

Anche la climatizzazione viene regolata dallo schermo da 10 pollici in questione, e questo richiede un minimo di pratica per evitare distrazioni durante la marcia. Meglio sfruttare le scorciatoie posizionate più in basso del display, quelle virtuali all’interno dello stesso, oppure affidarsi ai comandi vocali per sveltire le operazioni. Ottima la compatibilità con lo smartphone e con tutti i sistemi operativi. Nel tunnel centrale sparisce la leva del cambio automatico, mentre ci sono tanti vani ed anche la piastra per la ricarica wireless dello smartphone. Di gran pregio i sedili certificati AGR che, in questa variante in prova, sono riscaldabili e presentano anche la funzione massaggio.

Al volante: l’assetto non delude i guidatori sportivi

Alla guida la Peugeot 308 di nuova generazione è piuttosto piacevole, per via di un assetto che presenta la giusta rigidezza. L’unica controindicazione è l’assorbimento perfettibile delle sconnessioni più marcate, ma in cambio il rollio è contenuto e si valorizza il telaio. Inoltre, il volante dal diametro contenuto accentua la sensazione di controllo e invoglia ad alzare il ritmo tra le curve. Il motore 1.2 a 3 cilindri sovralimentato ha una potenza di 130 CV, ma il cambio automatico ad 8 rapporti aiuta a sfruttarli al meglio, o a distenderlo per una guida più rilassata.

Insomma, l’auto si presta ad un utilizzo quotidiano garantendo un certo comfort, oppure agevola anche un ritmo più sostenuto, magari selezionando la modalità Sport, che accentua anche la timbrica tipica di questo frazionamento. Il consumo, in media, è di circa 16 km/l, un buon dato per una vettura di segmento C a benzina cresciuta nelle dimensioni. Sotto il profilo della sicurezza attiva, la versione da noi provata era dotata di tutti i sistemi più avanzati. Quest’ultimi sono di serie sulle varianti alto di gamma.

Prezzo: da 26.420 euro

Il listino della Peugeot 308 parte da 26.420 euro per la variante Active Pack con motore 1.2 da 130 CV e cambio manuale. La GT della nostra prova, sempre con il 1.2 PureTech, ma cambio automatico EAT8, parte da 33.670 euro. Al vertice della gamma troviamo la Hybrid e-EAT8 GT da 225 CV proposta a 42.570 euro.

Ultime notizie su Test Drive

Tutto su Test Drive →