Nuova Peugeot 308 e 308 SW: prova, prezzi, novità, motori

La nuova 308 si presenta come una vettura con look aggressivo e dalla forte personalità che nasconde tecnologie e motorizzazioni di ultima generazione.

Peugeot apre gli ordini in Italia delle nuove Peugeot 308 e 308 SW, terza generazione della media della Casa del Leone declinata nelle varianti hatchback 5 porte e station wagon. In questa occasione abbiamo avuto la possibilità di effettuare un interessante primo contatto dell’ultima novità della Casa francese in una location d’eccezione, ovvero sulle strade che circondano uno dei posti più incantevoli della Costa Azzurra francese, ovvero la città di Cannes.

Il debutto della nuova generazione della 308 segna il completamento della nuova gamma targata Peugeot: parliamo di un’offerta di vetture completa che punta molto su tecnologia, confort e piacere di guida, senza dimenticare il suo lato “green” sottolineato da un’offerta sempre più ricca di powertrain elettrificati. In quest’ottica, la nuova 308 si presenta come una vettura con look aggressivo e dalla forte personalità che nasconde tecnologie e motorizzazioni di ultima generazione in grado di accontentare la maggior parte delle esigenze degli automobilisti, ma soprattutto la 308 ha fatto un ottimo salto di qualità che a nostro parere ha eliminato il senso d’inferiorità verso le “solite” vetture premium tedesche, il tutto offerto ad un prezzo decisamente concorrenziale che parte da 23.750 euro.

Look sportivo

Sia la versione 5 porte che la variante familiare della nuova 308 sfoggiano un carattere sportiveggiante e personale, in grado di convincere per le sue proporzioni e il suo aspetto ben piantato a terra. Basata sulla collaudata piattaforma EMP2, utilizzata con successo su molte vetture del Gruppo ha permesso di realizzare una vettura più lunga rispetto alla precedente generazione, 4,36 metri la due volumi e 4,64 m la familiare, ma soprattutto più larga di cinque centimetri e più basse di due, cosa che si riflette molto positivamente sia sull’abitabilità interna studiata per 5 persone che sulla presenza scenica dell’auto.

L’estetica si distingue per un frontale basso e aggressivo, enfatizzato dai sottili gruppi ottici (in opzione ci sono i Matrix Full LED) impreziositi da due “artigli” a LED e dalla ampia mascherina con effetto 3D che ospita al centro il nuovo logo Peugeot, riportato anche sulle muscolose fiancate che risultano attraversate da vistose nervature. Anche il lato “B” della vettura e ben riuscito, sia nella versione hatchback che in quella familiare, con quest’ultima che si fa apprezzare per l’appendice che spunta subito sotto il lunotto, tra i proiettori orizzontali, che ben si sposa con l’ampio spoiler superiore. Il risultato di questa combinazione di forme è pari ad un Cx pari a 0,277, un ottimo valore che ovviamente si riflette sui consumi e le emissioni.

i-Cockpit

Entrati all’interno della nuova 308 si scopre un ambiente hi tech, grazie ad una plancia che rappresenta l’evoluzione e di conseguenza la massima espressione dell’i-Cockpit. Il volante con comandi multimediali, la strumentazione digitale e la console centrale offrono al guidatore la massima ergonomia e un feeling che arriva già dopo pochi minuti di guida, lasciando così spazio allo stupore. La console ospita un ampio schermo touch che permette di contr0llare le varie funzioni del nuovo sistema di infotainment i-Connect.

Tra queste ultime segnaliamo il controllo del climatizzatore bi-zona, che in effetti ha comandi separati, ma nonostante questo è possibile accedere alle funzioni del clima in maniera rapida sfruttando la versatilità dei comandi a sfioramento posizionati subito sotto lo schermo e che inoltre possono essere personalizzati per richiamare le funzioni più adatte ai propri gusti ed esigenze.

Non manca la connettività per smartphone grazie alla compatibilità con Apple Car Play e Android Auto (anche wireless), ma ci ha stupito la navigazione satellitare decisamente intuitivo e che risponde ai comandi in maniera rapida, inoltre offrire anche le informazioni sul traffico in tempo reale. Tra le tante chicche tecnologiche, come l’apertura keyless e la ricarica wireless per smartphone, spicca l’impianto audio ad alta fedeltà della Focal che grazie a ai suoi 10 canali offre un suono da sala concerti.

Allestimenti e accessori

Declinata negli allestimenti ACTIVE PACK, ALLURE, ALLURE PACK, GT e GT PACK, la nuova 308 già a partire dalla versione entry-level offre una dotazione completa che comprende tra le altre cose il clima automatico bi-zona e numerosi ADAS. A proposito di ADAS, la 308 offrire una guida semiautonoma di livello 2 grazie al cruise control adattivo, al sistema di mantenimento della carreggiata, senza dimenticare la frenata di emergenza con riconoscimento pedoni. In particolare il cruise control regala una guida molto più sicura e rilassata, sia che ci si trovi in strade libere che molto trafficate.

