Opel Astra 2022, debutta in Italia la nuova media tedesca

Svelata a Milano, la nuova Opel Astra sfoggia il nuovo corso stilistico della Casa del Fulmine e porta in dote tanta tecnologia e motori elettrificati.

Dopo la presentazione internazionale, la nuova Opel Astra è sbarcata a Milano per un’anteprima Italiana dedicata a media e giornalisti che hanno potuto osservare da vicino la sesta generazione della media tedesca, in attesa dei primi test drive su strada. Frutto delle sinergie del nuovo colosso Stellantis, nato dalla fusione tra PSA e FCA, la nuova Astra sfrutta la piattaforma EMP2 (la medesima della nuova 308 che abbiamo recentemente provato a Cannes) che le consente di ospitare sofisticate motorizzazioni elettrificate.

Estetica e dimensioni

Lunga 4,37 metri, larga 1.86 e con un passo pari a 2.67 metri, la nuova Astar si presenta come una media cinque porte di segmento C dalle forme muscolose e minimali che riprendono l’ultimo linguaggio stilistico della Casa del Fulmine che abbiamo potuto apprezzare di recente anche sul B-SUV Mokka, inoltre alcuni dettagli richiamano il passato, strizzando l’occhio alla mitica Opel Manta degli anni ’70. L’Opel Vizor frontale della nuova Astra può contare su proiettori dotati della tecnologia Intelli-Lux (84 led a faro), mentre il resto della vettura può essere personalizzato con livrea bicolore.

Abitacolo

La rivoluzione targata Opel continua anche all’interno dell’abitacolo, dove troviamo un nuovo concetto di cockpit chiamato “Pure Panel” che punta tutto su tecnologia e pulizia delle forme, grazie a quasi la totale eliminazione di tasti fisici. La plancia risulta dominata da due schermi appaiati da 10 pollici l’uno, dedicati rispettivamente alla strumentazione digitale e al sistema di infotainment che permette di gestire navigazione, impianto audio e connettività (compatibile con Apple CarPlay e Android Auto). L’Astra punta molto anche sul confort, grazie anche all’uso dei sedili anteriori certificati AGR, ente tedesco indipendente formato da specialisti di medicina posturale. Rispetto alla versione che sostituisce, il vano bagagli è passato da 370 a 422 litri, inoltre abbattendo il divano posteriore lo spazio tocca quota 1.250 litri.

ADAS

Anche la sicurezza non passa in secondo piano, come sottolineato dalla lunga lista di dispositivi ADAS disponibili, tar cui segnaliamo: cruise control adattivo, mantenimento della corsia, Rear cross-traffic alert. Come se non bastasse, la vettura adatta la velocità in curva, ricorda i limiti di velocità ed aiuta nei cambi di corsia.

Gamma propulsori

L’offerta motorizzazioni si apre con il 1.2 turbo benzina, declinato nelle potenze da 110 e 130 CV, subito dopo troviamo il diesel 1.5 litri da 130 CV, mentre al top di gamma troviamo le due ibride plug-in, rispettivamente da 180 e 225 CV. Nel 2023 è invece attesa la versione 100% elettrica.

Prezzi

Gli ordini della nuova Opel Astra verranno aperti ad ottobre e le prime consegne arriveranno all’inizio del 2022 con prezzi di listino che partiranno da 24.500 euro. In un secondo momento è previsto anche il lancio della versione station wagon.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →