Papa Francesco riceve in dono una Bmw i3

La berlina elettrica di fascia compatta è, come affermano i vertici della filiale italiana di Bmw, perfettamente in linea con il messaggio di difesa del Pianeta indicato dal Pontefice dell’enciclica “Laudato si’”.

Nei minuti che precedevano l’Udienza Generale di oggi (mercoledì 22 settembre), Papa Francesco ha ricevuto in dono un esemplare di Bmw i3. La vettura che nel 2013 aveva inaugurato l’era “zero emission” per il Gruppo bavarese è stata consegnata al Pontefice, durante una cerimonia di consegna alla presenza dei vertici Bmw e della dirigenza della filiale nazionale: Nicolas Peter, membro del CdA di Bmw e responsabile della Divisione Finance del Gruppo, Massimiliano Di Silvestre (presidente e amministratore delegato di Bmw Italia), Maximilian Schoeberl (vicepresidente esecutivo Comunicazione, Politica e Corporate di Bmw) e Stefan Hofer, CFO di Bmw Italia.

Una vettura completamente sostenibile

L’evento, indica Massimiliano Di Silvestre, ha incontrato in pieno il messaggio di Papa Francesco sulla necessità di salvaguardia dell’ambiente:

L’azienda che ho l’onore e il privilegio di presiedere ha deciso di donare al Santo Padre una Bmw i3 perché testimonia il nostro approccio olistico e circolare alla sostenibilità. Si tratta infatti di una vettura completamente elettrica, all’avanguardia in termini di impatto ambientale dal punto di vista dell’uso di energia pulita in fase di produzione e di utilizzo responsabile delle risorse, fino al recycling a fine ciclo di vita. Un’automobile perfettamente in sintonia con quanto indicato dal Pontefice nella sua enciclica ‘Laudato si’’, relativa alla tutela della ‘casa comune’, il nostro pianeta.

Alimentazione, batterie, ricarica

L’attuale generazione di Bmw i3, annunciata esattamente tre anni fa (era la seconda metà di settembre del 2018), ha portato in dote – insieme alla versione i3s – un modulo di accumulo di maggiore capacità rispetto alla serie precedente: 120 Ah per ogni cella, il che corrisponde ad una capacità complessiva di 37,5 kWh utili: un valore nettamente superiore rispetto ai 27,2 kWh del modello fino ad allora in commercio.

La potenza massima è di 170 CV (i3) e 184 CV (i3s), per un’autonomia dichiarata che oscilla fra 285 e 308 km a ciclo WLTP. Su strada, la velocità massima è 150 km/h, ed il tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h è 7”3. La ricarica richiede poco più di 12 ore attraverso una “presa” domestica, cica 4 ore per un ciclo completo mediante l’allaccio del veicolo ad un “hub” rapido, e circa 3 ore per ottenere l’80% di energia.

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →