Nissan svela il prototipo di rover lunare dotato di tecnologia e-4ORCE

Il rover lunare è stato realizzato con l’Agenzia Aerospaziale Giapponese e vanta l’uso della tecnologia di controllo della trazione a ruote indipendenti.

Nissan ha svelato sotto i riflettori dell’evento “Nissan Futures” un inedito prototipo di rover lunare sviluppato in collaborazione con JAXA, l’agenzia aerospaziale giapponese. Lo Space Exploration Innovation Hub Center di JAXA effettua da tempo ricerche sui rover lunari, strumenti fondamentali per l’esplorazione dello spazio, e da gennaio 2020 può contare anche sul know how tecnico di Nissan sui sistemi di controllo dei rover.

I rover lunari

I rover lunari sono dei particolari veicoli comandati da remoto capaci di muoversi su terreni polverosi, rocciosi e sconnessi, inoltre sono sviluppati per ottimizzare le poche risorse energetiche disponibili. Il contributo di Nissan a questo ambizioso progetto ha permesso di implementare le funzioni del rover con la tecnologia di controllo del motore di LEAF e la tecnologia e-4ORCE di Ariya. Quest’ultima si basa sul controllo della trazione a ruote indipendenti capace di aumentare le prestazioni del rover lunare sui terreni accidentati.

e-4ORCE

L’obiettivo del costruttore nipponico è quello di ottimizzare ulteriormente il sistema e-4ORCE in modo da migliorarne le prestazioni sui terreni più impervi.  Per questo motivo Nissan si è concentrata sullo sviluppo di sistemi di controllo della forza motrice in grado di ridurre al minimo lo slittamento delle ruote in base alle condizioni della superficie su cui si muove il veicolo. Ikkoh Funaki, Direttore dello Space Exploration Innovation Hub Center di JAXA, ha spiegato:

JAXA intende applicare i risultati di questa ricerca alle future attività di esplorazione spaziale. Stiamo collaborando con diverse aziende, università e istituti di ricerca su progetti che hanno un potenziale di commercializzazione. L’esperienza di Nissan nelle tecnologie elettrificate ci può aiutare a sviluppare rover lunari più performanti.

Nissan Ariya e-4ORCE

Come anticipato in precedenza, queste sofisticate tecnologie sviluppate da Nissan vengono utilizzate anche dalla Ariya e-4ORCE che sfrutta due motori elettrici – uno per asse – a cui si aggiunge il già citato e da sistema di controllo della trazione sulle quattro ruote. Nelle operazioni di decelerazione, la frenata rigenerativa viene regolata in maniera indipendente per i due motori, mentre durante la frenata l’e-4ORCE riduce al minimo il beccheggio della vettura. La Ariya garantisce una guida fluida e confortevole su ogni percorso, anche il più impegnativo, anche in condizioni climatiche difficili.

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →