Nuova Nissan Ariya: prima prova, prestazioni, autonomia e prezzo

Affascinante e tecnologica, la nuova Nissan Ariya sfida senza timore agguerrite concorrenti del calibro di Tesla, Volkswagen e Skoda.

Dopo il successo indiscusso conquistato dalla Leaf, diventata l’auto elettrica più venduta al mondo, la Casa di Yokohama prova a stravolgere nuovamente il mercato delle vetture a zero emissioni con l’inedita e tecnologica Nissan Ariya. Il nuovo SUV-coupé elettrico del costruttore giapponese misura 4,60 metri, inserendosi come dimensioni tra Nissan Qasqhai e X-Trail, mentre tra le concorrenti più agguerrite segnaliamo Tesla Model Y, Volkswagen ID.4 e Skoda Coupé Enyaq iV, solo per citarne alcune.

Nissan Ariya: design e dimensioni

Lunga 4,60 metri, larga 1.85 m, alta 1.66 m e con un passo di 2.77 m, la Ariya sfoggia un design futuristico che richiama in larga parte quello visto in anteprima sulla versione concept. Il frontale è caratterizzato da una sottile firma luminosa a LED che abbinata ad un grande scudo a forma di “V” forma “sguardo e viso” seducenti, quasi ipnotici. Le fiancate decise si sposano ad una parte inferiore più morbida, mentre il tetto rastremato termina con un lunotto inclinato che a sua volta si “tuffa” sui gruppi ottici orizzontali, per una vista d’insieme che strizza l’occhio alle forme di una coupé. Completano l’effetto scenico sportiveggiante la presenza dei cerchi in lega da 19 pollici con disegno aerodinamico.

Nissan Ariya: abitacolo e tecnologia

All’interno dell’abitacolo si respira un’aria da vettura premium, ma che non cede a fronzoli od orpelli. Il design degli interni è minimale e allo stesso tempo tecnologico, inoltre l’ambiente interno oltre ad essere molto spazioso è anche versatile. La plancia è dominata da due display da 12,3 pollici appaiati e dedicati rispettivamente alla strumentazione digitale e al sistema di infotainment.

Quest’ultimo permette di gestire, tramite assistente vocale e digitale (Alexa e Google assistant) o tramite i comandi fisici, varie funzioni come la navigazione GPS, il sistema audio, la climatizzazione, la connettività per smartphone (Apple CarPlay Wireless e Android Auto Wireless) e tante altre funzioni. Il volante a regolazione elettrica ha una corona piccola ed è molto maneggevole, inoltre ospita tutti i comandi più importanti per gestire intrattenimento e sistemi di assistenza alla guida di livello 2.

Il grande bracciolo centrale può essere regolato longitudinalmente tramite la pressione di un pulsante, inoltre ospita un ampio e spazioso pozzetto, il sistema di ricarica wireless per smartphone, i comandi per le modalità di guida e quelle per la marcia. Non mancano ingressi USB, 12 volt e tanti altri vani che aumentano la versatilità dell’ambiente. Chi desidera riposare, può piegare (elettricamente) il sedile passeggero fino a farlo diventare un comodo “letto”.

Anche i passeggeri posteriori trovano tanto spazio, soprattutto per gambe e testa, merito della piattaforma elettrica che non ruba centimetri preziosi e permette di giocare molto sugli sbalzi del corpo vettura. Il vano bagagli è pari a 468 litri se si parla delle versioni a trazione anteriore, mentre la variante a quattro ruote motrici e a trazione integrale offre solo 408 litri.

Gamma motorizzazioni

La gamma della Ariya si suddivide in due allestimenti e tre varianti di potenza, inoltre è possibile optare tra due e quattro ruote motrici e tra due differenti livelli di batteria. Si parte dalla versione con batteria da 63 kWh e trazione 2WD (218 CV e 403 km di autonomia), passando dall’intermedia 87 kWh e 2WD (242 CV, 520 km), mentre al top di gamma troviamo la 87 kWh 4WD 4orce (306 CV e 493 km).