Motorizzazioni

La gamma di motorizzazioni e davvero completa e ogni unità può essere abbinata a tutti gli allestimenti disponibili. Sul fronte dei diesel troviamo il 1.5 litri Blue-HDi da 130 CV, mentre tra i benzina il 1.2 PureTech da 110 e 130 CV. Al vertice della gamma troviamo due versioni ibride plug-in, ovvero quella da 180 CV e la più potente da 225 CV. I propulsori possono essere abbinati al cambio manuale a sei marce o all’automatico a otto rapporti EAT8. Nel 2023 la nuova 308 verrà proposta anche in una versione 100% elettrica.

Primo contatto su strada

Sulle strade della Costa Azzurra abbiamo avuto il piacere di provare la 308 plug-in da 225 CV in versione 5 porte e la variante station wagon abbinata al motore diesel da 130 CV. Al volante di entrambe le vetture abbiamo subito apprezzato la qualità dei materiali, la maggior parte dei quali morbidi al tatto e assemblati in modo tale da evitare scricchiolii, senza tralasciare gli accostamenti cromatici sempre accattivanti. A colpirci positivamente è stato anche il confort offerto dai sedili anteriori avvolgenti che risultano certificati AGR, l’ente indipendente di medici tedeschi, chiamato a verificare la postura ideale, inoltre sulle versioni più ricche si viene coccolati da rivestimenti in pelle nappa e morbida Alcantara.

All’inizio la posizione del piccolo volante può generare sconcerto, ma come accennato in precedenza, dopo pochi chilometri si raggiunge il massimo feeling, soprattutto nella guida sportiva, magari su percorsi di montagna dove abbondano i tornanti più stretti. La strumentazione digitale 3D è molto scenografica, ma lo schermo risulta piuttosto piccolo e a volte le informazioni non sono immediatamente identificabili. Questo piccolo problema scompare con l’abitudine e scegliendo la grafica che più ci aggrada. La posizione di guida è molto0 sportiva e piuttosto bassa, la telecamera posteriore, i sensori e gli specchietti che si regolano automaticamente durante le manovre regalano un grande aiuto nei parcheggi, mentre durante la guida la vista posteriore risulta leggermente limitata.

308 GT Hybrid 225 e-EAT8

La prima vettura su cui siamo saliti è la versione top di gamma 308 GT Hybrid 225 e-EAT8 spinta dal sofisticato powertrain ibrido ricaricabile alla spina (plug-in) che abbina un motore termico a benzina da 180 CV ad una unità elettrica da 110 CV, il tutto gestito da un ottimo e veloce cambio automatico a 8 rapporti, selezionabile tramite una piccola leva e dotato della funzione che permette di aumentare la ricarica rigenerativa durante le decelerazioni. Questa unità a dir poco fulminea, specie quando si sceglie la modalità di guida sport: in questo modo motore, assetto, cambio, volante e sospensioni vengono tarati per una guida più aggressiva che aumenta il piacere di guida in maniera esponenziale. Se però si vuole viaggiare nel silenzio, magari per attraversare un centro storico o una ZTL è possibile scegliere la modalità 100% elettrica e percorrere circa 60 km con una carica. A proposito di ricarica, se si utilizza una wall box è possibile ricaricare le batterie in appena 3,5 ore.

308 SW Blue-HDi 130

Come seconda opzione abbiamo scelto di provare la 308 Blue-HDi da 130 CV abbinata alla versione station wagon: parliamo di un’auto polivalente, adatta alle flotte aziendali, come alle famiglie che amano viaggiare e macinare chilometri. Nonostante l’avanzamento dell’elettrificazione, questa motorizzazione diesel continuerà ad essere particolarmente apprezzata sul nostro mercato e il perché ve lo spieghiamo subito. L’abbondante coppia da 300 Nm, abbinata al cambio automatico – sempre rapido e preciso – rende la guida di questa wagon piacevole e scattante quando serve, ad esempio nei sorpassi. L’accelerazione da 0 a 100 km/h viene effettuata in 10,7 secondi, un ottimo tempo per l’uso quotidiano. Nonostante la massa leggermente più pesante e la lunghezza più abbondante, la 308 SW si dimostra agile nei cambi di direzione e nelle curve più allegre. Ovviamente tra i suoi punti forti spiccano i consumi di carburante che durante il nostro test hanno superato i 25 km a litro. Apprezziamo inoltre lo spazio messo a disposizione dal vano bagagli, dalla forma regolare e dalla soglia di accesso bassa. Quest’ultimo risulta dotato di una capacità da 608 litri che può raggiungere quota 1.634 litri abbattendo il divano posteriore frazionato (40-20-40).

Prezzi

In Italia, la nuova Peugeot 308 cinque porte è proposta ad un listino che parte da 23.750 euro per la versione con motore a benzina da 110 CV, mentre la variante ibrida plug-in parte da 36.750 euro. La Station Wagon – a parità di motore e di allestimento – viene proposta a 1.000 euro in più.

Di seguito riportiamo un video ufficiale di Giulio Marc D’Alberton, Head of Communications di Peugeot e PR Peugeot di Stellantis Italia, che ci spiega alcune delle principali novità introdotte sulla nuova Peugeot 308.

1

Ultime notizie su Peugeot

Peugeot viene fondata nel 1810 ed è una società automobilistica e motociclistica francese parte del gruppo PSA Peugeot-Citroen. Nei [...]

Tutto su Peugeot →