Prova su strada

Abbiamo avuto il piacere di provare in anteprima la nuova Nissan Ariya su un breve percorso stradale nei pressi di Stoccolma, in Svezia. La versione della nostra prova è stata la variante entry-level a trazione anteriore  con batteria da 63 kWh e motore da 218 CV. Nonostante la versione provata sia la meno potente della gamma, la spinta è vigorosa, anche se all’inizio è stato scelta un’erogazione della potenza non troppo violenta, probabilmente per favorire i consumi di energia. La coppia istantanea lascia comunque immaginare che l’accelerazione da 0 a 100 km/h sia più rapida degli 8 secondi dichiarati dal costruttore.

L’assetto scelto dai tecnici Nissan è senza dubbio morbido e dedicato al confort, infatti tutte le asperità si assorbono senza problemi. Quando si alza un po’ il tiro e nelle curve veloci la vettura comunque non si scompone e non regala oscillamenti fastidiosi. Se si sceglie la modalità Sport (disponibili Eco, Normal e Sport), lo sterzo si irrigidisce, la risposta del motore diventa più pronta, ma non aspettatevi prestazioni da sportiva, perché questa versione è studiata per garantire viaggi in tutta comodità, mentre chi desidera emozioni più forti dovrà optare per la variante da oltre 300 CV.

Ottimo anche il confort acustico, grazie soprattutto alla grande attenzione che è stata posta all’aerodinamica e all’insonorizzazione dell’abitacolo. Se si desidera una guida ancora più rilassata e nello stesso tempo si vuole aumentare l’autonomia della vettura si può utilizzare la funzione e-Pedal, provato anche sulla nuova Qashqai e-Power e che permette di guidare l’auto utilizzando esclusivamente in pedale dell’acceleratore.

Ad ogni rilascio di quest’ultimo la vettura rallenta in maniera sensibile e contemporaneamente aumenta l’efficienza del sistema di recupero di energia durante le decelerazioni. Nella breve prova, la Ariya ha fatto registrare un consumo medio di appena 15,5 kWh/100 km con clima acceso, ma bisogna precisare che il trip computer segnava una velocità media pari a 62km/h.

Allestimenti e dotazione

Come accennato in precedenza, la gamma della Nissan Ariya propone due allestimenti disponibili, chiamati Advance ed Evolve. La versione entry-level offre già una dotazione di serie decisamente completa che comprende i seguenti accessori e dispositivi: cerchi aerodinamici da 19 pollici, proiettori Led, dettagli esterni satinati, cristalli posteriori oscurati, portellone ad apertura automatica, rivestimenti interni di pvc e tessuto neri, parabrezza riscaldabile, doppio display interno da 12,3 pollici dedicato all’infotainment NissanConnect, l’e-Pedal Step, telecamere a 360 gradi, sensori di parcheggio, il pacchetto di Adas di Livello 2, il caricabatterie di bordo da 7,4 kW, il climatizzatore automatico bi-zona e pompa di calore,  sedili anteriori e volante riscaldabili e regolazione elettrica per i sedili anteriori.

La versione Evolve aggiunge alla precedente dotazione i fari Adaptive Led, le finiture cromate esterne, rivestimenti per i sedili in ecopelle, indicatori di direzione dinamici, tetto panoramico, impianto audio Bose, head-up display, ProPilot Park, i sedili anteriori ventilati, il volante regolabile elettricamente e la console centrale motorizzata.

Prezzi di listino

Il listino della Ariya parte da 51.400 euro, relativo alla versione Advance da 63 kWh e due ruote motrici, mentre la 87 kWh due ruote motrici da 57.900 euro e 61.900 euro la versione 4×4. Se si opta per  l’allestimento Evolve si parte da  54.400 euro  (Ariya 63 kWh), passando dai 60.900 euro per la 87 kWh con 242 CV, mentre al top di gamma  troviamo la Ariya 87 kWh 306 CV a 64.900 euro.

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →